Perché fumiamo? Cosa ci spinge a fumare?

Quando fumiamo mettiamo a rischio non solo la nostra salute, ma anche quella di tutte le persone che ci circondano. Inoltre, ci esponiamo a una dipendenza che può non essere facile combattere.
Perché fumiamo? Cosa ci spinge a fumare?

Scritto da Carmen Martín

Ultimo aggiornamento: 24 agosto, 2022

Il tabacco è oggi una delle cause principali di problemi di salute. Si calcola che esista oltre un miliardo di fumatori nel mondo, ma vi siete mai chiesti cosa ci spinge a fumare? Perché fumiamo?

Sono tanti i motivi per i quali può succedere. Un tempo la pratica del fumo era simbolo di virilità ed era praticamente prerogativa degli uomini. Tuttavia, oggi il numero di fumatori donne e uomini si equipara.

Quando fumiamo diventiamo schiavi di una dipendenza che, come se non bastasse, è socialmente accettata. In effetti potremmo persino dire che si tratta di una pratica che ci permette di sentirci a nostro agio o ben integrati in determinati contesti sociali.

Tuttavia, oggi è importante sapere che il tabacco è responsabile della morte di quasi 8 milioni di persone ogni anno. Inoltre, il vizio del fumo è associato a diverse patologie e sfortunatamente quasi 1 milione di persone che ne soffrono non sono altro che fumatori passivi.

Ecco perché in questo articolo vogliamo analizzare i motivi che ci spingono a fumare. In questo modo, sarà più facile prendere coscienza dei motivi che ci spingono a questa abitudine così tossica e, sulla base di ciò, potremo prendere tutte le precauzioni per evitarlo.

Perché iniziamo a fumare?

Perché fumiamo e sigaretta in mano.
Il vizio del fumo è diffuso in tutto il mondo. Spesso le persone iniziano a fumare per sentirsi socialmente accettate.

Il vizio del fumo è molto diffuso nella nostra società. Fino a relativamente poco tempo fa erano tanti gli spot pubblicitari che promuovevano determinate marche o produzioni, in tv, per strada e persino sui giornali.

Al giorno d’oggi queste pubblicità sono in calo. Tuttavia, non deve sorprendere che nelle serie tv o nei film siano presenti personaggi che fumano di continuo. Ne consegue che normalizziamo questo atto sin da giovanissimi.

Spesso capita che si provi per la prima volta una sigaretta durante l’adolescenza. Solitamente i giovani minorenni hanno amici o parenti fumatori. Quando fumiamo a quest’età, abbiamo la sensazione di essere più “interessanti”.

Molti lo fanno per sentirsi socialmente più accettati. A quell’età capita spesso di sentire la voglia di sfidare i genitori o di fare “qualcosa di proibito” o di rischioso.

Così facendo, la maggior parte degli adolescenti si sentono più adulti. A questo si aggiunge il fatto di volere essere più interessanti agli occhi dei propri coetanei. Tutto ciò porta a fumare quando si è in compagnia degli altri, ma non quando si è da soli.

La sigaretta elettronica tra gli adolescenti: perché fumiamo da giovanissimi?

Attualmente la moda sul consumo di tabacco è cambiata. Si è diffuso particolarmente il consumo di sigarette elettroniche o dei vaporizzatori per sigaretta. Molti adolescenti, invece di fumare sigarette, optano per questi dispositivi.

Il problema è che quando fumiamo sigarette elettroniche abbiamo la sensazione che siano inoffensive. In effetti, spesso sono i genitori a comprare questi dispositivi ai figli adolescenti, convinti di evitare così che fumino tabacco.

Tuttavia, anche se possono essere utilizzati senza l’aggiunta di nicotina, dobbiamo sapere che sono altrettanto nocivi quanto le sigarette. Sebbene diversi studi siano sul punto di dimostrarne gli effetti nocivi, non si conosce ancora il meccanismo con cui agiscono sull’organismo.

Ciò che è chiaro, invece, è che quando fumiamo le sigarette elettroniche, anche senza nicotina, stiamo sviluppando una dipendenza da questo atteggiamento. Ci abituiamo a compiere quel gesto e ci prepariamo al fatto che, prima o poi, diventeremo fumatori.

Perché fumiamo per tutta la vita?

Adolescente che fuma.
La sigaretta contiene sostanze responsabili di una forte dipendenza, come la nicotina. Per questo motivo, spesso i fumatori trovano difficile l’abbandono di questo vizio.

Quando fumiamo assorbiamo una notevole quantità di nicotina. La nicotina è una sostanza che crea dipendenza e che è contenuta per natura nel tabacco. Produce una sensazione piacevole nell’organismo, che porta chi ne fa uso a volerne sempre di più.

La nicotina agisce sul circuito della ricompensa del cervello, favorendo la liberazione della dopamina. In poche parole, è che visto che si sviluppa una sensazione piacevole a seguito dell’inalazione, prende forma un rinforzo del comportamento. Ecco cosa spinge una persona a continuare a fumare.

Anche se molte persone non ne sono a conoscenza, quando non fumiamo entra in gioco una forma di sindrome di astinenza. Le persone associano questo termine alle droghe pesanti, come l’eroina, ma non è proprio così.

Un ex fumatore abituale, prova ansia, irritabilità e stress quando smette. Al tempo stesso, potrebbe soffrire di mal di testa, disturbi del sonno e aumento di peso.

Per concludere

La maggior parte delle volte fumiamo per un fattore esclusivamente sociale. Buona parte dei fumatori inizia a farlo durante l’adolescenza, che è una fase delicata a livello personale.

Tuttavia, è importante essere consapevoli della dipendenza della quale ci stiamo rendendo schiavi quando fumiamo. Questo succede anche perché la nicotina presente nel tabacco agisce come una sostanza che crea una forte dipendenza nell’organismo.

Potrebbe interessarti ...
Cuore sano, 7 consigli per mantenerlo sempre al meglio
Vivere più sani
Leggi in Vivere più sani
Cuore sano, 7 consigli per mantenerlo sempre al meglio

Le malattie cardiache sono tra le principali cause di morte di tutto il mondo. Per evitare questi problemi, vi consigliamo di mantenere il cuore sa...




Il contenuto di questa pubblicazione è solo a scopo informativo. In nessun caso possono servire a facilitare o sostituire diagnosi, trattamenti o raccomandazioni di un professionista. Se avete dei dubbi, consultate il vostro specialista di fiducia e chiedete la sua approvazione prima di iniziare qualsiasi procedura.