La migliore dieta anticancerogena

19 gennaio 2017
Oltre a seguire una dieta anticancerogena ricca di ingredienti freschi, è fondamentale adottare sane abitudini di vita ed evitare lo stile di vita sedentario, l’alcol e il tabacco

Sono sempre di più le persone che soffrono di tumore, soprattutto nei paesi Occidentali. Può essere dovuto al tipo di vita che conduciamo, all’inquinamento atmosferico che ci circonda o allo stress della vita quotidiana.

Un’altra delle possibili cause è l’alimentazione. Per questo motivo, nel nostro articolo di oggi vogliamo spiegarvi qual è la miglior dieta anticancerogena e quali sono gli alimenti che include.

Dieta anticancerogena: mangiare per non ammalarsi

Per nutrirvi in modo sano e prevenire la comparsa del cancro, la vostra dieta deve essere basata sul consumo di prodotti freschi, locali, di stagione e, se possibile, biologici ed ecologici.

  • Bisogna dare la priorità alla frutta e alla verdura cruda, la frutta secca e i cereali integrali.
  • Potete aggiungere anche i legumi, le erbe aromatiche, le spezie e l’olio di oliva.
  • Infine, al terzo posto, troviamo le uova e il pesce.

Non dimenticatevi di leggere anche: I cinque tipi di cancro più diffusi tra le donne

Vi consigliamo anche di eliminare i prodotti industriali e quelli raffinati, come lo zucchero e le farine. È altrettanto necessario ridurre il consumo di bibite gassate, pasticceria e cibi fritti. Infine, il consumo di carne, di latticini e di insaccati deve ridursi in modo progressivo.

La dieta mediterranea può essere di grande aiuto se si vuole evitare la comparsa di un tumore, perché i suoi ingredienti sono molto sani e molti piatti contengono l’olio di oliva (meglio se extra vergine e di prima spremitura).

dieta

D’altra parte, anche le vostre abitudini quotidiane devono essere concordi alla dieta anticancerogena.

Se fumate, bevete molti alcolici o non fate esercizio fisico, avrete un rischio maggiore di contrarre questa malattia (o una qualsiasi altra patologia come l’ipertensione, il diabete, l’insufficienza renale, ecc.).

Lo stile di vita sedentario è un problema moderno che colpisce proprio tutte quelle società dove il numero di soggetti affetti da tumore è maggiore.

Infine, non dovete dimenticare che siamo sempre in contatto con una grande quantità di sostanze cancerogene: l’inquinamento ambientale, l’uso di certi tipi di plastica o teflon e il benzopirene contenuti nel tabacco sono solo alcuni esempi.

Dieta anticancerogena: quali sono gli ingredienti che non possono mancare?

Prima di tutto, bisogna specificare che non è possibile garantire al 100% la scomparsa del rischio di soffrire di cancro, poiché si tratta di una malattia che dipende da molti fattori tra cui, per esempio, quello genetico.

Nonostante ciò, è possibile ridurre le possibilità di soffrirne facendo esercizio fisico almeno mezz’ora ogni giorno, dimenticandosi dello stress e della vita sedentaria e adottando la dieta giusta.

I broccoli

cibi-alcalini-broccoli

Così come tutta la famiglia delle verdure crucifere (tra cui troviamo anche il cavolfiore e i cavoletti di Bruxelles), i broccoli possiedono incredibili proprietà anticancerogene, che si devono a due sostanze: i glucosinolati e gli isotiocianati.

Vi consigliamo di mangiare questa verdura per prevenire la comparsa del tumore al seno, al colon, ai polmoni, alla vescica e alla prostata.

L’aglio

L’odore caratteristico e penetrante di questo condimento, che non può mancare in cucina, si deve proprio alle sue sostanze anticancerogene. Inoltre, è anche un ottimo antisettico.

Per ottenere risultati migliori, vi consigliamo di assumerlo a crudo e a stomaco vuoto. Dentro alla stessa “famiglia” di superalimenti troviamo anche la cipolla, il porro e la cipollina. Questi ingredienti aiutano a prevenire la comparsa del cancro alla gola, alla bocca, allo stomaco e al colon.

Il tè verde

te-verde

Questo incredibile infuso contiene un potente antiossidante conosciuto come EGCG, che è in grado di frenare i danni genetici e la formazione dei tumori.

Vi consigliamo di optare per il tè verde in sostituzione al caffè o a tè nero, poiché non contiene nessuna controindicazione. Questo ingrediente aiuta a proteggerci da tre tipi di tumori: colon, vescica e stomaco.

Il pesce azzurro

Gli uomini che hanno superato i 30 anni dovrebbero aumentare il consumo di questo tipo di pesce, tra cui troviamo il salmone, lo sgombro e il tonno, poiché gode di alcune proprietà antinfiammatorie che riducono il rischio di soffrire di cancro alla prostata.

Lo yogurt naturale

Questo latticino, noto anche come yogurt greco, contiene  probiotici che favoriscono la salute digestiva e che migliorano il sistema immunitario.

Un vasetto di yogurt naturale al giorno dona al corpo le sostanze necessarie per combattere alcuni tipi di cancro, tra cui quello al colon.

I cereali integrali

cereali-integrali

Al contrario di quelli raffinati, i cereali integrali sono perfetti se si vuole evitare la comparsa del cancro al seno o al colon. Vi consigliamo soprattutto di aumentare il consumo di avena, crusca e granola.

Le carote e le arance

Entrambi questi ingredienti sono ricchi di vitamina C ma, soprattutto, di betacaroteni, che sono il motivo per cui hanno il loro tipico color aranciato. Questi antiossidanti sono in grado di neutralizzare i radicali liberi, molecole in grado di formare, per esempio, il tumore ai polmoni.

Vi consigliamo di aggiungerle crude alla vostra dieta oppure di usarle per preparare succhi e frullati la mattina.

I pomodori

Un altro ortaggio anticancerogeno che aiuta a depurare l’organismo dai radicali liberi è il pomodoro, grazie al suo contenuto di licopeni.

Gli uomini che consumano più pomodori a partire dall’età adulta corrono un rischio minore di soffrire di cancro alla prostata.

Al contrario di ciò che si pensa, in questo caso è meglio mangiarli cotti, perché a crudo i loro nutrienti non si attivano.

Volete saperne di più? Leggete anche: Come coltivare i pomodori a casa

I semi di lino

semi-di-lino

Questi piccoli semi contengono estrogeni vegetali conosciuti come lignani, che alterano il metabolismo degli ormoni naturali e che prevengono la comparsa del cancro al seno.

Inoltre, son una ricca fonte di acidi grassi Omega 3 e di fibre che combattono la comparsa del tumore al colon.

Il tofu

Per poter trarre beneficio da tutte le sue proprietà, è fondamentale che la soia con cui viene prodotto il tofu sia biologica.

Gli isoflavoni del tofu frenano gli effetti degli estrogeni e riducono tutti i tipi di tumori relazionati agli ormoni, come quello al seno, quello alle ovaie o alla prostata.

Potete anche assumere altri derivati della soia, basta che i semi non siano troppo lavorati.

Guarda anche