Organizzare una giornata in spiaggia con i bambini

8 Luglio 2019
La spiaggia è un luogo perfetto per i bambini. Sia se andate per la prima volta con i vostri bambini appena nati sia che i vostri figli sono grandi ed esperti con le onde marine, vi consigliamo di prepararvi e proteggerli dall'acqua e dal sole.

Organizzare una giornata in spiaggia con i bambini vi sembrerà facilissimo con alcuni consigli e un po’ di organizzazione, portare la borsa da mare e costumi da bagno non è più sufficiente. Se desiderate andare in spiaggia con i bambini, vi consigliamo di organizzare il tutto affinché i bimbi stiano al sicuro e ogni momento sia indimenticabile. Se portate i vostri neonati in spiaggia, dovrete fare maggiore attenzione, soprattutto ai raggi del sole che possono aggredire la loro pelle delicata. Persino quando si tratta di un giorno nuvoloso, dovreste proteggerli con la stessa cura.

In questo articolo vi diciamo come organizzare una giornata in spiaggia con i bambini. Se i vostri bambini sono più grandi e hanno già fatto esperienza dell’acqua, oltre ad assicurarvi di proteggere la loro pelle, dovreste prestare attenzione e tenerli sott’occhio in ogni momento mentre giocano, fanno nuove amicizie e si godono il mare. In ogni caso, vi assicuriamo che basterà il tempo di bagnarsi i piedi in acqua per cominciare a divertirsi come matti!

Organizzare una giornata in spiaggia con i bambini

Bambine nuotano in piscina
Con alcune precauzioni potrete passare una giornata straordinaria in spiaggia con i bambini

Andare in spiaggia con i bimbi richiede un poco di organizzazione. Certamente pianificare sarà più difficile se siete in vacanza per alcuni giorni piuttosto che trascorrere solo una giornata al mare. In quest’ultimo caso, non sarà difficile pianificare. Prendete nota di alcuni consigli per organizzare una giornata in spiaggia con i bambini.

1. Stilare una lista per organizzare una giornata in spiaggia con i bambini

L’ideale è stilare una lista di tutto quello che dovete portare con voi in spiaggia. In seguito, assicuratevi di mettere tutto quanto nella borsa da mare. Potete pensare a ogni cosa raggruppando gli oggetti in categorie come: vestiti, biancheria, giochetti da spiaggia, igiene e cibo.

Anche includere delle medicine che potrebbero tornare utili è importante, soprattutto se pensate di pernottare fuori casa. Potete conservare la lista in modo da facilitarvi il lavoro in futuro. Certamente ricordatevi di portare costumi da bagno, cappellini e protezione solare!

2. Cercare la spiaggia ideale

Andare a mare aiuta a instaurare un rapporto con i piccoli di famiglia in modo semplice e naturale. Cercate la spiaggia perfetta con loro.

Per organizzare una giornata in spiaggia con i bambini, è importante trovare la spiaggia adatta a loro, che garantisca servizi come accesso a docce e bagni. Ancora meglio, sarebbe sceglierne una con un ristorante, in modo da non dover aver il problema di dove mangiare. Se ne trovate una con tanto di bagnino, avete trovato quella che fa proprio al caso vostro!

Leggete anche: Giocare all’aria aperta perché è importante?

3. Arrivare presto

Arrivare in spiaggia con i bimbi è divertente, quindi uscite di casa presto al mattino. Preparate una colazione semplice che si possa consumare durante il viaggio e un bicchiere di acqua da bere. Arrivare per primi in spiaggia vi permetterà di scegliere il posto migliore. Potrete scegliere il posticino più vicino al mare, il che sarà perfetto perché non perderete mai di vista i bambini mentre giocano in acqua.

4. Vestire i bambini con indumenti dai colori accesi

Rintracciare i vostri bambini sarà un compito molto più semplice se i loro costumini saranno colorati e leggermente appariscenti. Potete anche far indossare loro dei cappellini che oltre a renderli riconoscibili li proteggeranno dal sole. In questo modo potrete averli sotto controllo con un solo sguardo.

5. Fare attenzione

Bambino gioca sulla spiaggia
La misura di sicurezza più importante è fare attenzione ai più piccoli in qualsiasi momento

La regola numero uno in spiaggia è fare attenzione. Anche se i bambini sono grandi e sanno gestirsi autonomamente nell’acqua o se hanno già imparato a nuotare, non distraetevi. Se i bambini vedono il mare per la prima volta e usano il salvagente, dovete tenerli sotto stretta supervisione. In questo modo, oltre a mantenerli al sicuro, non vi perderete nulla di questo momento di allegria e novità per i vostri figli.

