Perché si addormentano le mani la notte?

· 30 luglio 2014
Dovete controllare il tipo di dolore, per identificarne la provenienza e per poter diagnosticare precocemente problemi più gravi, come il tunnel carpale.

Vi è mai successo di dormire e di svegliarvi di soprassalto con un fastidioso formicolio alle mani?

Vi siete mai chiesti perché si addormentano le mani varie volte durante la notte obbligandovi a svegliarvi?

Quando si addormentano le mani di notte, è una sensazione strana e fastidiosa, che tende a ripetersi spesso ma perché succede? Esistono dei rimedi?  Ve lo spieghiamo in questo articolo.

I crampi o l’addormentamento delle mani possono presentarsi per un motivo normale: stare in una posizione scorretta, impedendo così che il sangue scorra normalmente.

Tuttavia, in altre occasioni succede per motivi ben lontani dalla vostra posizione. Si tratta di una sensazione sgradevole che a volte si prova anche in altre zone del corpo, come le gambe o i piedi. Vediamo quali sono le cause per cui si addormentano le mani.

Perché si addormentano le mani

1. Tunnel carpale

tunnel carpaleSenza dubbio è la causa più comune. Le tre dita principali – il pollice, l’indice e il dito medio – tendono ad essere i più colpiti dalla chiamata sindrome del tunnel carpale (STC).

Si tratta di un problema collegato al nervo mediano, una neuropatia periferica che esercita una pressione sul polso, provocando grande dolore e difficoltà nella mobilizzazione.

A chi è affetto da questa sindrome si addormentano le mani, che perdono sensibilità soprattutto durante la notte.

2. Lavoro svolto durante il giorno

Quando si addormentano le mani in ufficio

A volte i polsi si sovraccaricano  per via di lavori manuali ripetitivi come scrivere molto al computer, usare le forbici, degli attrezzi, cucire…

Tutto ciò può avere degli effetti sui nervi delle mani. La flessione e l’inflessione continua di questa parte del corpo sovraccarica il nervo, se effettuata in modo intenso.

Il dolore si manifesta in particolare di notte, quando ormai non si sta più facendo nessun movimento e i nervi e i tendini scaricano con maggiore intensità la loro pressione.

3. Ritenzione idrica

mani

Avere qualche chilo di troppo, fare poca attività fisica o avere un’alimentazione scorretta possono provocare gonfiore ai piedi, ma anche alle mani per via della ritenzione idrica.

Il formicolio è sempre più intenso la notte: la circolazione ne risente, esercita pressione e si addormentano le mani.

Potrebbe interessarvi leggere: Gonfiore alle caviglie e ai piedi: cause e prevenzione

4. Carenza di vitamine del gruppo B

vitamina-B12Molto spesso avere un’alimentazione carente e scorretta fa sì che non abbiamo l’apporto sufficiente di vitamina B.

Questa carenza porta a conseguenze a cui a volte non diamo troppa importanza. Le associamo ad altre cose, come la stanchezza da lavoro o della routine quotidiana, senza capire che sono dovute a questo deficit.

La stanchezza, la sonnolenza, il pallore della pelle, la sensazione di tachicardia e l’intorpidimento delle mani e delle gambe è tipico in questi casi.

Le mani e le gambe si addormentano di notte, altro fattore da prendere in considerazione.

Rimedi per l’addormentamento delle mani

lino-sean-dreilinger

  • Prima di andare a letto bevete un cucchiaio di olio di semi di lino. Secondo diversi studi, è un efficace antinfiammatorio che agisce in particolare sugli arti, alleviando la sensazione di addormentamento delle mani.
  • Immergete le mani nel lavabo del bagno con acqua fresca. Se aggiungete dei cubetti di ghiaccio, sarà molto più efficace. Questo ridurrà la pressione, l’infiammazione dei nervi e il dolore. Fatelo prima di andare a dormire e noterete una leggera sensazione di riposo.
  • Eliminate il sale e le bevande acidificanti dalla vostra dieta. Questi prodotti accentuano l’infiammazione e la sensazione di dolore. È meglio evitarli.
  • Mantenetevi ben idratati e bevete almeno due litri d’acqua al giorno. Ad esempio, potete preparare una bibita a base di carciofi per trarre beneficio dal suo effetto diuretico e depurativo, evitando così la ritenzione idrica. Non dovete far altro che bollire un paio di carciofi nell’acqua e filtrarne il contenuto. Poi potete aggiungere il succo di mezzo limone.
  • È importante includere la vitamina B nella propria dieta. Il tonno, le patate, le banane e tutte le verdure a foglia verde possono aiutarvi a ottenere un apporto adeguato di questa vitamina fondamentale. Oltre a questo, nella vostra farmacia o nei negozi di prodotti naturali potete trovare compresse di vitamina B da integrare alla vostra dieta per sentirvi meglio e raggiungere del sollievo durante la notte.
  • Se di solito avete molto lavoro manuale in cui siete obbligati a usare le mani e i polsi per molte ore, potete usare un tutore o una polsiera rigida. Questa vi darà la giusta pressione, proteggendo i nervi e le articolazioni ed evitando i tanto temuti sovraccarichi.
Guarda anche