Otite e mal d’orecchio: rimedi naturali

15 Novembre 2020
In caso di infezione all'orecchio, la cosa migliore da fare è andare dal medico e seguire le sue raccomandazioni. Se il professionista lo autorizza, gli adulti potrebbero ricorrere ad alcuni rimedi naturali.

L’otite, con conseguente mal d’orecchio, è una condizione che si verifica in seguito all’accumulo di liquidi. A seconda dell’area interessata, l’otite può essere esterna, media, media con versamento, acuta o cronica.

Quando i sintomi cominciano a manifestarsi, è indispensabile consultare il medico per il trattamento più adatto al caso.

Nelle righe che seguono presentiamo in dettaglio le cause di otite e mal d’orecchio. Condividiamo, inoltre, alcuni rimedi popolari che possono aiutare a calmare il dolore. Prendete nota!

Quali sono le cause dell’otite esterna e mal d’orecchio?

Secondo la Dottoressa Nicole Holmer, l’otite del nuotatore, oppure otite esterna, è un’infezione del canale uditivo esterno che può essere causata da:

  • Umidità intrappolata nel condotto uditivo.
  • Lesione del condotto uditivo.

La dottoressa aggiunge anche che alcune persone tendono a soffrire maggiormente di questa infezione. Per esempio, coloro che praticano nuoto in seguito al prolungato contatto con l’acqua.

Nuoto può causare mal di orecchio e otite.

D’altra parte, il Dott. Bradley W. Kesser afferma che vari batteri, come lo Pseudomonas aeruginosa o lo Staphylococcus aureus, possono causare otite esterna generalizzata.

In alcuni casi, i batteri che accompagnano le comuni malattie respiratorie possono essere trasportati nell’orecchio. Questi, a loro volta, causano infiammazioni e infezioni. Anche alcune allergie possono infiammare la tromba di Eustachio, il canale che collega l’orecchio medio e la gola.

Ciò, insieme a cattive abitudini igieniche, contribuiscono allo sviluppo dell’otite esterna e conseguente mal d’orecchio. È dunque essenziale adottare le dovute precauzioni e mantenere corrette abitudini di vita.

Leggete anche: Prevenire le infezioni dell’orecchio in estate

Come capire se si ha l’otite esterna?

I sintomi di un’infezione all’orecchio possono variare da persona a persona a seconda della gravità del problema e di altri fattori. Ciononostante, i sintomi più comuni dell’otite esterna sono i seguenti:

  • Prurito all’orecchio.
  • Dolore quando si tocca l’orecchio.
  • Arrossamento nell’orecchio.
  • Secrezioni di colore chiaro e inodori.
  • Fastidio durante la deglutizione di saliva, liquidi o cibo.
  • Arrossamento e gonfiore dell’orecchio esterno e del condotto uditivo.

Se l’otite progredisce, possono presentarsi ulteriori disturbi e quelli sopraelencati possono diventare acuirsi. In questi casi è indispensabile consultare il medico il prima possibile per ricevere un trattamento adeguato.

Trattamento dell’otite esterna

Secondo il Dott. Holmer, per l’otite esterna vanno prescritti farmaci sotto forma di gocce. Oltre a ciò, in ambulatorio il medico può pulire il condotto uditivo o prelevare un campione delle secrezioni per determinare il farmaco più efficace.

In alcuni casi possono essere prescritti antibiotici per uccidere i microrganismi che hanno provocato l’infezione. Questi vanno accompagnati da un antistaminico se il problema è di natura allergica.

Rimedi naturali per il mal d’orecchio

Secondo la saggezza popolare, quando una persona ha un leggero mal d’orecchio, può ricorrere ad alcuni rimedi naturali per trovare sollievo. Pur in assenza di prove scientifiche, alcune persone scelgono di provarli.

È tuttavia importante tenere presente che questi rimedi fatti in casa non sostituiscono il trattamento prescritto dal medico. Possono tuttavia completarlo se il medico lo autorizza.

