Paura di guidare: perché ne soffro?

27 marzo 2018
Guidare può essere un’esperienza gratificante e del tutto normale per tanti. Eppure ci sono persone che non lo apprezzano e, addirittura, possono averne paura.

La amaxofobia è la paura che provano alcune persone mettendosi al volante. Si può manifestare in diverse situazioni o condizioni e una delle caratteristiche più comuni della paura di guidare è che blocca la persona e le impedisce di utilizzare il veicolo.

Perché si ha paura di guidare?

Le sensazioni provate da chi ha paura di guidare sono diverse. In alcuni casi temono di provocare un incidente o confondersi con i comandi. In altri casi il problema ha origine in base al luogo in cui si guida (autostrada, percorsi, grandi strade).

Alcune persone hanno paura di usare l’auto di notte o ad alte velocità. La amaxofobia presenta tre livelli:

Volete saperne di più? Nomofobia: la dipendenza da smartphone diventa una malattia

Cognitivo

È relazionata ai pensieri che riguardano gli incidenti, perdere il controllo, paura di morire o provocare danni ad altre persone.

Emotivo o fisiologico

Si prova ansia, tensione muscolare, insicurezza, nausea e sudorazione eccessiva. Può capitare che la vista si annebbi, aumenti il ritmo cardiaco, avere diarrea o tremore a mani e piedi.

Comportamentale

Guidare

Si evita di guidare o lo si fa solo in alcune circostanze speciali, per esempio quando si è accompagnati, per andare solo in determinate strade, senza superare i limiti di velocità minima, durante il giorno, in strade poco trafficate, ecc.

La gravità della paura di guidare varia in base al proprio limite o alla difficoltà procurati dalla fobia, così come il livello di malessere che sperimenta la persona.

Alcuni non riescono nemmeno a sedersi al posto di guida, altri preferiscono che guidi qualcun altro, andare a piedi o prendere un taxi. Ad altri ancora non importa prendere una strada più tranquilla anche se poi arriveranno molto in ritardo a destinazione.

Questa paura può interferire nella vita quotidiana. Può portare a rifiutare lavori che richiedano di guidare, a spendere molti più soldi in trasporto pubblico, fino al punto di non poter accompagnare qualcuno in caso di emergenza. Può capitare anche di rifiutare una gita nel fine settimana per paura di guidare.

La amaxofobia lede la propria autostima poiché la persona che ne soffre si sente inferiore, frustrata e incompetente.

La paura di guidare riguarda di più chi ha poca esperienza al volante (meno di 2 anni) e in minor misura i più esperti. L’incidenza è maggiore nelle donne intorno ai 30 anni. Alcune delle principali cause del problema sono:

  • Aver avuto un incidente (o aver assistito a uno)
  • Aver ricevuto un’educazione basata sulla paura e la mancanza di fiducia sulle proprie capacità
  • Provare ansia o stress per colpa di problemi diversi dalla guida (problemi al lavoro, familiari, ecc.)

Si può vincere la paura di guidare?

Se per diverse ragioni non riuscite a guidare, tanto che il solo pensiero di salire in auto vi terrorizza, vi diamo alcuni consigli che vi possono aiutare:

1. Creare un ambiente rilassato

Creare un ambiente rilassato

La compagnia di alcuni amici o familiari può renderci più nervosi. Potrete chiedere loro di sedersi sui sedili posteriori o di non venire affatto in auto con voi.

Indossate abiti comodi per non avvertire pressione in nessuna parte del corpo. Mettete musica rilassante e usate una gradevole profumazione ambientale.

2. Praticare la respirazione profonda

Quando percepite di non avere il controllo della situazione e sentite che un attacco di panico sta per manifestarsi, la prima cosa da fare è optare per la respirazione profonda addominale.

Questa permette all’aria di entrare dalle narici e dirigersi a fondo verso i polmoni. Il ventre si deve espandere al massimo. Quindi, epsirate lentamente affinché il corpo si rilassi. Ripetete varie volte.

3. Ripetere affermazioni positive

Guidare usando l'assertività

Tutte le frasi o parole che vi permettano di aumentare la fiducia in voi stessi e l’autostima sono le benvenute se avete paura di guidare. Per esempio, potete dire a voce alta:

  • Sto guidando con molta attenzione e mi mantengo nei limiti di velocità
  • Sono un guidatore all’erta e preparato
  • Mi mantengo nella corsia di destra per sentirmi più sicuro
  • Ho pianificato questo viaggio, so dove vado e sono ben preparato

4. Affrontare le proprie paure

Il modo migliore per controllare la paura di guidare è proprio guidare. Cominciate a poco a poco, in orari con scarso traffico, in strade poco trafficate e a bassa velocità. A mano a mano che acquisite maggiore sicurezza la paura scomparirà.

La terapia a esposizione graduale è una delle più efficaci per superare le paure. Se non fate nulla al riguardo, il timore aumenterà e diventerpa incontrollabile.

Consigliamo di leggere: Ecco come calmare l’ansia con 10 alimenti

5. Procedere per piccoli passi

Guidare l'auto

Se avete paura di guidare, non potrete usare l’auto per percorrere lunghe distanze durante la notte fino al mattino. È opportuno completare certi passi o livelli a mano a mano che vi sentiate pronti. Cominciate col prendere in mano le chiavi per qualche minuto, poi proseguite sedendovi al posto di guida con l’auto spenta.

Poi guidate lungo una sola strada, girate attorno all’isolato, dirigetevi verso una strada principale con un semaforo, usate la corsia di destra dell’autostrada la prima volta, poi passate alla corsia di sorpasso, guidate in strade strette, eccetera.

6. Chiedere aiuto

Intorno a voi ci sono tante persone che possono offrirvi l’aiuto di cui avete bisogno per liberarvi della paura di guidare. Potete chiedere loro di accompagnarvi durante le prime uscite o almeno di ascoltarvi e darvi la loro opinione.

Molte volte è sufficiente parlare del problema e dei sentimenti che produce per intraprendere il cammino della ripresa.

Guarda anche