Iniezioni di acido ialuronico: quali effetti indesiderati?

14 Ottobre 2020
L'acido ialuronico è un prodotto biocompatibile dai molteplici benefici in campo estetico. Può provocare diversi effetti indesiderati, che tuttavia possono essere prevenuti dallo specialista.

Oggigiorno si parla spesso degli effetti indesiderati delle iniezioni di acido ialuronico, poiché si tratta di uno dei prodotti più comuni per la rigenerazione cutanea e per dare volume alle aree che hanno perso tonicità.

Per ottenere risultati ottimali, chi si sottopone alle iniezioni di acido ialuronico dovrebbe essere a conoscenza di specifiche linee guida, in modo da evitare gli effetti indesiderati. Sapete in cosa consistono queste raccomandazioni? Ne parliamo in dettaglio.

Effetti indesiderati delle iniezioni di acido ialuronico

Al fine di prevenire spiacevoli effetti indesiderati, bisogna seguire precise indicazioni. Questi effetti non sono sempre una diretta conseguenza del prodotto, bensì compaiono anche perché il paziente non ha rispettato le indicazioni dello specialista.

Arrossamento dell’area interessata

Un eritema nell’area interessata può essere dovuto al trauma delle iniezioni locali, anche se ciò dipende dalle proprietà del prodotto. Si tratta di un rossore passeggero, con lieve infiammazione.

Tende a durare fino a 2 giorni. Possiamo accelerarne la guarigione applicando apposite lozioni in modo da favorire la cicatrizzazione.

Donna che si sottopone a iniezione di acido ialuronico.
Gli effetti indesiderati dell’acido ialuronico possono essere immediati, a breve termine e a medio termine.

Ematomi

In genere l’infiammazione è accompagnata da ematomi che, in linea di massima, durano solo qualche giorno. Entrambi questi effetti indesiderati possono essere minimizzati esercitando una salda pressione e applicando borse del ghiaccio prima, dopo o durante la seduta.

Dovrà essere sospesa la somministrazione di farmaci o prodotti anticoagulanti non indispensabili, qualora la persona li stesse assumendo. Secondo diversi studi pubblicati su The Journal of Clinical and Aesthetic Dermatology, l’incidenza di ematomi a seguito di iniezione di acido ialuronico oscilla tra il 19 e il 24%.

Potrebbe interessarvi leggere: Soft lift, contro i segni dell’invecchiamento

Asimmetrie

Le asimmetrie possono essere dovute alla quantità di acido ialuronico applicato. Ciò provoca una momentanea differenza di volumi nel viso accanto ai lati del naso; per esempio, una zona può essere più voluminosa dell’altra.

Reazioni allergiche e ipersensibilità

Queste reazioni sono poco comuni, visto che l’acido ialuronico è un prodotto biocompatibile. Questo significa che il corpo lo assorbe senza riconoscerlo come agente esterno, e questo perché la sua struttura è simile alle sostanze naturali dell’organismo. Ciononostante, potrebbero scatenarsi delle reazioni allergiche da irritazione localizzata.

Necrosi cutanea

La necrosi cutanea dovuta alla pressione o all’ostruzione di un vaso sanguigno è una complicazione rara. Il punto più soggetto a rischio è lo spazio tra le sopracciglia, poiché è irrorato dall’arteria sopratrocleare; quest’ultima non è dotata di forte circolazione collaterale, per cui non può ricevere sangue da altri punti.

Plastic and Reconstructive Surgery raccomanda di aspirare con l’ago prima di iniettare il filler, spingendolo con un movimento continuo “avanti e indietro”. In questo modo, sarà possibile prevenire eventuali complicazioni.

Effetti indesiderati a breve termine dell’acido ialuronico

Alcuni effetti indesiderati dell’acido ialuronico insorgono a breve termine e non nell’immediato, come dicevamo. Questo significa che si manifestano qualche giorno dopo l’applicazione.

Noduli palpabili o visibili

I noduli o le protuberanze sono complicazioni comuni in seguito a una iniezione di acido ialuronico. Possono essere infiammatori o non-infiammatori. I noduli non infiammatori compaiono in un lasso di tempo che va dalle 4 settimane a 1 anno; quelli di natura infiammatoria rappresentano una risposta immunitaria all’acido ialuronico.

