Mangiare in famiglia: perché è importante?

6 Novembre 2019
Mangiare in famiglia è una delle esperienze più comuni, ma a volte non vi diamo la giusta importanza. Le riunioni di famiglia sono fondamentali per stare uniti e per acquisire preziosi valori. Vi spieghiamo perché il pranzo in famiglia è così importante.

Al giorno d’oggi, la televisione e internet hanno assunto un ruolo molto importante nelle nostre vite. Questo è talmente vero che sono quasi sempre presenti a tavola, come se fossero un commensale in più. La cosa peggiore è che si accaparrano la nostra attenzione e non ci permettono di godere dei benefici di mangiare in famiglia. A quali vantaggi ci riferiamo? Ve ne parliamo a seguire.

Il pranzo in famiglia non è più come un tempo

Fino a qualche tempo fa, gli spot mostravano una coppia sposata e i loro figli che gustano un pranzo o una cena in cucina. Anche se oggi questa continua a essere l’immagine presente sulle confezioni di diversi prodotti, la verità è che non coincide molto con la realtà dei fatti.

In generale, oggi i genitori lavorano fuori casa tutto il giorno. Così, quando rincasano, non hanno né tempo né voglia di preparare pietanze elaborate. In ogni casa, inoltre, c’è una televisione e i bambini, sin da piccoli, possiedono tablet e cellulari.

Questo dà come risultato una cena rapida e senza interazioni tra i membri della famiglia. Succede la stessa cosa a colazione: tutti di fretta perché sono in ritardo, tutti ad ascoltare il telegiornale o a controllare le previsioni meteorologiche.

Famiglia che cucina insieme

Il pranzo in famiglia è ormai storia passata. Oggi i bambini pranzano a scuola, mentre i genitori in ufficio. Durante i fine settimana ci si alza sempre a orari diversi. Se per un qualche motivo coincidono orari e attività, sembra che non possa mancare la star di casa, ovvero quella scatola che ci parla, ma non ci ascolta.

Quelle lunghe tavolate che rendevano tanto orgogliosi e felici i nostri nonni sono ormai entrate nel dimenticatoio. Ormai è tutto automatizzato: sembriamo dei robot, siamo ipnotizzati da uno schermo. Non parliamo con i nostri genitori e i nostri fratelli, non sappiamo come è stata la loro giornata, non chiediamo loro come stanno…

Leggete anche: I nonni non muoiono mai: dormono nei nostri occhi

Perché mangiare in famiglia è così importante?

A prescindere dall’età e dalle persone con cui si vive, fa sempre bene mangiare in famiglia. Permette di forgiare certi legami e di godere della compagnia altrui (anche se per 15 minuti). In quest’epoca di schermi luccicanti e di incontri fugaci non farebbe male rinforzare l’idea che condividere un pasto è la cosa più bella della giornata.

1. Aumenta il consumo di frutta e verdura

Può sembrare strano, ma mangiare in famiglia permette di gustare un pasto più sano. Forse non ne siamo coscienti, ma mangiare in casa significa assumere ingredienti più naturali e più verdure nelle pietanza.

Portarsi un boccone alla bocca mentre si sta guardando la televisione o il cellulare non è lo stesso che essere consapevoli di ciò che c’è nel piatto. Spegnere la televisione, ci aiuta anche a concentrarci su quello che stiamo mangiando e sulle porzioni, ma ci consente anche di gustare il sapore dei cibi.

2. Migliora la comunicazione

Mangiare in famiglia il gelato

La tipica domanda: “come è andata oggi a scuola/in ufficio?” sembra essere a rischio di estinzione. Sorge spontanea non appena ci sediamo a tavola. Con la televisione spenta e i cellulari lontani, “non ci resta altro” che parlare con chi abbiamo a fianco.

Può darsi che all’inizio sembri un po’ strano, ma con il tempo tutti aspetteranno con ansia questo momento della giornata per parlare e per ascoltare. Le conversazioni che ruotano intorno a questo incontro sono meravigliose, ci permettono di indagare su un problema, di comprendere determinati comportamenti, di costruirci una nostra opinione su vari argomenti e di conoscere il punto di vista altrui.

3. Mangiare in famiglia previene l’insorgere di problemi

Sulla base di quanto detto, dobbiamo anche tenere in considerazione che mangiare in famiglia è fondamentale quando ci sono bambini e adolescenti in casa. Quell’obbligo di parlare a tavola può evitare problemi comportamentali, dipendenze, forme di depressione o qualunque situazione potenzialmente dannosa per loro.

Può darsi che un figlio in questa fase sia davvero poco comunicativo e che si chiuda in se stesso, ma se osserva ogni giorni gli altri membri della famiglia interagire, questo suo atteggiamento può facilmente cambiare. Per questo motivo, è fondamentale che i dispositivi elettronici restino lontano dalla tavola.

È bene sapere che condividere un pasto in famiglia è molto utile quando i bambini hanno difficoltà a scuola. La mancanza di impegno scolastico è profondamente connesso alle dinamiche familiari. Se il piccolo sente che i genitori hanno interesse per i suoi studi, senza dubbio farà il possibile per migliorare e per ottenere buoni voti.

Potrebbe interessarvi anche: Tre ricette di dolci perfetti per riunioni di famiglia

4. Insegna le buone maniere

Riunioni moderne di famiglia

Mangiando in famiglia si impara a chiedere per favore, ringraziare, collaborare nelle faccende domestiche e attendere il proprio turno per parlare. I bambini più piccoli sono spugne che assorbono tutto quello che sentono e che vedono.

Per esempio, è fondamentale approfittare dell’ora di cena per insegnare determinati valori. E quale modo migliore se non predicare con l’esempio?

Può essere utile anche invitare i bambini ad aiutare nella preparazione di piatti semplici (come l’insalata), ad apparecchiare la tavola, a sparecchiare o a buttare l’immondizia. Questo può persino diventare un altro argomento di conversazione a tavola!