Migliorare il funzionamento della tiroide

27 dicembre 2017
Anche se non soffriamo di nessun disturbo della tiroide, prendersene cura tramite certe pratiche ci aiuterà a ottimizzarne il suo funzionamento, e questo si rifletterà sul nostro benessere generale

Migliorare il funzionamento della tiroide è molto importante per la nostra salute, non solo perché regola processi ormonali rilevanti, ma perché è fondamentale per il metabolismo, lo stato d’animo e il peso.

Sebbene si tenda a trascurarla, in questa piccola ghiandola che si trova proprio sulla parte anteriore del collo, vengono secreti ormoni che regolano l’attività di tessuti e cellule.

Influisce anche sulla sintesi delle proteine, sulla circolazione sanguigna e sull’ossigenazione, e altri processi fondamentali per godere di una buona qualità di vita.

Il problema è che, in seguito a fattori genetici e alle, si possono sviluppare alcuni disturbi che alterano il corretto funzionamento della ghiandola tiroidea.

Come risultato, molti dei nostri organi cominciano ad avere difficoltà e, nel tempo, possono arrivare a sviluppare malattie croniche.

A causa di questo, è indispensabile seguire buone abitudini di vita, mettendo in pratica alcuni consigli con cui migliorare il funzionamento della tiroide. Scopriteli con noi!

Consigli per migliorare il funzionamento della tiroide

1. Imparare a gestire lo stress

Donna sommersa dallo stress

La cattiva gestione dello stress è uno dei fattori che influenzano la comparsa di squilibri tiroidei.

Sebbene possa sembrare non essere affatto relazionato alla tiroide, la continua esposizione ai suoi effetti può ridurre la capacità del corpo di utilizzare ormoni tiroidei.

Ciò è dovuto a un aumento della produzione di cortisolo, una sostanza chimica che impedisce che gli ormoni tiroidei entrino nelle cellule del corpo.

Non perdetevi questo articolo: 6 segnali di eccesso di cortisolo nell’organismo

2. Assumere olio di cocco

Gli acidi grassi a catena media contenuti nell’olio di cocco sono un buon integratore per migliorare il funzionamento della tiroide, ottimizzando l’impiego degli ormoni tiroidei nell’attività metabolica del corpo.

Grazie al suo notevole apporto di vitamine, minerali e antiossidanti, è un alimento che contrasta alcuni degli effetti prodotti a causa degli squilibri di questa ghiandola.

3. Includere lo iodio nella dieta

Pesce e frutti di mare, ricchi di iodio

Il basso consumo di fonti di iodio è una delle principali cause dell’insufficienza degli ormoni tiroidei, disturbo noto come ipotiroidismo.

Il nostro corpo non è in grado di produrre questo nutriente da solo, quindi deve essere ottenuto attraverso cibi sani.

Alcuni degli alimenti consigliati sono:

  • Frutti di mare,
  • Pesce azzurro,
  • Formaggio,
  • Uova,
  • Sale da tavola,
  • Mirtilli,
  • Alghe,
  • Fragole biologiche,
  • Yogurt biologico,
  • Patate.

4. Cibi con zinco

La carenza di zinco nel corpo può portare allo sviluppo dei due principali disturbi della tiroide: ipertiroidismo e ipotiroidismo.

La mancanza di questa sostanza produce squilibri nell’attività degli ormoni tiroidei, causando diverse reazioni indesiderate nei sistemi vitali del corpo.

Sebbene possa essere assorbito tramite il consumo di integratori, l’ideale è assumerlo tramite alimenti quali:

  • Frutti di mare e pesce,
  • Carne di manzo magra,
  • Carni suine,
  • Pollo
  • Spinaci,
  • Frutta secca,
  • Semi,
  • Cioccolato fondente.

5. Attività fisica regolare

Fare esercizio per aiutare la tiroide

Uno dei vantaggi meno noti dell’attività fisica è che è ideale per migliorare il funzionamento della tiroide.

È consigliato per il trattamento di ipotiroidismo e ipertiroidismo, perché regola l’attività degli ormoni tiroidei e permette di equilibrare il funzionamento metabolico nel corpo.

La sua pratica migliora anche lo stato d’animo e aiuta a mantenere un buon livello di energia fisica e mentale.

Potete dedicare almeno 30 minuti al giorno a esercizi cardiovascolari o a routine combinate.

Vi consigliamo di leggere anche: 7 situazioni in cui non conviene fare esercizio fisico

6. Sufficienti livelli di magnesio

Il magnesio è un altro dei minerali essenziali che aiutano a proteggere la salute della tiroide. Il problema è che si tratta di uno dei nutrienti di più difficile assorbimento e, anche se presente in molti alimenti, è quello di cui si ha maggiore carenza.

Il magnesio è necessario per convertire lo iodio in ormoni tiroidei e, inoltre, il suo corretto assorbimento aiuta a mantenere una buona salute metabolica e ormonale.

È possibile acquistare integratori e lozioni per uso esterno a base di magnesio, ma può anche essere ottenuto da alimenti come:

  • Avocado,
  • Uova,
  • Spinaci,
  • Uva passa,
  • Mais,
  • Banane,
  • Erbe secche,
  • Crusca,
  • Cacao in polvere,
  • Frutta secca,
  • Semi (zucca, lino, girasole).

Volete migliorare il funzionamento della tiroide? Assicuratevi di mettere in pratica tutti i consigli che vi abbiamo dato e migliorate il vostro stile di vita per mantenerla in ottima salute.

Naturalmente, assicuratevi di fare controlli medici regolari per rilevare la presenza di eventuali anomalie.

Guarda anche