Le candele decorative: come disporle e dove

28 Ottobre 2019
Le candele possono essere usate in diversi modi per arredare la casa. Ecco qualche idea per dare più luce ai vostri ambienti.

Le candele sono un elemento d’arredo semplice, ma fantastico in casa. Profumano, illuminano e decorano gli angoli in cui le sistemiamo. Le candele decorative sono belle da vedere nelle occasioni speciali, soprattutto se l’atmosfera vuole essere romantica.

Nella luce che creano risiede certamente tutto il loro fascino e questo aiuta anche a far emergere determinate emozioni. La luce di una candela crea subito un’atmosfera intima e delicata oltre che rilassante. 

Un tipo di candela per ogni occasione

I motivi per ricorrere alle candele sono tanti. L’illuminazione è un fattore chiave dell’arredamento e se ben sfruttata, l’ambiente acquista subito più armonia.

Candelabri

  • Grazie a un candelabro, potete dare un tocco diverso ai vostri spazi.
  • Con un investimento minimo e un po’ di creatività potete cambiare completamente il carattere di una stanza.

Portacandele decorati con materiali riciclati

portacandele con bicchieri capovolti

Potete riciclare o utilizzare gli oggetti che vi piacciono, ma che non usate più. La luce delle candele darà essi un aspetto nuovo e speciale.

Un idea veloce è quella di utilizzare i barattoli di vetro. Potete riempirli di sabbia, di conchiglie o tappi e combinare barattoli di dimensioni diverse per creare un bel centrotavola. Oppure potete prendere più candele e legarle con una corda. Un’altra idea sono i bicchieri o i barattoli di vetro capovolti, come mostrato nell’immagine.

Leggete anche: Candele aromatizzate: come si preparano?

Candele decorative con il fil di ferro o la corda

I barattoli di vetro si prestano bene a essere trasformati in portacandele. Decorateli con un fil di ferro, dello spago o del cordino. Assicurando bene il filo nella parte filettata, potete appendere i barattoli ovunque: sono perfetti in giardino.

I lumini o tealights

Candele accese

In genere di alluminio e una volta accesi durano circa 4 ore. Accendetene più di uno, sono piccoli e fanno poca luce.

Candele decorative lunghe

Sono ideali per un candelabro e per le decorazioni in stile vintage. Il portacandele più semplice è la bottiglietta di vetro;  decoratela, ad esempio, con pezzi di legno e appendetela con un cordino.

Fluttuanti

Candele fluttuanti

Sono simili ai lumini, ma potete metterle in acqua e creare un suggestivo effetto fluttuante. Una bella idea per un centro tavola o un momento romantico.

Candela grossa

Di solito vengono messe all’interno di un recipiente; sono perfette nei barattoli riempiti di sabbia o di ciottoli. Raccogliete dei ciottoli lungo il fiume, sulla spiaggia o delle conchiglie e riempite il fondo di un barattolo di vetro.

candele dentro barattolo con pietre

Candele decorative profumate

Le candele profumate o aromatiche rilasciano un buon aroma di fiori, vaniglia, cannella, frutti di bosco o altro. Sono rilassanti, invitano alla tranquillità o, se necessario, al riposo.

Leggete anche: Perché dormiamo male? Alcune idee per riposare meglio

Le candele artistiche

Sono le più originali, elaborate con disegni e decorazioni. Potete trovarle in molte forme e colori, decorate con foglie secche o addirittura scolpite. Queste candele non passano inosservate e danno un tocco particolare all’ambiente.

Candele decorate

Le candele da sempre rappresentano la luce che dà equilibrio e calore all’anima. Secondo il Feng Shui, apportano un tipo di energia che rivitalizza l’anima e il corpo. Allo stesso modo, aiutano ad annullare la negatività che può turbare un ambiente.

Disporre le candele decorative secondo il Feng Shui

  • Sud: attraggono il successo, la fama, riducono l’ansia e la tristezza.
  • Est: portano armonia e attirano energia risanatrice in caso di malattia.
  • Nord: catalizzano energia positiva e aiutano nel lavoro.
  • Ovest: portano viaggi e stimolano la creatività.

Il Feng Shui e il colore delle candele

È anche interessante conoscere il significato dei colori secondo il Feng Shui. Ogni tonalità, infatti, possiede una propria vibrazione.

  • Rosso: rappresenta il fuoco e la forza vitale. Potete usarle quando vi sentite depressi o state attraversando un periodo negativo in amore.
  • Blu: rappresenta la mente e la conoscenza. Accendetele quando avete bisogno di calma.
  • Bianco: è la purezza e la perfezione. Elimina le vibrazioni negative.
  • Nero: è simbolo dell’ignoto e del mistero. Assorbe anche le negatività e le cattive vibrazioni di una persona.
  • Giallo: è il sole, l’ottimismo e l’intelligenza. Migliora la concentrazione e stimola la mente.
  • Verde: rappresenta la natura, la speranza e la serenità. Usatele quando desiderate intraprendere una nuova strada e chiuderne una vecchia.
  • Bruun, O. (2008). An introduction to feng shui. An Introduction to Feng Shui. https://doi.org/10.1017/CBO9780511800931
  • Creightmore, R. (2000). Feng Shui. Jbsd.
  • P., I. C. G., & S., M. C. C. (1997). Productos derivados de la industria de la palma de aceite : usos. Revista Palmas.
  • Estado de la Nación. (2010). Armonía con la Naturaleza. XXI Informe Del Estado de La Nación En Desarrollo Humano Sostenible. https://doi.org/303.447.286 P964vp-21
  • Secretaría Nacional de Planificación y Desarrollo – Senplades. (2013). Plan Nacional de Desarrollo / Plan Nacional del Buen Vivir. https://doi.org/ISBN-978-9942-07-448-5