Lavare la frutta e la verdura per evitare il contagio da Coronavirus

4 Maggio 2020
La crisi del Coronavirus ha portato in primo piano le misure di sicurezza necessarie per fermarne la diffusione. Tuttavia, esistono alcuni dubbi su quali regole dovremmo seguire quando compriamo, conserviamo e cuciniamo gli alimenti.

Lavare la frutta e la verdura è indispensabile per eliminare gli agenti contaminanti che potrebbero essere presenti sulla superficie. È bene conoscere, quindi, i passaggi adeguati da seguire e ridurre così al minimo il rischio di contrarre un’infezione.

Anche se in questi giorni la nostra preoccupazione principale è rappresentata dal contagio da Coronavirus, dovremmo seguire queste regole ogni volta che consumiamo frutta e verdura. Perfino nel caso in cui decidiamo di mangiarle senza buccia.

Quando laviamo la frutta e la verdura, eliminiamo i resti di terra e sporcizia che potrebbero contenere. Ma questa operazione è necessaria anche per eliminare eventuali residui di pesticidi, batteri e altri agenti patogeni che potrebbero provocare intossicazioni o altri problemi di salute.

Il Coronavirus può essere trasmesso attraverso gli alimenti?

Da quando ha avuto inizio la pandemia da Coronavirus, l’Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare (EFSA) sta monitorando con attenzione l’evolversi della situazione. Secondo le informazioni fornite da questo ente, “al giorno d’oggi non esistono prove che indichino che gli alimenti possano costituire una via di trasmissione del virus”.

Secondo le parole della scienziata a capo dell’EFSA, Marta Hugas, questa conclusione è stata raggiunta attraverso lo studio di epidemie precedenti di altri Coronavirus. Si tratta infatti di alcuni virus simili al Covid-19, come il SARS-CoV o il MERS-CoV. Attualmente, il virus Sars-CoV-2 si sta propagando da persona a persona attraverso l’inalazione di goccioline emesse nell’atmosfera da una persona che ha tossito o starnutito.

Norme igieniche per gli alimenti
Finora le ricerche affermano che gli alimenti non costituiscono un mezzo di contagio del Coronavirus. Ciononostante, è comunque molto importante lavarli accuratamente.

Potrebbe interessarvi leggere anche: Propagazione del Coronavirus e condizioni favorevoli

Come possiamo lavare la frutta e la verdura?

Anche se abbiamo visto che è improbabile che il virus si trasmetta attraverso gli alimenti, seguire alcune regole generali di igiene quotidiana contribuisce a ridurre al minimo qualunque eventuale rischio. Di conseguenza, è importante lavare le mani con acqua tiepida e sapone per almeno 40 secondi prima di lavare la frutta e la verdura.

D’altra parte, non è necessario fare uso di saponi o detersivi per lavare gli alimenti, perché potrebbero depositarsi dei resti in mancanza di risciacquo. Qual è, allora, il modo corretto di lavarli? Nelle righe che seguono vi offriamo alcuni consigli.

Come lavare i diversi tipi di verdura

  • Per le verdure a foglia, come la lattuga o le bietole, dovremo separare le foglie e lavarle una alla volta. In questo modo riusciremo a eliminare la terra, i pesticidi e i fertilizzanti che potrebbero essersi depositati nelle parti interne.
  • Per i vegetali che presentano una consistenza più dura (cetrioli, zucchine, peperoni, ecc.) possiamo utilizzare uno spazzolino specifico per il lavaggio dei vegetali. Dobbiamo strofinarli sotto un getto d’acqua e grattare accuratamente tutta la loro superficie.
  • Nel caso del cavolfiore e dei broccoli, consigliamo di tagliare prima i fusti. Poi si mettono in un pentolino e si immergono in acqua fredda. In questo modo abbiamo accesso alle parti più interne, che invece non potremmo raggiungere, se non li tagliassimo.
  • Quando dobbiamo lavare ortaggi a radice, come patate, barbabietole, carote o rape, possiamo lasciarli precedentemente in ammollo, in modo da ammorbidirne un po’ lo sporco. Poi li gratteremo con uno spazzolino o una spugna (senza detersivo), energeticamente e sotto il getto d’acqua. Prima di sbucciarli, bisogna lavarli.