6. Proteggerli dal sole

La prima cosa che si deve fare appena arrivati in spiaggia è mettere la crema solare ai bambini, e anche voi dovete metterla. Assicuratevi che i bambini indossino i cappellini, anche se ad alcuni non piace. La protezione solare va applicata ogni due ore.

Non dimenticate di spalmarla su piedini, orecchie e talloni. A mezzogiorno potreste far indossare loro una maglietta per una protezione più potente. Per evitare i colpi di sole, vi consigliamo di farli riposare all’ombra nelle ore più calde.

7. Evitare di consumare bevande alcoliche

Evitate i brindisi in spiaggia se siete con i bambini, meglio lasciarli per le serate con amici. Assicuratevi di stare attenti per godervi le risate e i giochi dei bimbi sulla spiaggia, è uno dei piaceri più grandi della vita.

8. Bere molta acqua

Malgrado i bambini non siano molto propensi a smettere di giocare, assicuratevi che bevano acqua ogni due ore per mantenerli idratati. Usare dei bicchieri con coperchio o un biberon sarà molto utile affinché possano bere tranquillamente e comodamente.

Questo momento sarà ideale per applicare nuovamente la crema solare. Assicuratevi di avere sotto mano dell’acqua potabile per pulire la sabbia via dagli occhi, lavarvi le mani o semplicemente toglietevi l’acqua salata prima di rientrare a casa, questo è molto importante se siete in una spiaggia che non ha docce o fontane di acqua dolce.

Vi potrebbe interessare: 7 segnali che ci avvertono di bere subito acqua

9. Preparare la merenda per ognuno

Portarsi dietro dei contenitori con cibo per ogni bambino è molto importante e pratico per organizzare una giornata in spiaggia con i bambini. Il momento della merenda sarà molto più ordinato se ognuno avrà il proprio panino o i cereali nell’apposito contenitore.

Potete portare con voi dei bicchieri con coperchi che contengano una singola porzione. Non scordate di includere nel menù frutta da dare a pezzi o della macedonia.

10. Giochi divertenti per organizzare una giornata in spiaggia

Bambini giocano a braccio di ferro
Proponete giochi divertenti per una giornata in spiaggia indimenticabile

Quando i vostri bimbi si stancheranno di costruire castelli di sabbia (sicuramente succederà) provate con dei giochi nuovi. Per esempio, provate a insabbiare oggetti colorati che dovranno trovare con degli indizi. Giocare allo squalo sarà un successo garantito, divertitevi a fare le veci del malefico squalo che cerca di catturare la preda dentro l’acqua. Sarà molto divertente per i bambini. Giocare con una tavola da surf può essere interessante per i più grandi.

Un’altra idea è lasciare che i bambini vi ricoprano di sabbia, potreste alzarvi di colpo come un mostro marino e rincorrerli fin quando non si tuffano in acqua. Assicuratevi di avere un secchiello per avere acqua a portata di mano, ciò permetterà ai più piccoli di bagnare la sabbia per giocare.

11. Stabilire delle regole per organizzare una giornata in spiaggia indimenticabile

Date ai bambini dei punti di riferimento per ambientarsi in spiaggia. Se il vostro ombrellone si trova vicino alla postazione del bagnino, sapranno sempre come tornare senza perdersi. Altrimenti potete usare come riferimento qualsiasi oggetto particolare o ombrellone. Se vi trovate in una spiaggia molto frequentata, è molto importante usare questo stratagemma. 

Stabilite quanto a largo i bambini più grandi possono nuotare. Di solito è preferibile che si mantengano dove il livello dell’acqua non li ricopra totalmente. Indipendentemente dal fatto che sappiano nuotare, le onde del mare rendono il nuoto più difficile che piscina.

12. Rilassarsi

Cercate di rilassarvi. Fate in modo che un altro familiare o il papà gestisca i bimbi per un po’ o approfittate dei momenti di riposo dei bimbi. Per quanto riguarda i più grandi, invitateli a stare calmi e seduti sulla riva del mare, anche solo per sentire il piacere delle onde sfiorare i loro piedini.

Non dovreste lasciare la spiaggia senza aver osservato l’andare e venire delle onde e sentire la brezza marina sfiorare la vostra pelle. Magari sarà una giornata stancante, ma di certo serena. Sarete anche certi di tornare a casa con un’abbronzatura spettacolare!

  • Bouvier, Luc. “Proteger los ojos de los niños cada dia con Crizal R Prevencia R Version Junior.” Points de Vue 71 (2014): 70-6.
  • Kitchel, Elaine. “Ultravioleta A, la luz azul y los niños.” (1999).
  • Ramírez Wong, Elizabeth, et al. “Protección solar en niños.” Revista Médica Electrónica 38.2 (2016): 177-184.