5 ragioni per mangiare il mandarino

3 Dicembre 2020
Il mandarino è uno degli agrumi più consumati al mondo. Contiene vitamine, minerali e fibre.

Che lo chiamiate mandarino, clementina o mandarancio, questo frutto offre dei benefici per la salute che non dovremmo trascurare.

È il frutto dell’albero che porta lo stesso nome e uno degli agrumi più consumati al mondo. Tra gli agrumi possiamo trovare, infatti, il mandarino, l’arancia, il limone e il pompelmo.

Sono tutti frutti molto sani, caratterizzati da un basso indice di glucosio. Di conseguenza, sono perfetti per le persone che devono tenere sotto controllo i valori di zucchero nel sangue (per esempio, chi soffre di diabete o è in sovrappeso) e, per questa ragione, devono sottoporsi a una dieta per dimagrire.

Potrebbe interessarvi leggere anche: Uno studio dimostra che gli agrumi prevengono obesità e infarti cerebrali

Proprietà del mandarino

I mandarini forniscono vitamine C, E, gruppo B e minerali come il potassio, il calcio, il fosforo e il magnesio. Inoltre, contengono fibre, carboidrati, amminoacidi e acqua.

Antiossidanti

Spicchi di mandarino.

Il mandarino rappresenta una buona fonte di vitamina C. Specificamente, secondo questo articolo, la quantità di vitamina C contenuta in un mandarino corrisponde a 35 milligrammi ogni 100 milligrammi di mandarino.

Questa vitamina è un potente antiossidante, in grado di neutralizzare i radicali liberi che possono danneggiare e far invecchiare il corpo.

Inoltre, contiene anche vitamina A, necessaria per la salute degli occhi e del sistema immunitario.

Fibre dietetiche

Le fibre dietetiche sono associate alla prevenzione di problemi digestivi. Esistono due tipi di fibre dietetiche e il mandarino li contiene entrambi.

Il primo tipo è rappresentato dalle fibre insolubili che agevolano il transito intestinale. Riducono il rischio di soffrire di malattia diverticolare e trattano i sintomi gastrointestinali.

Tre mandarini.

Il secondo tipo di fibre corrisponde alle fibre solubili. Il loro beneficio principale consiste nella diminuzione del colesterolo e nel controllo del glucosio nel sangue.

Per sfruttare i benefici per la salute offerti dalle fibre del mandarino, è importante consumare il frutto allo stato naturale. Se lo assumiamo sotto forma di succo, non possiamo approfittare delle fibre, che rimangono nella polpa.

Vi consigliamo di leggere anche: Consumare fibre a sufficienza e consigli nutrizionali

Calcio, fosforo e magnesio per le ossa

Il mandarino contiene calcio, fosforo e magnesio. Questi elementi sono essenziali per la formazione delle ossa e, di conseguenza, per la prevenzione dell’osteoporosi.

Una tazza di spicchi di mandarino fornisce una percentuale compresa tra il 2 e il 4% del fabbisogno quotidiano di questi tre minerali.

Considerazioni sul consumo del mandarino

Grazie al suo sapore e alla sua facilità di consumo, il mandarino rappresenta una buona scelta per essere consumato come snack o come complemento della merenda dei bambini a scuola.

Inoltre, ricordate che è meglio consumare un mandarino intero o una tazza di spicchi rispetto a un bicchiere di succo. E, soprattutto, bisogna tenere conto del fatto che, nonostante le sue proprietà, il mandarino non può assolutamente sostituire la somministrazione di un trattamento medico.

  • Martí, N., Mena, P., Cánovas, J. A., Micol, V., & Saura, D. (2009). Vitamin C and the role of citrus juices as functional food. Natural Product Communications.
  • Chambial S, Dwivedi S, Shukla KK, John PJ, Sharma P. Vitamin C in disease prevention and cure: an overview. Indian J Clin Biochem. 2013;28(4):314–328. doi:10.1007/s12291-013-0375-3
  • Jain A, Tiwari A, Verma A, Jain SK. Vitamins for Cancer Prevention and Treatment: An Insight. Curr Mol Med. 2017;17(5):321-340. doi: 10.2174/1566524018666171205113329. PubMed PMID: 29210648.
  • MsC. Yusimy Cardero Reyes, Lic. Rodolfo Sarmiento González  y MsC. Ana Selva Capdesuñer. Importancia del consumo de hierro y vitamina C para la prevención de anemia ferropénica. MEDISAN 2009;13(6). http://www.bvs.sld.cu/revistas/san/vol13_6_09/san14609.pdf
  •  Gay J. Prevención y control de la carencia de hierro en la embarazada. Rev Cubana Aliment Nutr
    1998; 18(2):15-8.
  • Weaver, C. M. (2013). Potassium and Health. Advances in Nutrition4(3), 368S-377S. https://doi.org/10.3945/an.112.003533
  • Vinayagam R, Xu B. Antidiabetic properties of dietary flavonoids: a cellular mechanism review. Nutr Metab (Lond). 2015;12:60. Published 2015 Dec 23. doi:10.1186/s12986-015-0057-7