L’ortica: utilizzo e tutte le sue proprietà

13 Maggio 2019
Se utilizziamo l'ortica fresca dobbiamo fare attenzione nel maneggiarla, visto che le sue proprietà urticanti ci mettono un po' a manifestarsi. Trascorse 12 ore dalla sua raccolta, possiamo utilizzarla senza problemi.

L’ortica è una pianta selvatica che cresce spontaneamente e che ha molti benefici per la salute del corpo.

Oltre a rappresentare un rimedio per molteplici tipologie di dolore, è stata anche considerata a lungo un alimento con cui preparare stufati e zuppe depurative.

Scoprite, in questo articolo, tutti i benefici dell’ortica, ma anche i diversi modi per sfruttare le sue proprietà.

L’ortica

L’ortica maggiore (o Urtica dioica) è una pianta selvatica medicinale che cresce nelle zone umide, ma che possiamo anche coltivare noi stessi in casa. Spicca come rimedio per trattare diversi disturbi, sia a livello orale che topico. 

Oltre a questi impieghi, dobbiamo sottolineare che l’ortica può essere utilizzata come fertilizzante e insetticida naturale.

Questa pianta medicinale spicca per il suo contenuto di vitamina A, del gruppo B, C, E e di minerali come il magnesio, il calcio, il ferro e lo zinco.

Inoltre, contiene altre componenti medicinali, come la clorofilla, mucillagini, flavonoidi e fibre.

La parte medicinale dell’ortica è rappresentata dalle foglie, sebbene in alcuni casi possano essere utilizzate anche le radici. Possiamo sceglierla sia fresca che nella sua versione essiccata.

Leggete questo articolo: Coltivare le piante medicinali in casa: le 5 migliori

Può essere raccolta?

Foglie di ortica

  • Prima di tutto, dobbiamo evitare di raccogliere l’ortica trattata con pesticidi.
  • Se vogliamo raccoglierla da soli, dobbiamo utilizzare guanti spessi, per evitare l’orticaria. 
  • Possiamo farlo tutto l’anno, sebbene il periodo più indicato vada dalla primavera all’autunno.
  • Dobbiamo scegliere soltanto le 4 o 5 foglie della parte superiore della pianta, che sono le più tenere.
  • Per poterle maneggiare dobbiamo aspettare 12 ore, in modo che perdano il loro effetto urticante.

L’ortica e i suoi effetti benefici sulla salute

Depurativo

Ci aiuta a eliminare le tossine dall’organismo, visto che depura il sangue e migliora la funzionalità del fegato. 

Antinfiammatorio

Infuso con foglie di ortica

Le proprietà antinfiammatorie dell’ortica la rendono un rimedio eccellente per ridurre molti dolori.

Inoltre, è efficacia sia ingerita che applicata topicamente, sulla zona interessata.

Azione antianemica

Grazie al suo contenuto di ferro, acido folico, vitamina C e di molti altri nutrienti, l’ortica è ideale per combattere l’anemia.

Possiamo anche sfruttarla per prevenire altri sintomi associati a questo problema, come l’affaticamento.

Antiossidante

Questa pianta medicinale contiene diverse componenti antiossidanti, che prevengono e ritardano l’invecchiamento cellulare causato dai radicali liberi.

I loro effetti agiscono sia a livello interno che esterno.

L’ortica riduce i livelli di zucchero nel sangue

L'ortica abbassa la glicemia

Ha un effetto ipoglicemizzante, ovvero aiuta a ridurre i livelli elevati di zucchero nel sangue.

Per la pelle

Ingerire l’ortica, oppure applicarla sulla pelle sotto forma di maschere e impacchi ci aiuta a depurare la pelle dalle impurità. Inoltre, previene disturbi come l’acne, la dermatite, gli eczemi e la psoriasi.

Per i capelli

Nel caso dei capelli, l’ortica combatte la forfora, regola l’eccesso di sebo del cuoio capelluto e previene la caduta dei capelli. 

Possiamo applicare un infuso concentrato di ortica come detergente, dopo esserci lavati i capelli con il nostro solito shampoo. Esistono sul mercato anche prodotti specifici che contengono ortica.

Effetto analgesico

L'ortica contro i dolori articolari

Il suo naturale effetto analgesico aiuta a ridurre i dolori articolari e muscolari.

Potrebbe interessarvi: Alleviare i dolori muscolari senza analgesici

L’ortica è un diuretico naturale

Questa piana ha un elevato potere diuretico, che combatte la ritenzione di liquidi e migliora la funzione depurativa dell’organismo. Aiuta a prevenire i casi di gotta e le infezioni delle vie urinarie.

Espettorante

Assumerla sotto forma di infusi e zuppe ci aiuta a espellere il muco, in caso di raffreddore e influenza.

Durante l’allattamento

Allattamento al seno

Il consumo di ortica stimola la produzione di latte materno durante l’allattamento. Al contrario, non è consigliato durante la gravidanza, in quanto può indurre le contrazioni uterine.

L’ortica combatte la stitichezza

Questa pianta selvatica stimola i movimenti peristaltici intestinali e migliora la funzionalità degli organi collegati all’intestino.

Rappresenta quindi un ottimo rimedio per combattere la stitichezza senza irritare questo organo, come invece fanno la maggior parte dei lassativi.

Come assumerla?

  • Infuso. Possiamo preparare un infuso con le foglie della pianta. Non dobbiamo portare a ebollizione l’acqua, ma solo riscaldarla.
  • Zuppa. La zuppa di ortica è un piatto tradizionale depurativo e nutriente.
  • Insalata e succhi. Possiamo consumarla anche a crudo e aggiungerla come ingrediente alle nostre insalate e ai nostri succhi.
  • Integratore. Se vogliamo procedere con un trattamento concreto per un disturbo in particolare, consigliamo di scegliere la sua versione in compresse o tinture.
  • Roemheld-Hamm, B., Dahl, N. V., Wojcikowski, K., Johnson, D. W., Gobé, G., Yarnell, E., … Wu, C. (2015). Botanical medicines for the urinary tract. Journal of Ethnopharmacology. https://doi.org/10.1007/s00345-002-0293-0
  • Upton, R. (2013). Stinging nettles leaf (Urtica dioica L.): Extraordinary vegetable medicine. Journal of Herbal Medicine. https://doi.org/10.1016/j.hermed.2012.11.001
  • Farag, M. A., Weigend, M., Luebert, F., Brokamp, G., & Wessjohann, L. A. (2013). Phytochemical, phylogenetic, and anti-inflammatory evaluation of 43 Urtica accessions (stinging nettle) based on UPLC-Q-TOF-MS metabolomic profiles. Phytochemistry. https://doi.org/10.1016/j.phytochem.2013.09.016