6 modi naturali per rimuovere la placca dentale

Oltre a ricorrere ai rimedi naturali anti-placca, è bene sottoporsi a una visita dal dentista almeno una volta l'anno; tenere sotto controllo la salute dei denti e della bocca è il modo migliore per prevenire danni più seri.

La placca dentale è una patina formata da residui di varia natura: si deposita sullo smalto dei denti facilitando, in questo modo, lo sviluppo di microrganismi dannosi.

È composta da resti di cibo, saliva, zuccheri e germi e si può indurire fino a dare origine al tartaro. 

Quest’ultimo, che dà ai denti un aspetto sporco e poco sano, viene erroneamente considerato un semplice problema estetico.

In realtà, al di là della bellezza dei denti, il tartaro può essere il preludio di fastidiose infezioni, alitosi e altri disturbi che danneggiano la salute orale.

Per non incorrere in una di queste complicazioni, quindi, possiamo adottare una serie di accorgimenti che aiutano a ridurre la formazione della placca dentale.

Abbiamo scelto 6 rimedi efficaci, da affiancare al regolare uso dello spazzolino da denti.

1. Infuso di corteccia di noce

Infuso di foglie di noce

Grazie alla sua azione antimicrobica e sbiancante, l’infuso di corteccia di noce facilita l’eliminazione dei residui che entrano nella composizione della placca dentale.

I suoi principi attivi, inoltre, rallentano la proliferazione dei batteri e, allo stesso tempo, attenuano le macchie gialle lasciate sui denti da alcuni alimenti.

Ingredienti

  • 1 cucchiaino di corteccia di noce (5 g)
  • ½ bicchiere d’acqua (125 ml)

Preparazione

  • Versate la corteccia di noce in mezza tazza di acqua bollente. Lasciatela in infusione.

Modalità di utilizzo

Dopo aver filtrato l’infuso, utilizzatelo per sciacquare la bocca, dopo aver passato lo spazzolino.

2. Decotto con il guscio delle noci

Le proprietà contenute nel guscio delle noci facilitano la pulizia dei denti, riducendo la formazione della placca dentale e delle macchie gialle.

Ingredienti

  • 1 tazza di acqua (250 ml)
  • Il guscio di una noce

Preparazione

  • Mettete a scaldare una tazza d’acqua e, appena comincia a bollire, aggiungete il guscio di noce.
  • Fate bollire a fuoco basso ancora per 5 minuti.
  • Lasciate che si intiepidisca.

Modalità di utilizzo

  • Immergete lo spazzolino nel decotto e strofinate i denti per 3 minuti.
  • Ripetete il trattamento 2 volte al giorno, tutti i giorni.

3. Olio di cocco e olio di menta

Olio di cocco e noce di cocco

L’olio di cocco è un dentifricio al 100% naturale. Grazie alla sua composizione, aiuta a rimuovere i batteri e altri residui che deteriorano lo smalto dei denti.

Vi consigliamo di mescolarlo a poche gocce di olio di menta, allo scopo di potenziarne l’azione antimicrobica e sbiancante.

Ingredienti

  • 2 cucchiai di olio di cocco (30 g)
  • ½ cucchiaino di olio di menta (2 g)

Preparazione

  • In un barattolino mescolate l’olio di cocco all’olio essenziale di menta.

Modalità di utilizzo

  • Applicate una piccola quantità di questo prodotto sullo spazzolino. Utilizzatelo, quindi, come se fosse un normale dentifricio.
  • Usatelo fino a 2 volte al giorno, tutti i giorni.

4. Aceto di mele

Grazie al suo elevato contenuto di acidi organici e composti antimicrobici, l’aceto di mele è un’ottima alternativa in grado di regolare il pH della bocca e prevenire la formazione della placca dentale.

Ingredienti

  • ¼ di tazza di aceto di mele (62 ml)
  • ½ bicchiere d’acqua (125 ml)

Preparazione

  • Diluite l’aceto di mele in mezzo bicchiere d’acqua tiepida.

Modalità di utilizzo

  • Realizzate una serie di sciacqui con questa soluzione, al mattino e prima di andare a dormire.
  • Ripetete l’applicazione ogni giorno.

Leggete anche: Imparare a lavare i denti al proprio gatto

5. Lievito di birra e sale

Lievito di birra
Mescolando il lievito di birra al sale, possiamo ricavare un dentifricio naturale, in grado di eliminare i batteri e i residui di placca dalla superficie dei denti.

Ingredienti

  • 1 cucchiaio di lievito di birra (10 g)
  • ½ cucchiaino di sale (2 g)
  • Acqua (quanto basta)

Preparazione

  • Mescolate, in una ciotolina, il lievito di birra al sale.
  • Inumidite gli ingredienti con un po’ d’acqua fino ad ottenere una pasta.

Modalità di utilizzo

  • Strofinate questa pasta sui denti, aiutandovi con lo spazzolino.
  • Lasciate agire per 3 minuti, infine risciacquate.
  • Ripetete questa operazione tutti i giorni, fino a 2 volte al giorno.

Leggete anche: 10 benefici del lievito di birra

6. Infuso di semi di girasole per eliminare la placca dentale

I semi di girasole, grazie alle loro proprietà antiossidanti e nutrienti, sono un modo sano per combattere la placca e l’alito cattivo.

Ingredienti

  • 1 tazza di acqua (250 ml)
  • 1 cucchiaio di semi di girasole
  • ½ cucchiaio di fiori di tiglio (5 g)

Preparazione

  • Mettete a scaldare la tazza d’acqua e, quando raggiunge il punto di ebollizione, aggiungete i semi di girasole e i fiori di tiglio.
  • Abbassate la fiamma e lasciate bollire per altri 3 minuti.
  • Togliete dal fuoco e fate raffreddare.

Modalità di utilizzo

  • Filtrate il decotto e usatelo per risciacquare la bocca 3 volte al giorno.

Sentite i denti ruvidi, anche dopo averli spazzolati? Se volete completare in modo naturale la pulizia dei denti, provate qualcuno di questi rimedi, prima che la placca diventi più difficile da rimuovere.

Guarda anche