Alleviare i dolori muscolari senza analgesici

· 23 dicembre 2017
Stretching e massaggi sono ideali per prevenire e per alleviare il dolore muscolare. Cercate di dedicare agli stiramenti almeno 10 minuti al giorno per evitare problemi

Per molte persone i dolori muscolari sono “il pane quotidiano”. Un vita sedentaria, stare seduti più di 8 ore consecutive davanti al computer, non svolgere attività fisica e non dormire bene sono solo alcuni dei fattori che provocano tali dolori che, in molti casi, ci impediscono di svolgere le normali attività quotidiane. In questo articolo vi spiegheremo come alleviare i dolori muscolari senza l’impiego di analgesici.

Consigli per alleviare i dolori muscolari

Che siate persone molto attive o, al contrario, piuttosto sedentarie, questi consigli sono utili a tutti per tenere lontano i fastidiosi e temuti dolori muscolari:

Volete saperne di più? Leggete: Trucco per alleviare il dolore muscolare in un minuto

1. Ghiaccio

Il freddo riduce l’infiammazione dei muscoli doloranti. Il risultato di questa tecnica, però, è soddisfacente solo se il ghiaccio viene applicato immediatamente (non appena si manifesta il dolore).

Applicare il ghiaccio in un secondo mometnto non serve a nulla.

  • Per evitare scottature, avvolgete i cubetti di ghiaccio in un panno o in una busta di plastica e tenetelo premuto sulla zona interessata per 10-15 minuti.
  • In alternativa, potete anche optare per un bagno di acqua fredda.

2. Stretching

Ragazza che fa stretching per alleviare i dolori muscolari

Possiamo fare stretching in qualsiasi luogo: a casa, al lavoro o in palestra.

Una serie di stiramenti durante 10 minuti ci aiuterà ad alleviare i dolori muscolari causati dal troppo tempo nella stessa posizione o aver fatto attività fisica intensa.

Attenzione, però: gli allungamenti non vanno bene in caso di lesione al muscolo o se forziamo troppo.

Ogni mattina, appena alzati, prendete l’abitudine di fare stretching alle braccia e alle gambe per almeno 5 minuti. Ridurrete il dolore ed eviterete fastidiose contratture. Inoltre, è un ottimo modo per iniziare la giornata.

3. Doccia calda

Se l’applicazione di ghiaccio non funzione perché la zona interessata non è infiammata, provate con la tecnica contraria.

  • Optate per una doccia molto calda, tanto quanto riuscite a sopportare, per rilassare i muscoli.
  • Una buona alternativa è il bagno con sali di Epsom.
  • Anche i bagni di vapore sono utilissimi perché sciolgono la tensione e riducono i dolori muscolari. Potete farli in casa oppure scegliere una sauna o una spa (dove potrete unirli con un massaggio decontratturante).

4. Camminata

Il recupero attivo è un modo interessante di combattere il sedentarietà: se ultimamente vi sentite anchilosati a causa del vostro lavoro, cercate di camminare un po’ di più.

Non è necessario fare chilometri. Potete iniziare con una breve passeggiata. Un trucco: parcheggiate la macchina un po’ più lontano dall’ufficio.

Mentre camminate, potete ruotare le spalle, muovere le braccia e piegare il collo verso i lati, per alleviare i dolori muscolari.

5. Massaggi

Massaggi decontratturanti

Anche se non è consigliabile massaggiarsi da soli, perché potremmo peggiorare la situazione, purtroppo a volte non possiamo rivolgerci a un massaggiatore professionista.

In questi casi, allora, potete esercitare una leggera pressione sulla zona che vi fa male e cercare di rilassarla con piccoli movimenti circolatori.

Tuttavia, se i dolori sono frequenti o persistono, dovrete affidarvi alle mani di un esperto almeno una volta alla settimana.

Il massaggiatore userà tecniche efficaci, oltre a e creme, oli e gel decontratturanti.

6. Riposo

Lo stress, la routine e gli impegni quotidiani sono i principali responsabili dei dolori muscolari. Ecco perché è fondamentale un sonno notturno ristoratore e, se possibile, anche un sonnellino pomeridiano.

Cercate di andare a dormire sempre alla stessa ora e di riposare almeno 8 ore a notte. Non dimenticate che durante la notte i muscoli si rilassano e rigenerano.

7. Yoga

Questa tecnica millenaria allevia i dolori muscolari, ma addirittura li previene.

La pratica regolare di yoga migliora la flessibilità, previene i crampi e tiene lontano lo stress: esattamente quello di cui il vostro corpo ha bisogno.

Potete rivolgervi a un centro specializzato o creare il vostro programma di esercizi da fare a casa diverse volte alla settimana.

8. Frizioni

A seconda della zona del corpo che vi fa male, potrete valervi dei vantaggi delle frizioni naturali: non dovrete far altro che strofinare i muscoli con un panno caldo e umido.

Per renderle ancora più efficaci, potrete aggiungere qualche ingrediente dalle proprietà antinfiammatorie, come ad esempio:

9. Alimentazione sana

Frutti rossi e cereali

Spesso la predisposizione alle contratture, ai crampi e ai dolori muscolari dipende anche da un deficit di certi nutrienti.

  • Cercate di seguire una dieta sana ed equilibrata, che includa proteine, carboidrati, grassi sani e zuccheri semplici.
  • La frutta e la verdura di stagione, consumate crude, non devono mai mancare in tavola, così come i legumi, la frutta secca e le carni magre.

Non perdetevi: Scoprite 8 spezie con cui sostituire il sale

10. Bere acqua

Quando i muscoli non sono sufficientemente idratati, sono più vulnerabili e non possono guarire a dovere.

Se a questo aggiungiamo un’eccessiva pratica sportiva o, al contrario, una sedentarietà assoluta, non c’è da stupirsi se compaiono i dolori muscolari.

Per evitare questo problema, bevete almeno due litri di acqua al giorno, quantità che aumenterete se fa molto caldo o quando svolgete attività fisica.

Immagine principale cortesemente ceduta da  © wikiHow.com

Guarda anche