Come lavare le principali varietà di frutta

  • Le bacche, le fragole e i frutti di bosco sono molto delicati. Dobbiamo metterli in un pentolino e lasciarli immersi per un po’ di tempo in acqua fredda. Strofiniamo lievemente con le mani e scoliamo.
  • I frutti che possiedono una buccia commestibile devono essere sempre lavati prima di essere mangiati, sia che li sbucciamo sia che li mangiamo con la buccia. Dobbiamo passarli un momento sotto l’acqua del rubinetto e poi strofinare con attenzione. Alcuni esempi sono le pesche, le pere, le mele, le prugne o le pesche noci.
  • Nel caso di limoni, kiwi, papaya e altri frutti la cui buccia non è commestibile, li laveremo allo stesso modo prima di sbucciarli. Se non lo facessimo, potremmo contaminare il frutto attraverso il coltello.
  • Per una migliore conservazione, si consiglia di asciugare la frutta e la verdura lavate con un po’ di carta da cucina.
Come lavare la frutta e la verdura
Possiamo mettere in ammollo alcuni frutti, in modo da lavarli più facilmente.

Abbiamo bisogno di usare prodotti disinfettanti per gli alimenti?

Come abbiamo visto, è difficile essere contagiati dal Coronavirus attraverso gli alimenti. Le autorità sanitarie e quelle responsabili della sicurezza alimentare, non consigliano l’uso di prodotti disinfettanti per la pulizia degli alimenti.

Se però intendiamo utilizzarli, accertiamoci che si tratti di prodotti omologati e adatti per un uso alimentare. Inoltre, dovremo seguire le istruzioni d’uso fornite dai produttori.

Ciò che invece viene caldamente raccomandato da tutti gli esperti è seguire scrupolosamente le norme base di igiene e sicurezza alimentare. Oltre a lavare gli alimenti, dobbiamo adottare le seguenti regole:

  • Lavarci le mani prima e dopo aver manipolato gli alimenti e lavare bene utensili e superfici di lavoro.
  • Mantenere la frutta e la verdura separate dalla carne e dal pesce crudo. Evitare di utilizzare gli stessi utensili per manipolarli.
  • Cuocere e scaldare molto bene le verdure prima di consumarle. Se mangiamo un’insalata, assicuriamoci che tutti gli ingredienti siano stati precedentemente lavati prima di tagliarli e servirli.
  • Conservare la frutta e la verdura nei recipienti adatti e alla temperatura adeguata.
  • Scegliere gli alimenti freschi che si trovano nelle condizioni migliori.

Vi consigliamo di leggere anche: Alimentazione e Coronavirus: bufale

Lavare la frutta e la verdura è una misura di sicurezza fondamentale

Si tratta di una regola che dobbiamo seguire prima di cucinare e mangiare questo genere di alimenti. Grazie a questa precauzione, possiamo proteggerci dal Coronavirus, anche se quella alimentare non è una probabile via di trasmissione.

In questo modo, inoltre, siamo in grado di eliminare tutti i resti di sporcizia, fertilizzanti e altri agenti patogeni che potrebbero trovarsi nella frutta e nella verdura.

  • Bundesinstitut für Risikobewertung. Can the new type of coronavirus be transmitted via food and objects?. Abril 2020.
  • Desai A. N, Aronoff D.M. Food safety and COVID-19. Jama patient page. Abril 2020.
  • Rothan H.A, Byrareddy SN. The epidemiology and pathogenesis of coronavirus disease (COVID-19) outbreak. Journal of Autoimmunity. Febrero 2020. 26:102433.
  • US Food and Drug Administration. Food safety quick tips.