Ginocchia e salute: 4 cose da sapere

· 6 agosto 2016
Prima di assumere qualsiasi tipo di medicinale per alleviare il dolore alle ginocchia, vi consigliamo di consultare uno specialista, affinché possa indicarvi il trattamento più adeguato

Che relazione c’è tra ginocchia e salute? Qualsiasi età abbiate, se vi fanno male le ginocchia, dovete preoccuparvi. Potrebbe non trattarsi delle ossa né dei muscoli, ma delle articolazioni che collegano le ossa delle ginocchia.

In qualsiasi caso, il vostro corpo vi sta inviando un messaggio. Qualcosa nella vostra salute non va e si riflette concretamente su questa zona del corpo.

Prendere pillole per il mal di testa, smettere di andare in palestra o evitare le scale non sono la soluzione corretta a questo problema. Anche se queste strategie possono camuffare il dolore o ridurlo, funzionano solo temporaneamente.

Quando proverete a tornare alla normalità, continuerete a provare dolore.

Ecco alcune cose interessanti da sapere riguardo alla relazione tra ginocchia e salute.

1. Non fate le scale!

Ragazza fa le scale

Quando le vostre ginocchia vi fanno questa richiesta, è perché soffrono molto. Se provate molto dolore nel fare le scale, potrebbero essere usurate.

Altre cause del dolore sono:

  • Problemi genetici
  • Traumi
  • Problemi metabolici

Un’importante relazione tra ginocchia e salute riguarda proprio il dolore mentre si fanno le scale, in quanto potrebbe segnalare una malattia prematura, chiamata osteoartrite del ginocchio, che colpisce soprattutto la cartilagine.

L’osteoartrite è articolare-cronica. Questo significa che il dolore alle articolazioni può durare a lungo. Si manifesta con gonfiore, calore e movimenti limitati.

Per evitare che questa malattia diventi progressiva, è importante evitare di realizzare movimenti bruschi né ripetitivi.

I motivi per i quali si sviluppa questo problema sono:

  • L’età: l’osteoartrite si presenta frequentemente nelle persone di mezza età e negli anziani.
  • Fattori genetici: tra le caratteristiche genetiche, ricordiamo le gambe storte e il ginocchio valgo.
  • Il peso: l’obesità obbliga le articolazioni delle ginocchia a sopportare un peso maggiore.
  • Lesioni: una lesione sportiva, ad esempio, è un possibile fattore scatenante dell’osteoartrite.
  • Lo sforzo eccessivo: piegarsi di continuo, sollevare oggetti e camminare spesso durante il lavoro.

Leggete anche: Smoothie speciale per combattere i dolori articolari

2. Avete sentito quello scricchiolio? 

Ecco un’altra interessante relazione tra ginocchia e salute. Quando le ginocchia fanno un piccolo crack, potrebbe essersi verificato uno strappo al menisco. Si tratta di una lesione tipica degli sport di contatto come il rugby e il football americano.

Quando gli sportivi soffrono di questo problema, il ginocchio smette di funzionare in modo corretto e, spesso, bisogna sottomettersi ad un intervento per risolvere il problema.

I menischi sono due dischi cartilaginei a forma di C. Si trovano tra il femore (osso del muscolo), la tibia (situata nella parte posteriore inferiore della gamba) e la rotula (l’osso centrale che circonda il ginocchio).

I menischi aiutano a mantenere stabile il ginocchio e ammortizzano gli impatti che ricevono le ossa.

Se avete una lesione al menisco, è necessario immobilizzare il ginocchio. Mettete una tavoletta e delle bende nella zona colpita per stabilizzarla.

In questo modo preverrete i movimenti inutili ed eviterete danni maggiori ai tessuti e ai muscoli. Parlate con il vostro dottore riguardo ai metodi più adatti al vostro caso.

3. Irrigidimento delle ginocchia

La sciatica causa irrigidimento o formicolio nella parte posteriore delle ginocchia.  

Anche se non si tratta di una vera e propria malattia, è un problema al nervo sciatico, ovvero quello che parte dalla regione lombare e scende lungo la parte posteriore di ogni gamba. Quando si verifica ciò, il dolore è tanto forte che rende impossibile il movimento della persona.

Quando vi rivolgerete al medico, potrebbe consigliarvi di applicare impacchi caldi o freddi nella zona dolorante per ridurre l’infiammazione. È importante mettere del ghiaccio durante le prime 48 o 72 ore e, successivamente, applicare un impacco caldo.  

Non spaventatevi! Di solito il dolore sciatico scompare, ma solo se si seguono adeguate cure fisioterapiche. Tuttavia questo problema di salute può presentarsi di nuovo, quindi non abbassate la guardia.

Leggete anche: Efficace rimedio all’aglio contro la sciatica

4. Ginocchia calde

Dolore alle ginocchia mentre si corre

Così come per la sciatica, anche i coaguli di sangue causano dolore nella parte posteriore del ginocchio, accompagnati da calore.  

I coaguli possono presentarsi per vari motivi:

  • Obesità: se avete dei chili di troppo e le ginocchia hanno cominciato a farvi male, è importante cercare di realizzare attività fisica semplice, come camminare.
  • Menopausa.
  • Frattura di un osso.
  • Una caduta.
  • Un incidente.
  • Gravidanza.
  • Contraccettivi.
  • Immobilità. Se fate un lavoro che vi obbliga a stare seduti per diverse ore di fila, è importante che vi alziate spesso e camminiate per un po’. Potete anche fare stretching.

Se dovete viaggiare per molte ore in aereo o in auto, è importante cercare di mantenere in movimento le gambe e i muscoli del polpaccio.

Sentire calore e provare dolore nella parte retrostante le ginocchia è un segnale mandato dalle stesse per avvisarvi che si sta formando un coagulo.

I coaguli possono anche essere mortali. Quando una persona ne soffre spesso, si vede obbligata ad assumere degli anticoagulanti.

Ciò nonostante, i medicinali devono essere assunti sempre sotto supervisione medica. Non auto-medicatevi.

Adesso che conoscete alcune delle relazioni tra ginocchia e salute generale, vi risulterà molto più facile trovare il trattamento adeguato al vostro caso specifico.

Se soffrite di questi problemi, consultate il vostro medico: egli potrà eseguire una diagnosi più dettagliata.

  • Berenbaum, F. (2013). Osteoarthritis as an inflammatory disease (osteoarthritis is not osteoarthrosis!). Osteoarthritis and Cartilage. https://doi.org/10.1016/j.joca.2012.11.012

  • Glyn-Jones, S., Palmer, A. J. R., Agricola, R., Price, A. J., Vincent, T. L., Weinans, H., & Carr, A. J. (2015). Osteoarthritis. In The Lancet. https://doi.org/10.1016/S0140-6736(14)60802-3

  • Ropper, A. H., & Zafonte, R. D. (2015). Sciatica. New England Journal of Medicine. https://doi.org/10.1056/NEJMra1410151

Guarda anche