Pane ai fichi: una ricetta da provare

9 Ottobre 2019
Una ricetta leggera, senza latte, farina, burro e uova. Scoprite un modo delizioso per preparare il pane.

Il pane ai fichi è un semi-dolce dalla consistenza leggera, ma molto sostanzioso. I fichi gli conferiscono morbidezza e gusto. È facile da preparare e può accompagnare un pasto dolce o salato; è ideale soprattutto in autunno e inverno.

Il fico è il tipico frutto autunnale. In realtà, dal punto di vista botanico, non è propriamente un frutto, ma piuttosto un’infruttescenza, ovvero un insieme di frutti. Sotto questo aspetto è simile alla fragola o all’ananas.

I primi fichi vengono raccolti verso maggio-giugno e prendono il nome di fioroni. La seconda raccolta, dei cosiddetti fichi veri, avviene nel mese di agosto e settembre. Naturalmente nell’emisfero meridionale del mondo, i fioroni si raccolgono a dicembre e i fichi veri nel mese di marzo. Nell’antica Grecia il fico era considerato un alimento principe nella dieta degli atleti e dei soldati; veniva anche chiamato “frutto dei filosofi”.

Caratteristiche nutrizionali dei fichi

Pane ai fichi e fichi

  • I fichi contengono una percentuale di acqua che va dal 70 all’80%.
  • Il 12 – 19% è invece composto da carboidrati, in modo particolare fruttosio, glucosio e saccarosio.
  • Sono ricchi di vitamine e sali minerali tra cui potassio, magnesio, calcio e fosforo, betacaroteni e vitamina C. Alcuni di questi nutrienti hanno funzioni antiossidanti.
  • Offrono un elevato apporto di fibre.
  • Se consumati freschi o secchi, il loro valore nutrizionale varia in modo considerevole.
    • Il fico fresco contiene l’80% di acqua e il 12% di zucchero. Il fico secco contiene il 20% di acqua e il 48% circa di zuccheri.
    • I fichi secchi, inoltre, contengono più magnesio, calcio, fosforo, sodio, iodio e zinco rispetto ai fichi freschi.

La ricetta del pane ai fichi che vi stiamo per indicare è di origine spagnola. Viene tradizionalmente preparata nella regione montana di Cordova e si consuma a settembre.

Proprietà dei fichi per la salute

Diversi studi hanno dimostrato le proprietà antiossidanti dei fichi, caratteristica che li rende un alimento molto sano. Altri, invece, si sono concentrati sulla loro utilità nel campo della bellezza e della cosmesi. I fichi:

  • Aiutano a regolare i livelli di insulina e grassi nelle persone diabetiche.
  • Possono essere impiegati per la cura della pelle in caso di eczema, vitiligine e psoriasi.
  • Aiutano a idratare e rafforzare i capelli.

Leggete anche: Trattamento a base di fichi per eliminare i batteri dallo stomaco

Pane ai fichi: ingredienti

Fichi e noci

  • 1 kg di fichi secchi
  • 1 litro di acqua
  • 2 tazze di noci (200 g)
  • 1 pizzico di chiodi di garofano polverizzati
  • 1 cucchiaino di cannella in polvere
  • 2 cucchiai di semi di sesamo tostato (10 g)
  • 2 tazze abbondanti di mandorle tostate (250 g)
  • finocchietto (250 g)

Prepariamo il pane ai fichi

  1. Eliminate il gambo dai fichi e tagliateli a pezzetti.
  2. Tritate il finocchietto e mettetelo a cuocere in una pentola con acqua bollente. Lasciatelo cuocere per 10 minuti, quindi toglietelo senza gettare l’acqua.
  3. Versate i fichi nell’acqua rimasta e aggiungete altra acqua in modo da poterli cuocere. Fateli bollire per circa 4 minuti.
  4. Ritirate i fichi con una schiumarola.
  5. Sgusciate le mandorle e le noci e mettetele per qualche istante nell’acqua bollente.
  6. Pelate le mandorle e tostatele brevemente nella padella, rimuovendole in modo continuo per evitare che brucino.
  7. In seguito, mettete a tostare i semi di sesamo.
  8. Tritate le mandorle e le noci.
  9. Mettete nuovamente i fichi nella casseruola; aggiungetevi la frutta secca tostata, il sesamo, i chiodi di garofano e la cannella. Mescolate bene.
  10. Rivestite uno stampo con della pellicola oppure utilizzate uno stampo a cerniera.
  11. Aggiungete l’impasto a poco a poco e schiacciate con un cucchiaio per assicurarvi che aderisca bene alla forma.
  12. Una volta raggiunto uno spessore di 3 o 4 cm, ripiegate la pellicola e premete l’impasto affinché resti piatto e uniforme.
  13. Potete utilizzare diversi stampi più piccoli oppure uno grande.
  14. Togliete la pellicola e disponete il pane o i panetti su una teglia ricoperta da un foglio di alluminio. Copritelo con un panno leggero e aggiungete qualche peso.
  15. Lasciatelo riposare per un giorno affinché prenda aria.
  16. Trascorse 24 ore, rimuovete i pesi dalla superficie, ma lasciate il panno per almeno un paio di giorni ancora. Al termine il pane ai fichi è pronto per essere gustato.

Potrebbe interessarvi anche: Come preparare un delizioso panino Monte Cristo

Come si consuma?

Il pane ai fichi può essere consumato così com’è oppure accompagnato con marmellata, ad esempio ai frutti di bosco. È buono anche nel caffelatte.

I suoi ingredienti si prestano a un’alimentazione equilibrata, quindi potete mangiarlo senza rimorsi. Riceverete, inoltre, tutte le sostanze offerte dalla frutta secca.