9 metodi naturali per trattare i lividi

· 8 luglio 2017
Oltre a ridurre il dolore causato dall'ematoma, la crema all'arnica aiuta ad accelerare la scomparsa del livido.

I lividi non sono solo antiestetici, ma spesso anche dolorosi. Se siete una di quelle persone che al minimo urto tendono subito a ritrovarsi un livido, non perdetevi questi rimedi naturali.

I lividi sono la conseguenza della rottura di piccoli vasi sanguigni e sono accompagnati da dolore, gonfiore e dal tipico colore bluastro.

La zona che ha subito il trauma diventa subito sensibile al tatto; nel giro di poco tempo diventa scura per poi assumere una colorazione verde-giallastra, prima di tornare al suo colore naturale.

In genere il livido compare a seguito di un urto, una caduta o un trauma.

A seconda della gravità del trauma, può limitarsi alla zona sottocutanea oppure coinvolgere il muscolo o persino l’osso. In questi ultimi due casi gli ematomi sono molto dolorosi e lunghi da trattare.

Alcuni rimedi naturali possono aiutare ad accelerarne la guarigione. Ecco quali:

1. Ghiaccio

Il primo modo, naturale ed economico per trattare un ematoma è il ghiaccio.

  • Applicato subito dopo il trauma aiuta a ridurre il gonfiore grazie all’effetto vasocostrittore.
  • Aiuta a diminuire la sensazione di dolore e riduce la comparsa del livido.
  • Il ghiaccio deve essere avvolto in un panno per evitare di ustionare la pelle.

2. Aloe vera

L’aloe è una delle soluzioni più versatili e utili per la nostra pelle. Grazie alla presenza di un lattice amaro e del gel, la pianta è dotata di proprietà antinfiammatorie e rigeneranti.

  • In questo caso possiamo tamponare il livido con un cubetto di gel di aloe congelato oppure applicare un po’ di polpa di aloe sulla zona interessata.
  • Un leggero massaggio aiuterà la pelle ad assorbire il gel. Il trattamento deve essere ripetuto almeno tre volte al giorno per dare un buon risultato.

3. Arnica

L’arnica è un rimedio naturale di grande efficacia in caso di trauma: riduce il gonfiore e calma il dolore grazie al suo effetto analgesico.

Applicate un sottile strato di pomata all’arnica sulla zona interessata, più volte al giorno.

4. Prezzemolo

Anche il prezzemolo può rappresentare una risorsa utile quando si tratta di curare un ematoma. Possiede proprietà anestetiche e antinfiammatorie che accelerano il processo di guarigione.

  • Pestate un ciuffo di prezzemolo fresco e applicatelo sul livido per cinque minuti circa.
  • Ripetete il trattamento quattro volte al giorno per ottenere buoni risultati.

5. Aglio

L’aglio possiede una forte azione antiossidante. Per poterla sfruttare, sarà sufficiente applicare un po’ di succo fresco d’aglio sull’ematoma: aiuterà i tessuti a ripararsi più velocemente. 

Mangiare aglio, specialmente crudo, invece, stimola la circolazione sanguigna aiutando a ridurre il dolore.

6. Cipolla

Anche la cipolla, ricca di alliinase, stimola la circolazione. In questo modo, il sangue non si accumula e si previene la formazione dell’ematoma.

  • A tal fine sarebbe opportuno applicare prima possibile una fettina di cipolla fresca sul punto in cui avete battuto.
  • Se il livido è già comparso, la cipolla vi aiuterà a farlo assorbire più velocemente.

7. Aceto di mele

L’aceto di mele è un’altra buona soluzione per stimolare la circolazione in caso di trauma.

  • Applicate una garza o un panno imbevuto di aceto di mele e massaggiate delicatamente per qualche minuto.
  • Ripetete il trattamento tre volte al giorno, il risultato non tarderà a farsi notare.

8. Patata

Grazie al suo contenuto di catalasi, la patata protegge le cellule.

  • Applicate una fetta di patata sul livido: aiuterà a ridurre il dolore e il gonfiore.
  • Lasciatela agire almeno cinque minuti e ripetete l’applicazione tre o quattro volte al giorno.

9. Sale

Il sale, applicato localmente, è in grado di assorbire il fluido intracellulare. In questo modo, diminuisce il gonfiore e il dolore.

Basterà stendere uno strato di sale sull’ematoma e lasciarlo agire per alcuni minuti. Noterete subito la differenza.

Guarda anche