Mente e cervello: conoscete le differenze?

Sapere quali differenze ci sono tra mente e cervello è utile per conoscersi meglio. Pur avendo un legame profondo, svolgono funzioni ben distinte. Volete saperne di più?
Mente e cervello: conoscete le differenze?

Ultimo aggiornamento: 18 maggio, 2021

Conoscere le differenze tra cervello e mente è importante, visto che molti tendono a confondere le due entità, oltre a non avere ben chiaro quali sono le funzioni dell’uno e quali dell’altra. Se suddividessimo il nostro essere in una realtà tangibile e in un’altra non tangibile, il cervello risiederebbe nel primo, visto che è osservabile.

Per quanto riguarda la nostra mente, invece, essa occuperebbe lo spazio intangibile, ovvero quello che non possiamo toccare. La verità è che gli esseri umani sono complessi. Diversi studi indicano che il nostro sistema nervoso è composto da un centinaio di miliardi di neuroni, tutti collegati l’un l’altro.

Altri studi insistono sull’estrema complessità del nostro cervello, rivelandoci dettagli sorprendenti. Ad esempio, la fossa cranica protegge l’encefalo mediante il rivestimento osseo. L’encefalo pesa 1,3 kg circa ed è avvolto da liquido e membrane. Grazie al nostro cervello possiamo sentire, pensare e agire in un modo piuttosto che in un altro.

Differenze tra mente e cervello

Sulla base di queste informazioni, possiamo affermare che il cervello è un organo alla pari degli altri, dunque possiamo analizzarlo. La mente, invece, non si può né vedere né toccare. I neuroni fanno parte del cervello e ci permettono di formulare giudizi, fare ragionamenti e dare forma ai nostri sentimenti, tutto per comprendere la realtà.

Il nostro cervello è composto da alcune parti importanti: il cervelletto, il tronco e l’encefalo. Il cervello, inoltre, è suddiviso in due emisferi, il destro e il sinistro. Ciascuno dei due emisferi è composto, a sua volta, da lobo frontale, temporale, parietale e occipitale.

Quella che conosciamo come “materia grigia” in realtà si chiama corteccia cerebrale ed è la parte esterna del cervello, che rende possibile l’esecuzione delle funzioni del pensiero. Il cervelletto, invece, permette l’esecuzione di movimenti -a prescindere dalla loro difficoltà e complessità- e ci permette di realizzarli senza doverci pensare su.

Funzioni cerebrali

Amigdala nel cervello.
Il cervello porta a termine diverse funzioni che permettono la nostra sopravvivenza.

Tutta questa trama rende possibile la nostra sopravvivenza. Alcune delle funzioni importanti che esegue il nostro cervello sono le seguenti:

  • Regola le funzioni vitali: temperatura corporea, respirazione, pressione del sangue, sonno, necessità di alimentarsi, ecc..
  • Riceve le informazioni dai sensi, ma non solo: le rielabora, ne permette l’acquisizione e permette di interpretare quanto percepito mediante il gusto, l’udito, la vista, l’olfatto e il tatto.
  • Sviluppa il nostro mondo fatto di emozioni e azioni.
  • Controlla i nostri movimenti, come correre, camminare, parlare, ecc.
  • Grazie al cervello possiamo pensare, sentire, ragionare.
  • Ci aiuta a eseguire funzioni cognitive avanzate, come la percezione, la memoria e l’apprendimento.

Tutto questo ci porta a domandarci in che modo interagiscono tra loro e come si relazionano mente e cervello.

Rapporto tra mente e cervello

Ora che abbiamo fatto chiarezza sulle differenze tra l’uno e l’altro e sapendo che il cervello è un organo fisico -che possiamo studiare, vedere e toccare- mentre la mente non lo è, vale la pena scoprire in che modo sono correlati l’un l’altro e come lavorano in sintonia.

Il lavoro che svolgono il cervello e la mente è davvero straordinario. Ad esempio, se volessimo afferrare un oggetto, ci penseremmo, il cervello riceverebbe il segnale dalla nostra mente e attiverebbe i nervi e i movimenti del braccio necessari all’azione.

Dunque, i pensieri prendono forma nella nostra mente, ma è con l’aiuto del cervello che si realizza il processo o l’azione a livello fisico. 

La nostra mente ci rende unici

La nostra mente ci rende unici.
A differenza degli altri esseri viventi, gli esseri umani possono agire sia in modo inconscio che in piena coscienza.

Un dettaglio incredibile è che tutti gli animali nascono dotati di risorse indispensabili per la sopravvivenza e che la maggior parte di essi agisce guidati dall’istinto. Tuttavia, gli esseri umani si distinguono dagli altri animali proprio per i processi cognitivi che sono in grado di eseguire.

Il cervello degli altri animali è piccolo, svolge funzioni elementari per sopravvivere. Il suo funzionamento è rudimentale e le azioni rispondono a degli stimoli. Gli esseri umani, invece, sono dotati di una mente e svolgono qualunque processo sia in modo consapevole che inconsciamente.

La nostra mente ci permette di analizzare pensieri e interpretare dati; possiamo persino costruire convinzioni e integrarle al nostro mondo cosciente e a quello dell’inconscio.

Il nostro cervello e la nostra mente sono straordinari; le funzioni che svolge l’uno e che svolge l’altra sono egualmente sorprendenti. Lavorano all’unisono e proprio per questo possiamo fare uso del nostro intuito, della nostra immaginazione, percezione, concentrazione, e non solo..

Eppure, come abbiamo visto, ciascuno dei due ha delle caratteristiche proprie e questo deve essere chiaro quando facciamo riferimento all’uno o all’altro. Affascinante, vero?