Materiali per i mobili da cucina: tipologie principali

La cucina è l'ambiente in cui passiamo buona parte della nostra giornata. È fondamentale scegliere materiali che siano resistenti all'usura, all'unto e alle alte temperature.
Materiali per i mobili da cucina: tipologie principali

Ultimo aggiornamento: 16 marzo, 2022

In cucina, i mobili sono indispensabili, visto che servono per conservare le stoviglie, per riempire gli spazi e per decorare. Tenendo in considerazione questo, esistono diverse alternative adatte a tutti i gusti e a tutte le tasche. Scoprite in questo articolo i 5 materiali più adatti ai mobili da cucina!

La cucina è una delle stanza di casa più soggette al grasso, agli sbalzi di temperatura e all’umidità. Proprio per questo è fondamentale scegliere materiali che possano aumentare la vita utile del mobile, rendendolo resistente e di facile manutenzione.

Ecco 5 tipi di materiali che sono l’ideale per rivestire i mobili della cucina.

1. Laminato ad alta pressione

Il laminato in formica è quello che offre la migliore tenuta. Questo materiale è una delle alternative più raccomandate perché solido, resistente al calore, all’umidità, agli urti e perché non è facilmente danneggiato da macchie o graffi.

Un altro vantaggio è che è disponibile in molte tonalità e può essere usato senza paura di lasciare segni. Inoltre, è facile da pulire visto che mantiene la sua lucentezza: basta acqua e sapone!

I laminati ad alta pressione hanno un aspetto liscio e sono facilmente combinabili con altri elementi della cucina. Allo stesso tempo sono esteticamente raffinati, cosa che dona uno stile sobrio e moderno a ogni spazio.

2. Laminato a bassa pressione

Questo tipo di laminato è fatto in melamina, un materiale dotato di uno strato protettivo più sottile rispetto alla formica, ma che tuttavia offre la resistenza necessaria a sopportare gli urti della cucina nel tempo.

È un’opzione più economica rispetto alla precedente, e questo perché il processo di produzione è più semplice. Inoltre, è disponibile in diversi colori e la sua finitura è matte, il che permette di nascondere graffi e rende il mobile meno lucido.

Il vantaggio di questa seconda opzione è che è facile da pulire. La polvere accumulata può essere eliminata con acqua, sapone e uno straccio morbido.

Pannello di melamina.
La melamina è un materiale economico utilizzato per diversi tipi di mobili, compresi quelli da cucina.

3. Materiali per i mobili da cucina: il laminato in PVC

Il laminato in PVC è un’alternativa economica che prevede un rivestimento impresso a imitazione del legno o del marmo. Negli ultimi anni è un materiale spesso richiesto perché rende l’arredamento moderno e innovativo.

Tuttavia, richiede anche una certa manutenzione. È più delicato e l’acqua in eccesso può deteriorarlo nel tempo.

4. Mobili laccati

Si tratta di uno dei materiali più importanti per i mobili della cucina, perché resiste agli ambienti umidi e caratterizzati da frequenti sbalzi di temperatura. È però fondamentale ricordare di scegliere un laccato di buona qualità per poter contare su una protezione adeguata e su una certa durata.

A livello estetico, si tratta di una delle opzioni più preziose. Offre una finitura moderna, uniforme e una consistenza di buona qualità. Permette di variare tra diversi colori ed è possibile scegliere tra toni matte o brillanti, in base alla lucentezza ricercata.

Per quanto riguarda la pulizia, possiamo usare dell’acqua sul laccato, oltre a un detergente neutro e un panno morbido che non graffi la superficie. Inoltre, può essere facilmente riparato se con il passare del tempo si inizia a notare un difetto.

5. Mobili in legno

Il legno è uno dei materiali più solidi per fabbricare i mobili. Naturale, biodegradabile ed economico, è un classico per le cucine, visto che offre resistenza e riesce ad assorbire l’umidità che si accumula in questo ambiente.

Al tempo stesso, ha capacità di essere un importante isolante termico e proteggere la stanza dal calore in eccesso.

Un altro vantaggio offerto dal legno è che è senza tempo, per cui è possibile creare disegni moderni o classici. A prescindere dallo stile, è sempre un’alternativa elegante, luminosa e che offre armonia.

D’altra parte, il legno è un materiale raccomandato perché facile da decorare e da verniciare. Proprio grazie a quest’ultimo aspetto risulta essere ancora più resistente a fattori come la sporcizia, la luce, gli urti e il vapore.

Consigli generali nella scelta dei materiali per i mobili della cucina

Esistono diversi elementi sui quali dovremmo concentrarci al momento di scegliere i materiali per i mobili della cucina.

La struttura

Innanzitutto, bisogna scegliere un materiale non poroso, per evitare che l’acqua filtri e che si generino macchie. I piani lisci sono facili da mantenere, perché la sporcizia non si accumula nei punti poco visibili.

La resistenza dei materiali

Esaminate la capacità di resistenza del materiale; è fondamentale scegliere una tipologia che possa sopportare gli sbalzi di temperatura tipici della cucina.

Sceglietene uno che abbia un rivestimento ben aderente, perché l’estetica appaia impeccabile.

I colori della cucina.
I colori dei mobili della cucina devono adattarsi ai toni dei muri e degli elettrodomestici.

Il colore

Osservate l’intera gamma di colori in cui è disponibile ciascun materiale e selezionatene uno che possa abbinarsi alla tonalità delle pareti e agli altri oggetti della cucina. Inoltre, il consiglio è di scegliere mobili dai colori attuali, che diano vivacità e respiro all’ambiente.

Materiale per i mobili: non sottovalutate le cerniere

Quando scegliamo il materiale più adatto ai mobili da cucina è anche fondamentale osservare il tipo di cerniere, visto che elementi in cattivo stato possono interferire con l’estetica. Il consiglio è acquistare maniglie resistenti, che non scoloriscano facilmente e che siano lavabili con prodotti economici.

Per il resto, non resta che prendere una decisione. Decorate l’ambiente della cucina secondo il vostro stile e abbinate mobili che siano funzionali, visto che trascorrerete diverso tempo qui.

This might interest you...
Dipingere i mobili in formica passo dopo passo
Vivere più sani
Leggi in Vivere più sani
Dipingere i mobili in formica passo dopo passo

Dipingere i mobili in formica è un'opzione facile, pratica ed economica per rinnovare la decorazione della casa e dargli un tocco unico.



  • Martínez P. Sistematización y registro de información para la modulación, estructuración y armado de mobiliario en melamine [Internet]. Ecuador: Carlos Pesantez; 2019. [citado 15 de junio de 2021]
  • Schweigger E. Manual de pinturas y recubrimientos plásticos [Internet]. España: Ediciones Díaz de Santos; 2005 [citado 15 de junio de 2021]
  • ARAUCO. Cómo diseñar y construir correctamente una cocina [Internet]. (S.L): ARAUCO; (S.F). [citado 15 de junio de 2021]