L’educazione moderna è una camicia di forza per i bambini

Lungi dall'essere positiva per i bambini, l'educazione moderna non fa altro che limitare la crescita dei nostri figli, fattore che impedirà loro, un domani, di saper risolvere da soli i propri problemi 

L’educazione moderna ha il compito di analizzare ed organizzare ogni dettaglio della vita dei più piccoli. Non viene lasciato loro un margine per improvvisare, gioire o vivere come bambini.

È vero che i bambini imparano molto più velocemente, l’infanzia, infatti, è una tappa fondamentale per immagazzinare molte cose che saranno loro utili in futuro. Tuttavia, c’è un aspetto molto più importante: essere felici.  

L’educazione moderna limita


Nell’educazione moderna i genitori sono i massimi responsabili dell’annullamento dell’infanzia dei propri figli.

Per colpa di lezioni extrascolastiche e routine terribili, i più piccoli imparano presto ad avere delle responsabilità, orari ben definiti e poco o nessun tempo libero.

Si dà la priorità all’educazione, all’interiorizzazione dei concetti, mettendo da parte lo sviluppo della persona.

I bambini non si annoiano, è vero; tuttavia, la noia, il gioco e la possibilità di avere del tempo da perdere sono tre cose mal viste dagli adulti, ma che permettono ai più piccoli di sviluppare la loro creatività.

Leggete anche: 5 indovinelli per stimolare il “pensiero laterale” e la creatività

Una creatività che, probabilmente, verrà richiesta un domani ai nostri figli. Una qualità ben valorizzata e, oggigiorno, particolarmente necessaria.

Ciò nonostante, spesso la vita dei bambini non è altro che norme ed organizzazione, e se non giocano ora, quando lo faranno?

Caratteristiche dei genitori soffocanti

 In quanto genitori, spesso non ci rendiamo conto che facciamo vivere i bambini come noi. Abbiamo dimenticato la nostra infanzia così velocemente?

Per questo, è importante l’autocritica, per identificarsi come genitori soffocanti, che organizzano la quotidianità e la vita in generale dei propri figli.

  • Controllano la vita dei propri figli. A quest’ora ha calcetto, poi inglese, alle sei la merenda… Non esiste un margine per non sapere cosa fare, per distrarsi e per non pensare a niente. Tutto viene organizzato minuto per minuto.
  • I genitori si dimenticano dei sogni dei propri figli. Non importa quello che vogliono. Devono essere plasmati in base ai desideri dei propri genitori.      

Ad esempio, non importa se non amano suonare la chitarra. Dato che loro non hanno potuto suonare quello strumento che tanto desideravano, fanno in modo che siano i propri figli a compiere quel sogno.

  • I valori si trasformano in dottrine che non possono essere messe in discussione e sulle quali non si può riflettere. Questi genitori non tollerano che i propri figli pensino in maniera diversa da loro.
  • I figli non vengono visti come persone, ma come possedimenti di valore che bisogna modellare a propria immagine e somiglianza, affinché un domani abbiano successo.

Leggete anche: Che aspetto possono avere i figli a seconda della genetica?

La libertà dei più piccoli

Dobbiamo permettere ai bambini di essere liberi. Liberi di scoprire, liberi di potenziare la propria curiosità. Devono potersi annoiare, distrarsi, giocare ed imparare dalle proprie relazioni con gli altri.

Se c’è qualcosa che non dovremmo mai fare, questo è impedire ai bambini di pensare da sé, obbligarli a credere che tutto ciò che diciamo sia vero e che non possano riflettere né avere un’opinione contraria.

Se c’è qualcosa che sappiamo come adulti, è che il mondo non è uguale per tutti e che la diversità di punti di vista e di opinioni arricchisce.      

Non bisogna cercare di educare figli perfetti. Bisogna permettere ai bambini di sbagliare, di imparare dai propri errori, di cadere e rialzarsi, di scoprire cosa amano e cosa fare per ottenerlo.

Ma, soprattutto, bisogna offrire molto amore ai propri figli, passare del tempo di qualità con loro e fare cose divertenti.     

Non bisogna mai spezzare i loro sogni e il loro entusiasmo con le nostre credenze e i nostri pregiudizi. Se vostro figlio vuole fare danza classica, permetteteglielo! Se vuole cantare o fare equitazione, che lo faccia.

Non siamo genitori per limitare, non serve a niente. Bisogna sperimentare e vivere al massimo.

Leggete anche: 5 errori commessi da genitori troppo esigenti

Nessuno sa cosa riserverà loro il futuro. Sappiamo, però, cosa offre loro il presente. Un luogo pieno di amore, comprensione, divertimento e allegria.

Non soffochiamo i nostri figli. Non pratichiamo l’educazione moderna. Rendiamoli liberi.