Macchie scure sulla pelle: ricetta naturale

· 30 marzo 2018
Diversi fattori possono favorire la comparsa di macchie scure sulla pelle. Esse possono essere ridotte grazie ad alcuni trattamenti naturali.

L’esposizione eccessiva al sole, l’uso di deodoranti o di alcuni prodotti, la mancanza di esfoliazione… si tratta solo di alcune delle cause che portano alla formazione di macchie scure sulla pelle. Le aree più colpite da tale fenomeno sono le ascelle, i gomiti e le ginocchia. In questo articolo vi daremo alcune ricette naturali per ridurle.

Come trattare le macchie scure sulla pelle?

Per diverse ragioni, la pelle può diventare più scura e mostrare un brutto aspetto. Il melasma o cloasma è una condizione causata da un aumento nella produzione di melanina a livello cellulare. Oltre a essere dovuta alle nostre abitudini quotidiane (esposizione al sole, uso di deodoranti, depilazione o mancanza di esfoliazione), può anche essere provocata da gravidanza, fattori genetici o dal passare del tempo.

La buona notizia è che esistono diversi trattamenti naturali che possono essere di grande utilità. Approfittate delle bontà di madre natura!

1. Aloe vera

Aloe vera

Questa pianta non dovrebbe mancare in nessuna casa, in quanto possiede molteplici proprietà medicinali per la cura della pelle. Vi sarà utile contro le bruciature, le ferite, le punture di zanzara e, ovviamente, in caso di macchie scure sulla pelle.

È molto semplice: tagliate un gambo di aloe vera e poi apritelo orizzontalmente (fate attenzione a non pungervi). Estraete il gel interno e applicatelo sulla pelle pulita. Non sciacquate, meglio se lasciate agire per tutta la notte. Ripetete il trattamento tutti i giorni.

Volete saperne di più? Leggete Pelle liscia e sana: 5 consigli

2. Succo di limone

È molto importante che questo trattamento per le macchie scure sulla pelle venga realizzato di sera, in quanto, se gli acidi del limone entrano a contatto con i raggi del sole, otterrete il risultato opposto.

Prima di andare a letto, spremete il succo di questo agrume in un bicchiere, imbevete un batuffolo di cotone e passatelo sulle aree che volete sbiancare. Di mattina sciacquate con acqua fredda e applicate una crema idratante. Eseguite il procedimento 3 volte alla settimana.

3. Latte

Latte

Si tratta di un altro alleato per la pelle se viene usato abitualmente. Si impiega nello stesso modo del succo di limone. Deve essere a temperatura ambiente o fredda (appena preso dal frigo). Applicatelo con un batuffolo di cotone e lasciatelo assorbire completamente senza risciacquare. Gli enzimi del latte ridurranno le macchie scure sulla pelle.

4. Piantaggine

Quest’erba con cui si preparano infusi può essere un eccellente rimedio naturale per il melasma.

Ingredienti:

  • 1 tazza d’acqua (250 grammi)
  • 2 cucchiai di piantaggine (20 grammi)

Preparazione:

  • Versate l’acqua in un pentolino e riscaldatela.
  • Una volta giunta a ebollizione, aggiungete la piantaggine e cucinate per 5 minuti.
  • Togliete dal fuoco e lasciate raffreddare con un coperchio.
  • Giunto a temperatura ambiente, filtrate l’infuso.
  • Applicate il liquido (con un batuffolo di cotone o del tessuto) nelle aree macchiate.
  • Ripetete tutti i giorni di mattina e di pomeriggio. Non risciacquate.

5. Cipolla

Cipolla

Il succo di cipolla è ideale per eliminare le macchie dalle ascelle. Controllate se la zona è irritata, perché questo rimedio può causare bruciore. Avrete solo bisogno di una cipolla rossa piccola.

Trituratela con un mortaio o con un mixer per formare un impasto. Applicatelo prima di andare a letto e lasciatelo agire per 10 minuti. Rimuovete con abbondante acqua fredda.

Visitate questo articolo: 5 deodoranti naturali contro il cattivo odore delle ascelle

6. Yogurt

Agisce in maniera simile al latte, ma in questo caso possiamo realizzare una maschera grazie alla consistenza del prodotto. Se lo mescoliamo con una carota grattugiata, il risultato sarà ancora più efficace.

Ingredienti:

  • 1 vasetto di yogurt (200 grammi)
  • 1 carota

Preparazione:

  • Tagliate e triturate la carota.
  • Mettete il tutto nel frullatore e aggiungete lo yogurt.
  • Mescolate fino a ottenere una crema omogenea.
  • Applicate sull’area macchiata.
  • Lasciate agire per 15 minuti e ritirate con acqua fresca.
  • Ripetete questo trattamento 3 volte alla settimana.

7. Consolida maggiore

Consolida maggiore

Ecco un’altra pianta che può servire a eliminare le orribili macchie dovute alla depilazione con ceretta, alla traspirazione o alle eccessive ore di esposizione al sole.

Ingredienti:

  • 10 cucchiai di consolida maggiore (100 grammi)
  • 10 cucchiai di olio d’oliva (200 grammi)

Preparazione:

  • In un pentolino mettete l’olio d’oliva e la consolida maggiore.
  • Cucinate a bagnomaria (un recipiente con acqua sul fuoco con all’interno un altro recipiente con gli ingredienti) per circa 19 minuti.
  • Lasciate riposare per 20 minuti e filtrate in un recipiente di vetro opaco.
  • Raggiunta la temperatura ambiente, applicatelo con un batuffolo di cotone sull’area macchiata, previamente lavata e asciutta.
  • Ripetete il trattamento 2 volte al giorno per almeno una settimana.

8. Cetriolo

Un altro ingrediente che non dovrebbe mancare in nessuna lista di prodotti per la pelle. Il cetriolo è composto da acqua, oli naturali e vitamina E, per tale ragione viene consigliato per la cura della cute.

Per approfittare dei suoi benefici dovete, solo togliere la buccia, tagliarlo ed eliminare i semi. Successivamente mettete il tutto nel frullatore e applicate sulla zona come se si trattasse di una maschera. Lasciate agire per 20 minuti e ritirate con acqua tiepida.

Alla fine applicate una crema idratante.

9. Zucchero

Zucchero

Infine un esfoliante casalingo che può essere utile per rimuovere le macchie scure sulla pelle.

Ingredienti:

  • 2 cucchiai di zucchero (40 grammi)
  • 1 cucchiaio d’acqua (10 grammi)

Preparazione:

  • Mescolate lo zucchero con l’acqua fino a formare un impasto sabbioso (se necessario aggiungete più acqua).
  • Applicate sulla pelle tramite movimenti circolari.
  • Ritirate con acqua tiepida.
Guarda anche