Olio all’aglio

Olio con aglio.

Poiché all’aglio vengono attribuite proprietà antibatteriche, alcuni asseriscono che l’olio all’aglio possa essere utile in caso di otite. Può calmare il disagio causato dall’infezione all’orecchio.

Cosa fare

Basterà applicare 3 gocce di olio all’aglio nell’orecchio interessato dal dolore. Tenete la testa inclinata in modo che il liquido raggiunga l’interno.

Cipolla

Come l’aglio, anche della cipolla vanta proprietà antibatteriche e antisettiche. Si ritiene dunque che possa aiutare a combattere i batteri che provocano l’otite esterna.

Cosa fare

Tritate una cipolla fresca, avvolgetela in una garza sterile e applicatela sull’orecchio interessato per 5 minuti. Ripetete questo trattamento più volte al giorno.

Olio di oliva, l’alleato della nonna per l’otite e il mal d’orecchio

Olio di oliva per otite e mal di orecchio.

L’olio d’oliva è uno dei rimedi naturali più utilizzati come trattamento per il mal d’orecchio. Si tratta, di fatto, del rimedio della nonna più comune in questi casi.

Cosa fare

Riscaldate due cucchiai di olio d’oliva fino a intiepidirlo e poi prelevatelo con un contagocce. Applicate da 2 a 3 gocce nell’orecchio interessato.

Impacco con acqua calda

Il calore ha un effetto analgesico che diminuisce il mal d’orecchio, inoltre migliora la circolazione facilitando la scomparsa dell’infezione. Un impacco di acqua calda dona sollievo in caso di infezione dell’orecchio, come l’otite esterna.

Cosa fare

  • Riempite una bottiglia termica con acqua calda.
  • Avvolgetela con un panno pulito e asciutto e appoggiatela sull’orecchio dolorante.
  • Ripetere ogni volta che ne avete bisogno.

Vi potrebbe interessare anche: Infezione dell’orecchio nel neonato

Cosa fare se i sintomi dell’otite peggiorano?

Se i sintomi peggiorano e si presenta anche la febbre o altri disagi, è importante consultare il medico il prima possibile affinché possa realizzare una corretta valutazione, formulare la diagnosi e il trattamento.

Ricordate che questi rimedi naturali per l’otite e il mal d’orecchio devono essere realizzati con cautela. Non sostituiscono i trattamenti medici. Inoltre, è sempre preferibile consultare con il medico per prevenire reazioni avverse.

  • Lieberthal, A. S., Carroll, A. E., Chonmaitree, T., Ganiats, T. G., Hoberman, A., Jackson, M. A., … Guideline, C. P. (2015). The Diagnosis and Management of Acute Otitis Media abstract. Pediatrics. https://doi.org/10.1542/peds.2012-3488
  • Fraise, A. P., Wilkinson, M. A. C., Bradley, C. R., Oppenheim, B., & Moiemen, N. (2013). The antibacterial activity and stability of acetic acid. Journal of Hospital Infection. https://doi.org/10.1016/j.jhin.2013.05.001
  • Gopal, J., Anthonydhason, V., Muthu, M., Gansukh, E., Jung, S., Chul, S., & Iyyakkannu, S. (2017). Authenticating apple cider vinegar’s home remedy claims: antibacterial, antifungal, antiviral properties and cytotoxicity aspect. Natural Product Research. https://doi.org/10.1080/14786419.2017.1413567
  • Kristinsson, K. G., Magnusdottir, A. B., Petersen, H., & Hermansson, A. (2005). Effective Treatment of Experimental Acute Otitis Media by Application of Volatile Fluids into the Ear Canal. The Journal of Infectious Diseases. https://doi.org/10.1086/430003
  • Abdulzahra, M. D., & Mohammed, H. F. (2014). The Antibacterial Effect of Ginger and Garlic Extracts on Some Pathogenic Bacteria Isolated from Patients with Otitis Media. International Research Journal of Medical Sciences.