Dolore alle articolazioni: 9 alimenti da evitare

17 Settembre 2020
Alcuni alimenti sono associati a un aumento dei livelli d'infiammazione. Per tale ragione, in caso di dolore alle articolazioni se ne sconsiglia il consumo. Quali sono? Ve ne parliamo in questo articolo.

Esistono alimenti che, per via della loro composizione, possono peggiorare gli stati infiammatori e il dolore articolazioni. Sebbene sia un dettaglio trascurato da molti, l’alimentazione rimane un fattore decisivo nell’affrontare i disturbi alle articolazioni.

In tal senso, istituzioni come Arthrithis Health mettono in guardia su alcuni cibi e bevande che vengono abitualmente consumati, e che possono avere un effetto negativo su malattie come l’artrite, l’osteoartrite e coinvolte nel dolore alle articolazioni. Quali sono? Perché evitarli? Ne parliamo nel dettaglio in questo articolo.

In cosa consiste il dolore articolare e perché si manifesta?

Secondo le informazioni della Mayo Clinic, “il dolore articolare fa riferimento al fastidio, dolore e infiammazione che insorge in una qualsiasi parte di un’articolazione, inclusa la cartilagine, le ossa, i legamenti, i tendini e i muscoli“.

Tale disturbo può esser causato da una lesione o dallo sviluppo di una malattia cronica, come l’artrite, l’artrosi, e la tendinite, tra le altre. In molti casi scompare spontaneamente, ma in altri diventa cronico e si evolve in maniera progressiva.

Esserne affetti, implica una diminuzione della qualità della vita, soprattutto quando influisce sulla mobilità, per cui diventa difficile anche svolgere le attività quotidiane più semplici. Fortunatamente, negli ultimi anni si è dimostrato possibile alleviarlo in molti modi, a partire dall’adozione di sane abitudini di vita.

In tal senso, come anticipato, è opportuno considerare che esistono alimenti che sarebbe meglio evitare per non peggiorare la malattia. Nelle prossime righe condividiamo con voi i 9 più importanti e le ragioni per cui è meglio ridurli o farne addirittura a meno.

Dolore alle articolazioni delle mani
Il dolore alle articolazioni può essere causato da una lesione o dallo sviluppo di malattie croniche.

Alimenti da limitare in caso di dolori alle articolazioni

Esistono evidenze scientifiche che collegano l’alimentazione ai dolori articolari e all’infiammazione. Mentre esistono alcuni alimenti che aiutano a mitigarlo, altri ancora, contengono componenti che possono peggiorarne i sintomi.

Ragione per cui, è importante consultare il nutrizionista qualora si soffrisse di questo tipo di disturbo e seguirne le raccomandazioni. Quali sono gli alimenti da evitare?

1. Latticini e derivati

Non esistono sufficienti prove per affermare che i latticini causino o peggiorino i dolori articolari. Tuttavia, è comunque bene sapere che esistono studi con risultati contraddittori.

Uno studio pubblicato nel 2015 su The Journal of Nutrition ha rilevato che il consumo di latticini ha causato l’aumento dell’infiammazione di grado lieve in un piccolo campione composto da persone adulte di nazionalità tedesca.

In considerazione di di ciò, si ritiene che la loro assunzione possa essere dannosa per le persone affette da disturbi articolari. Tuttavia, una revisione del 2017 del Critical Reviews in Food Science and Nutrition afferma che il latte possiede effetti antinfiammatori, eccetto che nelle persone allergiche al latte vaccino.

Pertanto, il fatto che bere latte sia o meno dannoso dipende dalla persona. In caso di intolleranza al lattosio, i latticini possono risultare dannosi nei casi di problemi articolari. Pertanto, è meglio evitarne il consumo. In caso di dubbi, ad ogni modo, è meglio consultare il proprio medico.

Latte
Sulle possibili interazioni tra latticini e dolori articolari non esistono prove concrete. Si ritiene, però, che aumentino l’infiammazione e il dolore nei casi di intolleranza al lattosio.

Leggete anche: I latticini prevengono davvero l’osteoporosi?

2. Il mais e il dolore alle articolazioni

Il mais contiene grandi quantità di acidi grassi Omega 6, i quali aumentano l’infiammazione, come afferma questa ricerca dell’Università di Southampton nel Regno Unito.

Per tale ragione, chi soffre di artrite reumatoide, osteoartrite o qualsiasi altra malattia che coinvolga le articolazioni, deve evitarne il consumo. È invece possibile sostituirlo con olio di oliva, semi di lino e altri alimenti ricchi di acidi grassi Omega 3.

3. Carni rosse

È meglio consumare questo tipo di carne in piccole dosi e moderatamente. Un documento pubblicato su Arthritis & Rheumatology mostra che, sebbene non sia del tutto dannosa, un suo eccesso aumenta il rischio di soffrire di artrite e si malattie articolari infiammatorie.

È meglio sostituirla con carni bianche, più leggere, come il pollo, il tacchino oppure il pesce. Inoltre, è preferibile incrementare il consumo di alimenti di origine vegetale.

4. Salsa di soia

La salsa di soia e altri prodotti alimentari contenenti glutammato monosodico (MSG) non sono consigliati in caso di dolori articolari. Perché? Sono associati a un aumento dei livelli d’infiammazione. Secondo alcuni studi scientifici, possono scatenare due importanti tipologie d’infiammazione cronica e altri disturbi come la sindrome metabolica.

