Infuso di mandarino per combattere l’insonnia

14 settembre 2018
La mancanza di sonno può causare stanchezza cronica e vari disturbi. Per avere energie a sufficienza e far lavorare il corpo al meglio, bisogna dormire almeno 7 ore. L'infuso di rosmarino può essere un valido aiuto

Conciliare il sonno risulta molto difficile per alcune persone. Questo può essere dovuto a molte ragioni, tra cui stress o disturbi del sonno. In questa sede vi parleremo di un rimedio molto efficace per combattere l’insonnia: l’infuso di mandarino.

Se vi rigirate nel letto per prendere sonno, l’infuso di mandarino vi aiuterà a prendere sonno in 5 minuti. Ma sapete a cosa è dovuta la vostra insonnia? È molto importante, infatti, identificare la causa per potere risolvere il problema alla radice e godere di un riposo rigenerante.

Cos’è l’insonna?

Donna con insonnia

L’insonnia è un disturbo del sonno molto comune che si verifica quando una persona non riesce a conciliare il sonno. In seguito a ciò, dorme poco e al risveglio sente di non aver riposato a sufficienza.

Dormire poco causa diversi cambiamenti nell’organismo come mancanza di energia, fatica, deficit dell’attenzione e irritabilità. Oltre a questo, alcuni normali processi del corpo risultano compromessi.

In commercio si trovano diversi sonniferi, ma possono causare dipendenza e diversi disturbi. Una loro sospensione, inoltre, può provocare il ritorno dell’insonnia.

Per evitare effetti collaterali e dipendenza, non c’è niente di meglio che scegliere alternative naturali. Per questo oggi vi diciamo come preparare un delizioso infuso di mandarino, un ottimo rimedio naturale che concilia il sonno.

Quali sono le cause dell’insonnia?

L’insonnia può celare diverse cause, tra le quali:

  • Stress
  • Depressione
  • Preoccupazioni
  • Problemi in famiglia
  • Problemi economici
  • Lavoro notturno
  • Fare lunghi viaggi con fusi orario frequente
  • Ansia
  • Utilizzo di apparecchi elettronici e di altre distrazioni durante la notte

Leggete anche: Nomofobia: la dipendenza da smartphone diventa una malattia

I benefici della scorza di mandarino

La scorza di mandarino apporta molteplici benefici ed è utile nel trattamento di problemi digestivi, stress, ulcere gastriche, per non parlare del fatto che abbassa i livelli di colesterolo e glucosio nel sangue. Aiuta, infine, a disintossicare il fegato e a rafforzare il sistema immunitario.

La quantità di antiossidanti contenuta nella scorza di mandarino combatte anche l’influenza e il raffreddore. Grazie alle sue proprietà antinfiammatorie, infine, è ottimo per alleviare dolore e gonfiore della zona interessata.

Infuso di mandarino: un rimedio contro l’insonnia

Infuso di mandarino

Ingredienti

  • 1 tazza di acqua (250 ml)
  • 1 cucchiaio di camomilla essiccata (15 g)
  • Un cucchiaio di lavanda essiccata (15 g)
  • 1 cucchiaio di valeriana essiccata (15 g)
  • Scorza fresca di mandarino

Preparazione

  • Portate a ebollizione una tazza d’acqua.
  • Aggiungete un cucchiaio di camomilla, di lavanda e di valeriana essiccate.
  • Aggiungete infine la scorza di mandarino e lasciate bollire per alcuni minuti.
  • Bevete l’infuso di mandarino caldo proprio prima di andare a dormire.
  • In soli 5 minuti noterete che la bevanda avrà fatto effetto, dato che la scorza di mandarino agirà direttamente su una delle cause dell’insonnia, ovvero sullo stress.

Può interessarvi anche: 6 usi alternativi della scorza degli agrumi

Se vi sentite calmi e rilassati, sarà molto più facile conciliare il sonno. Cercate di liberare la mente e di eliminare i pensieri che vi angosciano e che generano ansia e depressione, soprattutto durante le ore notturne.

È importante capire che la notte è fatta per dormire. Una volta che avrete preso coscienza di ciò, metterete da parte le cattive abitudini, come lavorare di notte, usare apparecchi elettronici e stressarsi.

Mettete a riposo il cervello e i pensieri, altrimenti difficilmente riuscirete a prendere sonno. Se avete un problema, non rimuginateci troppo di notte, perché non c’è nulla che potete fare in quel momento. L’ideale è ricaricare le energie per il giorno dopo, in modo da pensare a mente lucida a come risolvere i problemi.

Se sentite che la vostra insonnia si aggrava, non esitate a rivolgervi a uno specialista, l’unico che potrà prescrivervi una terapia per rilassarvi, per meditare e che vi aiuterà a risalire alla radice del problema. Ricordate che potete sempre trovare un aiuto e che non dovete per forza affrontare l’insonnia da soli e con i pochi strumenti a vostra disposizione.

Guarda anche