Secondo l’American Journal of Clinical Dermatology, i noduli infiammatori sono più comuni a seguito di filler permanente, ma sono stati registrati diversi casi anche dopo l’applicazione di filler temporanei.

Attivazione del virus dell’herpes semplice

Se si interviene nella zona delle labbra di una persona che tende a soffrire di herpes, bisognerà prima applicare un trattamento di profilassi anti-herpes. Questo perché uno degli effetti indesiderati dell’acido ialuronico consiste nell’attivazione del virus che si trova annidata tra i nervi del viso.

Potrebbe interessarvi: Combattere l’herpes labiale con 7 trattamenti naturali

Effetti indesiderati a lungo termine delle iniezioni di acido ialuronico

A distanza di mesi o addirittura anni dall’applicazione, potrebbero insorgere delle complicazioni. Si tratta di effetti indesiderati a lungo termine e molto spesso è difficile ricondurle al trattamento, visto che le tempistiche disorientano la diagnosi.

Granulomi da iniezioni di acido ialuronico

La reazione granulomatosa al corpo estraneo può svilupparsi anni dopo l’iniezione. Questo processo è asintomatico ed è accompagnato da eritema e gonfiore.

Le reazioni prolungate a un corpo estraneo possono essere trattate con iniezioni di corticosteroidi intralesionali. L’American Society for Dermatologic Surgery prevede anche le ialuronidasi come possibile trattamento contro questo effetto indesiderato.

Punture antietà in mezzo alla fronte.
L’iniezione di acido ialuronico spetta allo specialista, ciò limiterà l’insorgenza di possibili effetti indesiderati.

Migrazione del prodotto

La migrazione dell’acido ialuronico è una delle possibili complicazioni associate all’iniezione nei tessuti molli. Quando si esegue l’analisi dei noduli, delle masse o del gonfiore del viso, bisogna considerare che la sostanza somministrata può spostarsi, raggiungendo un’area lontana da quella dell’iniezione, così come può rimanere nel tessuto anche a distanza di anni.

Perché è importante rivolgersi a un professionista

Sono molte le strategie per ridurre il rischio di complicazioni associate a un’iniezione di acido ialuronico. È inoltre indispensabile una buona conoscenza dei diversi effetti indesiderati da parte del professionista.

Sebbene le reazioni indesiderate associate a una corretta tecnica di iniezione siano rare, il paziente deve essere informato sulle possibili complicazioni. Infine, è importante documentarsi e rispettare le indicazioni ricevute prima e dopo le sedute.

  • King M. The Management of Bruising following Nonsurgical Cosmetic Treatment. J Clin Aesthet Dermatol. 2017;10(2):E1-E4.
  • Brody HJ. Use of hyaluronidase in the treatment of granulomatous hyaluronic acid reactions or unwanted hyaluronic acid misplacement [published correction appears in Dermatol Surg. 2008 Jan;34(1):135]. Dermatol Surg. 2005;31(8 Pt 1):893-897. doi:10.1097/00042728-200508000-00001
  • Lemperle G, Rullan PP, Gauthier-Hazan N. Avoiding and treating dermal filler complications. Plast Reconstr Surg. 2006;118(3 Suppl):92S-107S. doi:10.1097/01.prs.0000234672.69287.77
  • Cohen JL. Understanding, avoiding, and managing dermal filler complications. Dermatol Surg. 2008;34 Suppl 1:S92-S99. doi:10.1111/j.1524-4725.2008.34249.x
  • Jordan DR, Stoica B. Filler Migration: A Number of Mechanisms to Consider. Ophthalmic Plast Reconstr Surg. 2015;31(4):257-262. doi:10.1097/IOP.0000000000000368
  • Ledon JA, Savas JA, Yang S, Franca K, Camacho I, Nouri K. Inflammatory nodules following soft tissue filler use: a review of causative agents, pathology and treatment options. Am J Clin Dermatol. 2013;14(5):401-411. doi:10.1007/s40257-013-0043-7