Salsa di soia
Il consumo di salsa di soia può aumentare il rischio di infiammazione.

5. Bevande zuccherate

Le bibite zuccherate, comprese quelle gassate, contengono grandi quantità di sostanze chimiche che pregiudicano la salute. Secondo questo studio pubblicato sulla rivista Nutrients, esse aumentano i livelli di infiammazione.

Nel caso delle articolazioni, le bibite zuccherate risultano alquanto nocive, in quanto l’eccesso di zuccheri e l’acido fosforico le deteriorano gradualmente. Per questo, l’ideale è optare per alternative naturali, come i succhi di frutta, l’acqua o gli infusi.

6. Farina di grano e dolore alle articolazioni

La farina di grano e suoi derivati, possono risultare dannosi se la persona presenta un’intolleranza al glutine o soffre di celiachia.

Secondo questa pubblicazione della Arthritis Foundation, questo ingrediente, così come l’orzo e la segale, innesca una risposta autoimmune che coinvolge l’intestino tenue e in alcuni casi provoca dolori articolari.

7. Alimenti da Fast Food

L’alimentazione di questo tipo è fortemente sconsigliata per chi ha problemi infiammatori o dolori alle articolazioni.

L’alto contenuto di grassi saturi, zuccheri e carboidrati sovraccarica gli organi del corpo e impedisce la corretta espulsione delle tossine dall’organismo.

D’altro canto, uno studio divulgato su Nutrition Journal suggerisce che questo tipo di alimenti pregiudica il sistema immunitario, contribuendo a peggiorare la condizione delle malattie autoimmuni come l’artrite.

Hamburger
Questi alimenti favoriscono un peggioramento dei livelli di infiammazione. Inoltre, possono causare sovrappeso e debilitare il sistema immunitario.

Può interessarvi anche: 6 succhi e frullati per eliminare le tossine

8. Margarina e dolore alle articolazioni

La margarina contiene in gran parte grassi trans. Per tale ragione, non è consigliata in caso di dolori articolari. I grassi trans, come dimostra una ricerca pubblicata sul Journal of Nutrition and Metabolism, sono altamente infiammanti e possono contribuire a peggiorare il dolore.

9. Sale

Gli alimenti che contengono troppo sale, così come il sale da cucina, andrebbero esclusi dall’alimentazione delle persone che soffrono di dolori articolari e di altre malattie associate. La ragione? Come dimostrano le evidenze, un suo eccesso può causare edema e gonfiore. Entrambi possono peggiorare i sintomi delle malattie come l’artrite.

Cibo e dolore alle articolazioni: cosa c’è da ricordare?

Gli alimenti citati in questo articolo risultano controproducenti in caso di dolori articolari, in quanto possono peggiorare il sintomo. Di fatto, andrebbero esclusi dall’alimentazione delle persone affette da malattie quali osteoartrite o artrite. Ad ogni modo, è consigliabile rivolgersi al nutrizionista per richiedere una dieta personalizzata e studiata in funzione di questi problemi.

  • Skoczyńska M, Świerkot J. The role of diet in rheumatoid arthritis. Reumatologia. 2018;56(4):259–267. doi:10.5114/reum.2018.77979
  • Schaefer, M. P., & Konya, M. (2018). Joint pain. In Fundamentals of Pain Medicine. https://doi.org/10.1007/978-3-319-64922-1_18
  • Rohrmann S, Linseisen J, Allenspach M, von Eckardstein A, Müller D. Plasma Concentrations of Trimethylamine-N-oxide Are Directly Associated with Dairy Food Consumption and Low-Grade Inflammation in a German Adult Population. J Nutr. 2016;146(2):283‐289. doi:10.3945/jn.115.220103
  • Vanelderen, P., Szadek, K., Cohen, S. P., De Witte, J., Lataster, A., Patijn, J., … Van Zundert, J. (2011). Sacroiliac Joint Pain. In Evidence-Based Interventional Pain Medicine: According to Clinical Diagnoses. https://doi.org/10.1002/9781119968375.ch13
  • Laslett, M. (2008). Evidence-Based Diagnosis and Treatment of the Painful Sacroiliac Joint. Journal of Manual & Manipulative Therapy. https://doi.org/10.1179/jmt.2008.16.3.142
  • Innes, J. K., & Calder, P. C. (2018). Omega-6 fatty acids and inflammation. Prostaglandins Leukotrienes and Essential Fatty Acids. https://doi.org/10.1016/j.plefa.2018.03.004
  • Choi, Hyon. (2004). Diet and rheumatoid arthritis: Red meat and beyond. Arthritis and rheumatism. 50. 3745-7. 10.1002/art.20732.
  • Della Corte KW, Perrar I, Penczynski KJ, Schwingshackl L, Herder C, Buyken AE. Effect of Dietary Sugar Intake on Biomarkers of Subclinical Inflammation: A Systematic Review and Meta-Analysis of Intervention Studies. Nutrients. 2018;10(5):606. Published 2018 May 12. doi:10.3390/nu10050606
  • Myles IA. Fast food fever: reviewing the impacts of the Western diet on immunity. Nutr J. 2014;13:61. Published 2014 Jun 17. doi:10.1186/1475-2891-13-61
  • Mazidi M, Gao HK, Kengne AP. Inflammatory Markers Are Positively Associated with Serum trans-Fatty Acids in an Adult American Population. J Nutr Metab. 2017;2017:3848201. doi:10.1155/2017/3848201