La cannella, spezia afrodisiaca e molto di più

2 dicembre 2017
In caso di problemi di salute è sempre opportuno consultare il medico prima di utilizzare un rimedio naturale. La cannella, ad esempio, è dotata di proprietà anticoagulanti e in alcuni casi non è indicata.

Le proprietà curative della cannella sono riconosciute fin dai tempi antichi. È una pianta originaria dell’India meridionale, coltivata anche in Birmania, Sri Lanka e America Latina. A partire dal secolo XIX la coltivazione si è estesa in varie parti del mondo.

La spezia viene ricavata dalla parte interna della corteccia; contiene sali minerali, fibre e vitamine A, B1 e C.

Oltre alle ben note virtù medicinali, la cannella è considerata un afrodisiaco, in grado di aumentare la libido e contrastare le disfunzioni erettili.

Virtù terapeutiche della cannella

È una spezia che ci offre i suoi benefici sia ingerita, sia applicata localmente.

  • A livello dello stomaco, è un buon stimolante della digestione. Aiuta a controllare i gas intestinali, la nausea e la digestione lenta.
  • Può essere utilizzata anche nel trattamento del colon irritabile.
  • Riduce il tasso di colesterolo e i livelli di glucosio nel sangue, quindi fa bene a chi soffre di diabete di tipo 2.
  • Le sue proprietà espettoranti migliorano le funzioni dell’apparato respiratorio. È consigliata in caso di bronchite, tosse e raffreddore.
  • È antinfiammatoria, allevia il mal di testa e i dolori muscolari.
  • Ha una natura calda e piccante e stimola la circolazione sanguigna.
  • Si può impiegare per trattare alcune malattie arteriose, tuttavia può essere controindicata quando è presente un disturbo della coagulazione.
  • Nelle donne, aiuta a regolare il ciclo e a calmare i crampi mestruali. È talvolta impiegata per curare le infezioni vaginali.
  • Aiuta a guarire le ulcere della bocca e combatte l’alitosi.
  • Infine, essendo dotata di qualità antisettiche, trova impiego nel trattamento delle micosi dei piedi e delle unghie.

Volete saperne di più? Leggete: Cosa succede mettendo la cannella nelle piante?

La cannella come afrodisiaco

Cannella in bastoncini e in polvere

La cannella è conosciuta come stimolante naturale. Di questa proprietà possono beneficiare alcune funzioni del cervello, come la memoria. L’effetto, però, si estende anche alla sfera erotica.

Attraverso il profumo, questa spezia aumenta la libido, negli uomini e nelle donne. Ad esempio, una candela aromatica o un massaggio all’olio di cannella e miele possono dare una marcia in più ai rapporti di coppia.

  • Nel caso degli uomini, consumare regolarmente cannella sotto forma di tisana aumenta la produzione di testosterone.
  • Inoltre, aumentando l’irrorazione sanguigna, favorisce e prolunga l’erezione.
  • Può essere utile, quindi, nelle disfunzioni erettili lievi o come terapia preventiva. In caso di impotenza, si consiglia di bere un infuso di questa spezia tre volte al giorno. Naturalmente è sempre opportuno richiedere una visita specialistica.

Favorisce anche il rilassamento. Ricordiamo che in alcuni casi è proprio lo stress a inibire il desiderio sessuale.

Migliora l’umore, diminuisce il senso di affaticamento e riattiva il metabolismo: tutto a vantaggio di una buona intesa sessuale.

Alcune informazioni in più sull’utilizzo della cannella

  • Un cucchiaio di cannella sciolto in un litro d’acqua aiuta a combattere la distensione addominale. Diminuisce i gas e la flatulenza.
  • Il suo infuso regola il ciclo e allevia il dolore.
  • In caso di problemi digestivi, condite i vostri piatti con un po’ di questa spezia: aiuta a combattere il bruciore di stomaco e la nausea.
  • Essendo stimolante, la tisana alla cannella è in grado di aumentare l’appetito.
  • In caso di bronchite, problemi respiratori o malattie da raffreddamento, è possibile realizzare dei gargarismi con infuso di cannella e miele. È ottima anche mescolata al succo di limone.

Rischi associati al consumo di cannella

Cannella in polvere

Come tutti gli eccessi, un abuso di cannella può causare effetti collaterali. È importante, inoltre, considerare che il consumo presenta delle controindicazioni.

È un potente anticoagulante

Come abbiamo già indicato, questa spezia è controindicata per le persone che presentano problemi di coagulazione o sono soggetti a emorragie.

Non è certamente consigliata prima di un’operazione chirurgica.

Controindicata durante la gravidanza

Donna incinta

Le donne incinte dovrebbero evitarne il consumo, soprattutto nell’ultima fase della gestazione.

Le sue proprietà emmenagoghe potrebbero infatti aumentare il rischio di aborto.

Leggete anche: 10 alimenti per migliorare la fertilità

Aumenta la frequenza cardiaca

La cannella non è indicata in caso di ipertensione, aritmia o tachicardia.

Irritazioni della pelle

Maschera alla cannella

Per quanto riguarda l’applicazione topica, un uso troppo frequente o abbondante di cannella può causare allergie o irritazioni della pelle.

Controproducente in caso di problemi intestinali

È consigliata in caso di problemi digestivi, tuttavia non si deve esagerare. Quantità eccessive, infatti, possono irritare ulteriormente l’intestino.

Guarda anche