La cipolla: un rimedio millenario

· 18 aprile 2014

Secondo la saggezza popolare, la cipolla cura qualsiasi cosa. Tra i molteplici strati della cipolla, gli stessi che ci fanno piangere, si nascondono dei rimedi per qualsiasi dolore o disturbo. Ma c’è dell’altro. Nei secoli passati la cipolla aveva anche delle connotazioni magiche: si diceva che fosse in grado di scacciare gli spiriti maligni e che favorisse i sogni profetici se messa sotto il cuscino.

Mitologia a parte, le proprietà delle cipolla sono conosciute fin dall’antichità, ma i riscontri scientifici arrivarono soprattutto nel 1919, quando un medico statunitense, spaventato per il cospicuo numero di morti a causa di un’epidemia di influenza diffusasi in quell’epoca, si rese conto di qualcosa di veramente curioso: c’era una famiglia di agricoltori completamente sana, nessun membro aveva contratto la malattia. Perché? La padrona di casa si era limitata a seguire le tradizioni dei suoi antenati europei in caso di peste o colera, ovvero mettere le cipolle sulle finestre di tutta la casa. Quando il medico le analizzò al microscopio, capì che il virus dell’influenza aveva aderito agli strati della cipolla. Una cosa semplicemente incredibile.

Al giorno d’oggi la cipolla viene usata per molteplici applicazioni medicinali e, oltre a questo, tutti sanno che è uno degli ortaggi con più benefici e uno dei più saporiti per condire e accompagnare qualsiasi piatto.  

Benefici della cipolla

Migliora la circolazione e regola l’ipertensione

Uno dei costituenti della cipolla è l’alliina, un amminoacido che permette a questo ortaggio di offrire all’organismo grandi proprietà antitrombotiche, di evitare la formazione di coaguli nel sangue e di fare in modo che questo scorra normalmente, regolando il colesterolo e l’ipertensione ed evitando incidenti coronarici e l’angina pectoris (dolore al petto). Come potete trarre beneficio dalla cipolla? Basta schiacciare una cipolla e lasciarla macerare in un litro d’acqua per 15 ore. Potete berne fino a tre bicchieri al giorno.

Diuretico

La cipolla aiuta ad eliminare i liquidi del corpo, essendo di grande aiuto in caso di reumatismi, gotta, edemi, etc. In situazioni del genere è molto utile lasciare a macerare 50 grammi di cipolla precedentemente schiacciata, mescolandola con un bicchierino di vino e tre d’acqua. Potete berne fino a tre bicchieri al giorno.

Molteplici vitamine che risvegliano l’appetito

Di solito la cipolla viene utilizzata molto assieme ad aglio e peperoncino, un condimento molto saporito e tipico di molti paesi. La sua composizione a base di vitamina C aiuta ad assorbire il ferro aumentando inoltre la produzione di anticorpi. Contiene anche vitamina E, vitamina B, magnesio, fosforo, calcio e fibra.

Battericida

Come tutti sanno, la cipolla contiene zolfo, il componente dall’odore forte e quello ci fa piangere quando la tagliamo. Anche se fastidioso, è senza dubbio uno dei migliori benefici della cipolla perché è proprio lo zolfo che ci aiuta in caso di malattie infettive, come influenza, faringite, bronchite. Ma non è tutto: la cipolla è perfetta in presenza di qualunque tipo di batterio intestinale o in caso di diarrea. Cosa potete fare? Potete preparare un semplicissimo sciroppo di cipolla: cuocete due cipolle in mezzo litro d’acqua, aggiungete a questo brodo cinque cucchiai di miele e mescolate per bene in modo da ottenere lo sciroppo. Fa molto bene anche fare dei suffumigi di cipolla quando l’acqua ha raggiunto il bollore.

Benefici digestivi della cipolla

La cipolla aiuta il processo digestivo, stimola il fegato e la cistifellea, per questo è indicato accompagnare i nostri stufati con la cipolla, sempre in maniera equilibrata e sana. Tuttavia, dobbiamo avvertirvi che se soffrite di acidità di stomaco o avete altri problemi di stomaco, la cipolla non è consigliata. È anche vero, però, che recenti studi hanno dimostrato che il consumo di cipolla aiuta ad evitare la comparsa di cellule cancerogene nello stomaco. Quindi, sempre che sia possibile, un consumo equilibrato della cipolla fa sempre bene alla salute.

Per le punture d’insetto

Grazie alle sue proprietà battericide, la cipolla è un eccellente disinfettante in caso di punture d’insetto. È sufficiente bagnare la zona interessata con il liquido di una cipolla fresca.

Curiosità

Cipolla

Esiste un rimedio efficace per evitare lo sgradevole effetto collaterale che deriva dal consumo di cipolle. Tutti lo conoscete: l’alito cattivo. Secondo John Graham, uno scienziato della California, è sufficiente bere un bicchiere d’acqua subito dopo aver mangiato cipolla. In questo modo, si annullano subito gli effetti e potrete parlare e anche baciare qualcuno senza che sia rimasta traccia dell’alito cattivo.

Guarda anche