Parto: 10 cose da portare in ospedale

· 6 agosto 2018
Non aspettate la data prevista del parto o del cesareo per preparare le cose da portare in ospedale. Alla 32esima settimana, fate una lista di ciò che serverà a voi, al vostro bebè e a chi vi accompagnerà.

Tra la 32esima e la 36esima settimana di gravidanza, è bene preparare la borsa con le cose da portare in ospedale. È meglio non ritrovarsi impreparati se il bambino decide di nascere prima del previsto.

Se il momento del parto si sta avvicinando, assicuratevi di portare in ospedale quello che servirà a voi, al vostro bambino per i suoi primi giorni di vita e a chi vi accompagna.

Fate una lista sulla vostra agenda, specificando quante borse o valigie porterete con voi. Organizzate le cose in maniera ordinata e fate attenzione che sia tutto pulito. Preparatevi, perché sta finalmente arrivando il momento che avete sempre sognato!

Vi invitiamo a leggere anche: Scoprite il sesso del bambino con i seguenti metodi

Cosa dovete portare in ospedale?

Se tutto va come deve andare, starete in ospedale all’incirca tre giorni. Leggete questo articolo come una prima guida per scegliere quali e quante cose portare con voi quando il vostro bambino nascerà.

Beauty case

Per la mamma

1. Documenti

Preparate una cartellina con tutti i documenti importanti, tra cui carta d’identità, documenti e analisi mediche e le carte dell’ospedale.

2. Indumenti

Portate con voi tute o camicie da notte facili da indossare e da togliere. Le migliori sono quelle che si abbottonano sul davanti. Portate una tuta o pigiama per ogni giorno che pensate di passare in ospedale e poi i vestiti per uscire e tornare a casa.

Scegliete reggiseni di una o due taglie più grandi rispetto a quelli che usate. Se dovete allattare il piccolo, dovrete indossare dei reggiseni adatti. Se date da mangiare al bambino con il biberon, avrete comunque bisogno di un reggiseno più grande perché rischiate di perdere latte dal seno.

Per quanto riguarda gli slip, assicuratevi di portare mutande a taglio alto, per evitare che i bordi elasticizzati premano sull’incisione in caso di parto cesareo. Esistono anche slip usa e getta. Se lo ritenete necessario, non dimenticate la pancera o fascia da indossare dopo il parto.

Vi consigliamo di leggere anche: Fascia post-parto: quando è consigliabile usarla?

Non vi servono altre scarpe se non quelle con cui arrivate in ospedale. Portate con voi anche delle pantofole e un paio di infradito per lavarvi in ospedale. Ricordatevi anche un paio di calze o calzini in caso doveste sentire freddo.

3. Asciugamani o assorbenti post-parto

Sia in caso di parto naturale sia in caso di parto cesareo, è normale presentare perdite abbondati di sangue. E’ importante mettere in valigia asciugamani e assorbenti/pannolini post-parto, oltre ad un asciugamano grande per la doccia.

4. Prodotti per l’igiene personale

Anche se alcuni ospedali sono dotati di questo genere di prodotti, probabilmente vorrete usare i vostri. Portate con voi spazzolino da denti, spazzola, elastici per capelli, shampoo, bagnodoccia, deodorante, crema idratante, burrocacao e anche i prodotti per il vostro make-up abituale se lo desiderate.

5. Oggetti personali

Ricordate di portare con voi occhiali o lenti a contatto, oltre al telefono completo di caricabatterie. Potete portare anche un’agenda con una matita per annotare informazioni sul bebè che ritenete importanti.

6. Tutto ciò che vi fa stare bene

Se avete programmato un parto naturale, portate tutto ciò che può farvi sentire comode e a vostro agio durante il travaglio: cuscino, musica, un libro o altro da leggere.

Donna riceve una visita in ospedale

Sistemate nella stanza anche una foto della vostra famiglia o dei vostri figli se già ne avete, per la vostra tranquillità e la loro. Per i familiari sarà un modo di sentirsi già partecipi della nascita del bebè. Portate qualche regalino per i fratelli, in modo da festeggiare.

Per il bebè

7. Indumenti

Assicuratevi di portare due cambi per ogni giorno che passerete in ospedale. Body e tutine sono ideali e comodi anche per il ritorno a casa, quando dovrete trasportare il bambino in macchina.

E’ importante ricordarsi anche uno o due berrettini, oltre a calzini da far indossare al bambino durante il periodo in ospedale. Potete portare anche un asciugamano quando avrete bisogno di cambiargli il pannolino.

8. Pannolini

Se passate circa tre giorni in ospedale, vi serviranno 6-8 pannolini al giorno. Metteteli in una busta a chiusura ermetica, con il nome del vostro bambino e consegnatela all’infermiera.

9. Oggetti personali da portare in ospedale

Stiamo parlando di spazzola per capelli, tagliaunghie o lima per unghie, un sapone delicato, una crema protettiva e una lozione idratante.

Prodotti per il neonato

10. Seggiolino per auto

Se vi sottopongono a parto cesareo, farete fatica a camminare e a portare in braccio il vostro bambino allo stesso tempo. Se il vostro accompagnatore si occupa delle valigie, il seggiolino per auto sarà utile per trasportare il bambino.

L’ovetto o seggiolino per auto è una garanzia per la sicurezza del bambino fin dal primo giorno. Meglio se riuscite ad installarlo in auto fin da subito anche per i casi emergenza.

Per l’accompagnatore

Oltre agli indumenti e agli oggetti d’uso personale, il vostro accompagnatore porterà con sé la macchina fotografica o la videocamera per immortalare la nascita del vostro bambino.

Prima di andare, leggete anche: 4 errori che una neo-mamma deve evitare

Se partorirete in acqua, è importante che il vostro accompagnatore porti con sé un costume da bagno così da assistervi meglio.

Dovrà portare denaro in caso si presenti qualche emergenza, preparare una borsa con snack o merende salutari per entrambi. I momenti di attesa possono stimolare l’appetito e il cibo dell’ospedale non è sempre gradito.

Una volta fatte la valigia da portare in ospedale, tenetela sempre visibile e a portata di mano. Se si dovesse presentare una situazione di emergenza, chiunque potrà farvi il piacere di portarla in ospedale per voi.

Guarda anche