Le 5 cose che dobbiamo tenere lontane dal letto

14 dicembre 2015
Dobbiamo evitare di usare la camera da letto per cose diverse dal dormire, altrimenti il nostro cervello assocerà questa stanza ad altre attività e non si riposerà al meglio

Il nostro letto è un luogo per il rilassamento e il riposo in cui sprofondare dopo aver affrontato tutte le attività che ci riserva la giornata. Proprio lì possiamo ricaricare di energia il nostro corpo tramite il sonno, per prepararlo fisicamente e mentalmente ad un’altra giornata.

È stato dimostrato che il sonno svolge un ruolo fondamentale per la salute, poiché quando si dorme, il corpo attiva una serie di processi per restaurare le cellule dell’organismo ed ottimizzare ognuna delle sue funzioni.

Per tale ragione, avere problemi di insonnia porta allo sviluppo di diverse patologie che fanno diminuire in modo considerevole la qualità di vita.

Anche se i problemi del sonno possono essere causati da molti fattori, lo stato del letto, così come gli elementi che poggiamo su di esso, possono svolgere un ruolo fondamentale.

Per questo motivo, oggi condivideremo una validissima lista con tutti gli elementi che dovrebbero stare fuori dalla camera da letto. Queste informazioni vi saranno utili!

1. Il telefono cellulare

cellulare-a-letto

Con l’invasione della tecnologia, oggi la maggior parte delle persone possiede uno smartphone che si porta sempre dietro.

Questi dispositivi hanno creato un’infinita possibilità di intrattenimento e lavoro, fattori che hanno portato a soffrire di una certa dipendenza nei loro confronti.

Il problema principale è che nella maggior parte dei casi, si rimane a lungo connessi ai social network o ai vari siti, riducendo sensibilmente le ore dedicate al sonno.

È stato dimostrato anche che la luce emessa da questi apparecchi provoca l’eccitazione del cervello e altera la produzione di melatonina, conosciuta anche come l’ormone del sonno.

Leggete anche: Fa male dormire vicino al cellulare?

2. Il portatile

I computer portatili hanno facilitato il lavoro di milioni di persone, che adesso possono realizzare le loro attività comodamente a casa o in camera.

L’inconveniente è che alcuni hanno trasformato il loro spazio per dormire in un posto di lavoro e non si rendono conto che a causa di ciò stanno debilitando l’associazione mentale tra la camera da letto e il sonno. 

Come se non bastasse, molti credono che questa sia una possibilità per lavorare ore extra, sottraendo in tal modo del tempo destinato al riposo.

3. Cibi

mangiare-a-letto

Il consumo di cibo a letto è antigienico e può creare l’ambiente perfetto per la proliferazione di batteri e acari.

Nonostante possa essere piacevole cenare o fare colazione in camera da letto, è pur vero che possono cadere resti di cibo che magari non notiamo ad occhio nudo, ma che potrebbero convertirsi in un focolaio di cattivi odori e microorganismi.

4. Animali domestici

Gli amanti degli animali non si fanno alcun problema a condividere il proprio letto con il loro migliore amico, senza però rendersi conto dell’errore che commettono.

Il pelo dei nostri amici a quattro zampe è pieno di polvere, microorganismi e molte altre particelle che possono provocare allergie o altre reazioni alla pelle.

Gli animali, inoltre, emettono suoni e fanno movimenti che finiranno per interrompere il nostro sonno più volte durante la notte.

Visitate questo articolo: Animali domestici, un grande aiuto per la salute

5. Il telecomando del televisore

televisione

Nella maggior parte delle nostre stanze vi è un televisore, infatti per molte persone risulta particolarmente rilassante e piacevole vedere un programma o un film prima di addormentarsi.

Tutti questi apparecchi sono dotati di un programmatore automatico che permette di stabilire il tempo in cui il televisore deve rimanere accesso, in modo tale da non diventare un ostacolo per conciliare il sonno.

Il problema è che vedere la televisione prima di andare a dormire può alterare la produzione di melatonina, cosa che porta ad avere grandi difficoltà nel dormire per tutto il tempo necessario.

Per questo motivo, si consiglia di programmare lo spegnimento automatico del televisore almeno 30 minuti prima  dell’ora in cui si è scelto di andare a dormire e, per quanto possibile, allontanare il telecomando dal letto per evitare di cadere nella tentazione di accenderlo nuovamente.

Nella vostra camera da letto sono presenti alcuni di questi elementi? Adesso che sapete che potrebbero influenzare negativamente il vostro sonno, forse è arrivato il momento di fare alcune modifiche nella vostra stanza affinché si trasformi in uno spazio idoneo per il riposo.

È essenziale riflettere sull’importanza di una buona qualità del sonno per godere di un eccellente stato fisico ed emotivo.

Guarda anche