Alimenti e prodotti naturali

La mia salute

Il mio corpo

Come proteggere la pelle durante la menopausa

Per sfoggiare una pelle sana anche durante la menopausa, è bene evitare qualsiasi abitudine insalubre e mantenere una buona idratazione, interna ed esterna, per nutrire le cellule

La menopausa è una fase in cui si verificano numerosi cambiamenti. Per questo, la donna deve prendersi cura del suo corpo in vari modi, non solo dentro, ma anche fuori.

La pelle, infatti, è uno degli organi che più soffrono e si debilitano durante il climaterio. Per questo, nell’articolo di oggi vi spieghiamo come mantenerla in salute e idratarla.


Che cosa succede alla pelle durante la menopausa?

La pelle delle donne è del 25% più sottile di quella degli uomini a qualsiasi età, ma durante la fase del climaterio questa differenza si accentua.

Con il passare del tempo, infatti, il derma invecchia e le sue principali funzioni (regolare la temperatura corporea, difenderci dai raggi del sole e dai germi, immagazzinare acqua e sostanze nutritive, ecc.) subiscono delle alterazioni.

Sebbene i fattori genetici e lo stile di vita in generale influiscano su ciò, a partire dai 50 anni fanno la loro comparsa i primi segni di invecchiamento della pelle:

  • Secchezza
  • Flaccidità
  • Screpolature
  • Rughe

Si possono anche verificare problemi di pelle sottile, cambiamenti nel colore, comparsa di macchie benigne e dilatazioni vascolari.

L’idratazione del derma diminuisce e, di conseguenza, diminuisce anche la sua capacità di riparare i tessuti o cicatrizzare le ferite.

A causa dei minori livelli di collagene, inoltre, la pelle è meno elastica.

Poiché l’organismo produce meno estrogeni, la quantità di cellule incaricate della tonicità cutanea diminuisce, provocando la comparsa di macchie e lentiggini.

La pelle delle mani e della pianta dei piedi diventa più spessa e secca.

                          Vedi anche: 8 alimenti ideali per ricostituire il collagene della pelle

Cure per la pelle durante la menopausa

I cambiamenti a livello ormonale si possono regolare attraverso un trattamento medico.

Tuttavia, ci sono alcune abitudini che la donna deve modificare o migliorare se vuole sfoggiare una pelle luminosa e fresca anche durante la fase del climaterio.

Fate attenzione ai seguenti consigli:

Proteggersi dal sole

Anche se i raggi UV possono essere dannosi a tutte le età, durante la menopausa la pelle non è più in grado di creare una barriera protettiva. Non bisogna mai dimenticare di utilizzare protettori solari con un fattore SPF elevato, soprattutto durante le ore più calde della giornata e d’estate.

Si consiglia anche l’esposizione al sole almeno 15 minuti al giorno, in modo da stimolare la sintesi della vitamina D, che migliora la salute ossea perché permette l’assorbimento del calcio, per esempio.

Se siete molto pallide, è meglio utilizzare sempre una crema protettiva (anche quando fa freddo o il tempo è nuvoloso).

Idratare

È fondamentale consumare da 2 a 3 litri di acqua al giorno per permettere una buona idratazione interna.

Se l’acqua non vi piace o berla vi stanca, potete sostituirla con succhi naturali, frullati di frutta o infusi alle erbe. Non sono inclusi il caffè, le bevande gassate e zuccherate o l’alcol, perché producono un effetto contrario.

Si consiglia di applicare creme idratanti specifiche per il viso e il corpo. Nei negozi si trovano in vendita molti prodotti pensati apposta per questa fase nella vita delle donne. Applicatele ogni mattina e ogni sera.

Pulire

Un’igiene corretta della pelle è fondamentale per donarle un aspetto giovane e sano.

Lavatevi il viso con saponi neutri che mantengano il pH della pelle sempre alcalino, e non alterino la barriera idrolipidica.

Alla fine, usate degli emulsionanti per lasciare uno strato protettivo. Asciugate senza frizionare per evitare irritazioni.

Nutrire

Oltre ad applicare delle creme nutritive per la pelle, vi consigliamo di seguire una dieta equilibrata e ricca di vitamine, minerali e antiossidanti.

La frutta e la verdura saranno le vostre principali alleate, poiché sono naturali e anche ricchissime di acqua e sostanze nutritive.

Cercate di evitare i grassi, le farine e gli zuccheri. Eliminate anche i cibi pronti, gli alimenti elaborati e da fast-food e scegliete opzioni più biologiche, fatte in casa e con ingredienti di stagione.

In questo modo, offrirete al vostro corpo tutti gli strumenti necessari per proteggersi dai radicali liberi, nocivi per la salute della pelle.

Esfoliare

È consigliabile realizzare un’esfoliazione profonda della pelle una volta alla settimana, con il fine di eliminare le impurità e al contempo stimolare la rinnovazione cellulare.

Potete usare delle maschere fatte in casa, per esempio preparandole con zucchero o miele. In questo modo rallenterete gli effetti del tempo sul viso e sul collo.

Fare sport

L’attività fisica è molto importante per mantenere la pelle radiante in qualsiasi momento della vita, ma soprattutto durante la menopausa.

L’esercizio è fondamentale per eliminare le tossine attraverso i pori e aumentare l’elasticità cutanea.

Come se non bastasse, lo sport previene l’osteoporosi, migliora la salute cardiaca, riduce lo stress e dona vitalità.

Per questo è fondamentale realizzare attività fisica, anche se tranquilla e rilassata. Se non avete mai fatto sport, iniziate con lo yoga, il pilates o il nuoto.

                                    Vi consigliamo anche: I benefici psicologici dello yoga

Ridurre le abitudini poco sane

All’interno di questa categoria possiamo segnalare il fumo, lo stress o l’alcol. Sono tutti elementi che peggiorano le nostre condizioni di salute e che si ripercuotono sullo stato della pelle.

  • Per esempio, quando fumiamo, non solo riversiamo tossine nocive nell’organismo, ma togliamo anche alla pelle la possibilità di rigenerarsi o mantenersi idratata.
  • Lo stress è spesso accompagnato da altri problemi, come l’insonnia, che causano occhiaie e macchie alla pelle.
  • Per quanto riguarda l’alcol, ha effetti negativi simili a quelli delle sigarette, perché apporta molte tossine che non vengono smaltite facilmente dall’organismo.

 Immagine di copertina per gentile concessione di © wikiHow.com