Non evitate i conflitti con gli altri, siate voi stessi

A volte, per evitare i conflitti con gli altri, agiamo contro la nostra volontà e i nostri principi. Se diventa un'abitudine, alla fine esploderemo nel momento meno indicato

Vi siete mai fermati un attimo a pensare alle conseguenze dell’evitare i conflitti con gli altri? Una discussione, un rifiuto a fare qualcosa… Se è così, ovvero se evitate queste situazioni, sappiate che non ne vale la pena.

Anche se vi state impegnando a tenere lontano un litigio, il vostro sforzo non eviterà che si verifichi. In altre parole, dentro di voi combatterete una battaglia ben peggiore e nella maggior parte dei casi ne uscirete sconfitti.

Evitare i conflitti è sbagliato


Quel “no” che avete evitato di dire per paura di come avrebbe potuto reagire l’altra persona avrà delle ripercussioni negative per voi.

Nella vostra testa il “sì” e il “no” entreranno in conflitto. Sentimenti contrastanti vi spingeranno a fare quello per cui vi siete impegnati controvoglia.

Non c’è niente di peggio di fare qualcosa senza volerlo davvero. Vi sentite male, molto tristi e sapete perché? Perché dentro di voi sapete che state commettendo un errore.

È un modo di fare del male a voi stessi. Cercate di non ferire gli altri o fate in modo che gli altri non feriscano voi, ma non avete lo stesso rispetto verso voi stessi.

Non vale la pena evitare i conflitti. Dovete darvi la priorità che meritate, allontanare quella paura di ciò che potrebbe accadere, la paura di quello che “diranno” o che gli altri si arrabbino.

Scoprite anche: Amatevi come meritate e sarete amati come desiderate

Non è un problema vostro. Dovete ascoltare il vostro cuore e trasmettere ciò che davvero volete. Se non lo fate, diventerà un’abitudine, dunque avrete continuamente delle delusioni.

La repressione delle emozioni

In una situazione simile, le emozioni sono le vere protagoniste. Le reprimete in maniera quasi aggressiva, le rinchiudete perché non scappino e non accada quello che tanto temete.

Tuttavia, questo non significa che le emozioni non si manifestino liberamente. Come ben sapete, alla fine si fanno strada a gomitate.

Non dire ciò che volete dire davvero, non esprimere la vostra opinione per paura di come verreste giudicati o non fare presente al partner, all’amico, al fratello ciò che vi dà fastidio prima o poi vi farà perdere il controllo.

Queste situazioni, una dopo l’altra, vi faranno accumulare un sentimento dopo l’altro. Li metterete dentro ad uno zaino fino a che non si riempirà.

Tutti questi sentimenti sono negativi e quando saranno troppi, lo zaino cederà. In un momento inaspettato, nella circostanza meno indicata e nel peggior modo possibile.

Non perdetevi anche: Non bisogna smettere di essere se stessi per piacere a qualcuno

Troppi rospi ingoiati fanno perdere il controllo. Una semplice differenza, all’improvviso, può trasformarsi in un caos.

Qualche volta vi anno detto “dai, non è niente di che!”? Oppure “non fare così, stai esagerando!”?. Forse questi sono indizi che suggeriscono che il vostro zaino sta per esplodere.

Non siate il vostro veleno

Tenersi dentro le emozioni può far esplodere il corpo. Forti mal di testa, mal di stomaco senza motivo… Tutto questo è una conseguenza della repressione.

Le vostre paure vi impediscono di mostrarvi per quello che siete. Diventate il vostro stesso veleno, non siete leali verso voi stessi, i vostri principi e i vostri desideri.

Smettete di compiacere gli altri per evitare i conflitti! La reazione che tanto temete forse non si verificherà mai ed esiste solo nella vostra testa o forse si verificherà perché gli altri sanno che non vi negate mai.

Cambiate! Non fatevi più del male e non abbiate paura della reazione altrui. Il vostro benessere è al primo posto, così come la vostra felicità e quello che desiderate.

Prima di andare, vi invitiamo a leggere anche: Ho imparato che il coraggio risiede nel saper dire “sì” senza paura e “no” senza sensi di colpa

Gli altri non sono più importanti, quindi se dovete fare qualcosa di malavoglia, se dovete dire qualcosa di cui poi vi pentireste, semplicemente non lo fate.

Non pensate troppo, non preoccupatevi. Le tempeste peggiori sono nella nostra mente.

Illustrazioni: Agnes Cecile

Immagine principale per gentile concessione di © wikiHow.com