6 consigli per ridurre i trigliceridi a colazione

· 27 giugno 2017
Se volete ridurre i vostri livelli di trigliceridi, includete l'avena a colazione. Grazie al suo apporto di fibra solubile e insolubile, proteggerà la vostra salute cardiovascolare.

Ci parlano spesso dell’impatto negativo del colesterolo sulla nostra salute, ma cosa succede con i trigliceridi?

Questi ultimi, in realtà, costituiscono un rischio persino maggiore. Si tratta di un tipo di grasso che è connesso alla nostra dieta e che, quasi senza rendercene conto, fa aumentare notevolmente il rischio di avere un incidente cardiovascolare.

È necessario prendersi massima cura della nostra alimentazione e della quantità di lipidi che ingeriamo.

In tal modo eviteremo che si produca un eccesso di grasso nel sangue che può generare la sempre pericolosa aterosclerosi, che ostacola il corretto flusso sanguigno.

È essenziale ricordare ancora una volta l’importanza di sottometterci a controlli medici periodici.

I trigliceridi alti non hanno una sintomatologia evidente. Si tratta di una malattia che non si vede, che non lascia segni, ma che, tuttavia, ci toglie vita poco a poco, senza che ce ne rendiamo conto.

Oggi nel nostro blog vi proponiamo di iniziare a preoccuparvene un po’ di più iniziando dalla colazione. Le proposte che vi segnaleremo di seguito non solo vi aiuteranno a ridurre e regolare i livelli di trigliceridi, ma vi consentiranno anche di prendervi cura del vostro cuore, del vostro peso e di ottenere maggiore energia per iniziare la giornata.  

1. Fetta di pane di segale con olio extra vergine d’oliva

Per ridurre e regolare i nostri livelli di trigliceridi ,abbiamo bisogno di grassi sani provenienti da alimenti come l’olio extra vergine d’oliva.

  • Il suo contenuto di omega 3 ci aiuterà a ridurre quell’eccesso di grasso nocivo nel sangue che tende ad indurire le arterie o a sovraccaricare le funzioni del fegato.
  • Si consiglia, pertanto, di includere nella nostra colazione questa semplice proposta.

Ma ricordate: il pane a cui aggiungere questo cucchiaio di olio d’oliva dovrà essere fatto di grani integrali, privo di farine raffinate.

Scoprite questi 3 frullati a base di avocado per ridurre il colesterolo

2. Frutti di bosco

C’è un errore che commettiamo molto spesso quando vogliamo ridurre i livelli di colesterolo e trigliceridi: pensare di dover mangiare molta frutta, qualunque essa sia.

Dobbiamo fare molta attenzione, invece. Il fruttosio che si trova naturalmente nella frutta può far aumentare i trigliceridi. Dunque, non dobbiamo mangiare molta frutta nell’arco della giornata, ma scegliere quella giusta, combinarla bene e non eccedere nel suo consumo.

La frutta secca, come ad esempio l’uva passa o i datteri, non sono consigliati. Fragole, mirtilli, ciliegie o lamponi, invece, sono meravigliosi in questi casi.

Sono poveri di fruttosio e molto ricchi di vitamina C. Sarà molto utile, ad esempio, combinarli con banane o altra frutta adatta a ridurre i trigliceridi.

3. Spettacolare bevanda mattutina per ridurre i trigliceridi

Preparare tre volte alla settimana questa meravigliosa bevanda non vi farà che bene. Gli altri giorni non abbiate timore di godervi il vostro delizioso caffè mattutino.

Tuttavia, cercate di non aggiungere latte intero o altri tipi di grassi che possono trasformare questa sana tazza di caffè in un nemico per la salute cardiovascolare.

Prendete nota su come preparare questa bevanda così sana.

Leggete anche Come perdere peso in poco tempo

Ingredienti

  • 1 tazza di spinaci freschi (30 g)
  • 1 mela
  • 5 cucchiai di succo di limone (50 ml)
  • 1 cucchiaio di avena (10 g)
  • 1 bicchiere d’acqua (200 ml)

Preparazione

  • La prima cosa da fare sarà lavare bene gli spinaci e la mela. Quest’ultima la utilizzeremo con la buccia. Tagliamola in quattro parti ed eliminiamo i semi del centro.
  • Mettiamo nel frullatore i pezzi di mela, gli spinaci, il succo di limone, il cucchiaio di avena e il bicchiere d’acqua.
  • Frulliamo fino ad ottenere una bevanda omogenea.

4. Sì all’avena

L’avena è consigliata quasi per qualsiasi dieta. La regina dei cereali è, senza dubbio, un’alleata importante per la salute cardiovascolare: aiuta a regolare i livelli di colesterolo, dei trigliceridi, si prende cura del peso, fornisce energia, ecc.

  • Il segreto dei suoi grandi benefici risiede nel suo apporto di fibra solubile e insolubile.
  • Il betaglucano e i mucillagini sono principi attivi che ottimizzano e potenziano il metabolismo del colesterolo e dei trigliceridi. Una cosa davvero sensazionale. 

5. La combinazione di avocado e anguria

L’anguria contiene poco fruttosio, ma diverse vitamine, minerali e acqua. Combinandola con mezzo avocado, otterremo molteplici benefici:

L’avocado è un alimento ricco di acidi grassi omega 3 e 6.

Si consiglia di assumere poco meno di mezzo avocado con una porzione di anguria. In tal modo, otterremo fibre, potassio, magnesio, vitamina C, ecc.

La chiave, come sempre, risiede nella varietà e nella moderazione.

6. Mele e noci

Infine, un’altra proposta sensazionale basata su una sana combinazione è quella di assumere una mela verde (con la buccia) e delle noci.

  • Una ricetta semplice, saporita e saziante che costituisce un favoloso rimedio per prendersi cura della propria salute cardiovascolare.
  • La mela con la buccia è ricca di antiossidanti, pectine e fibre, qualcosa di favoloso per lottare contro i trigliceridi alti.
  • Le noci, da parte loro, sono ricche di grassi monoinsaturi, antinfiammatorie, contengono vitamina E, acido folico, magnesio, ecc.

Scoprite 7 consigli per avere un cuore sano

Cosa aspettate a prepararla? Prendete una ciotola e mettete un pugno di noci e una mela biologica. Cominciate oggi stesso a prendervi cura di voi. 

Dopo qualche mese, ne apprezzerete i risultati.

Guarda anche