Caratteristiche delle persone emotivamente intelligenti

13 dicembre 2016
Le persone emotivamente intelligenti sanno gestire e controllare le loro emozioni. Per fortuna l'intelligenza emotiva si può imparare ed acquisire con il tempo

Il concetto di intelligenza emotiva è cambiato con il passare del tempo. Attualmente, con l’espressione “intelligenza emotiva”, si intende la capacità che tutti noi abbiamo di poter gestire le nostre emozioni e sensazioni quando dobbiamo relazionarci con gli altri.

Anche se esistono abilità innate, l’intelligenza emotiva può ottimizzarsi e migliorare nel tempo.

Tra le persone c’è chi ha imparato a gestire bene questa capacità e chi, invece, non è riuscito ad arrivare dove avrebbe potuto.

A seguire vediamo alcune caratteristiche tipiche delle persone emotivamente intelligenti.

Gli obiettivi a breve e medio termine delle persone emotivamente intelligenti

persona-emotivamente-intelligente

Gli obiettivi a medio e lungo termine di solito sono i più interessanti, quelli più confortevoli.

Spesso ci lasciamo trasportare dall’ansia di portare a termine un obiettivo o di realizzare qualche desiderio.

Tuttavia, le persone emotivamente intelligenti sono in grado di non farsi influenzare dalle ricompense più imminenti, attraenti in apparenza, ma che a lungo andare non saranno poi così proficue.

Il controllo delle proprie emozioni

Per le persone emotivamente intelligenti, è semplice identificare le proprie emozioni e gestirne la causa.

Questa identificazione delle proprie emozioni ne faciliterà il controllo, consentendo di individuare i fattori che hanno influenzato la comparsa di un determinato stato emotivo, positivo o negativo.

Grazie alla conoscenza del loro mondo interiore e le esperienze che hanno vissuto, queste persone sanno interpretare in modo corretto quanto hanno provato e lo utilizzano per le esperienze future.

Leggete anche: 5 indizi che dimostrano che possedete un’intelligenza intuitiva

L’empatia

Una delle qualità più importanti al giorno d’oggi è la capacità di essere empatici con le altre persone, di mettersi nei loro panni e cercare di comprendere meglio le loro posizioni.

La connessione con gli altri attraverso l’empatia rende più semplice stabilire un dialogo costruttivo.

Come esternare le emozioni?

È molto importante saper esprimere agli altri quello che pensiamo.

Che sia a voce o per iscritto, usare il linguaggio per dimostrare agli altri gli argomenti e le motivazioni che vogliamo esporre è un vantaggio comunicativo.

Atteggiamenti positivi

atteggiamento-positivo

Per le persone emotivamente intelligenti, è importante orientare i propri pensieri verso atteggiamenti di salute mentale e spirituale e gestire così nel modo più adeguato quello che passa per la loro mente.

Non si lasciano trasportare dai pensieri negativi, infatti con la mente sono in grado di fermare questo genere di idee e di sostituirle con altre.

Le persone emotivamente intelligenti sanno bene che nessuno stato emotivo è negativo di per sé.

La motivazione

Un’altra importante virtù e una qualità che si nota nelle persone emotivamente intelligenti è la cosiddetta “motivazione intrinseca”.

Questo genere di motivazione ha un doppio significato: da una parte, avere una motivazione personale e, dall’altra, saper trasmettere questa motivazione agli altri.

Questa abilità, nello specifico la motivazione legata alle persone del nostro ambiente, può renderci veri e propri leader.

L’importanza dell’affettività

Un’altra importante abilità è saper identificare gli stati affettivi nelle altre persone, così come in se stessi.

Ci sono molte aree che vengono considerate razionali, ma sono legate ai ricordi. Ad esempio, alcuni concetti come la memorizzazione, la sensazione che si prova nel prendere decisioni, ecc.

Il cambiamento

pensare-al-cambiamento

Un altro aspetto che caratterizza le persone emotivamente intelligenti è la gestione dei cambiamenti nella loro vita.

La paura di cambiare ha un effetto paralizzante per molte persone. Tuttavia, quelle considerate intelligenti dal punto di vista emotivo cambiano tale sensazione.

Si tratta di concepire il cambiamento come una sfida.

La capacità di giudicare

Non è semplice saper giudicare. Bisogna avere l’abilità di separare i pregiudizi e l’obiettività quando si tratta di valutare comportamenti e opinioni altrui.

Non offendersi

Ci sono persone particolarmente suscettibili che si offendono con grande facilità.

Al contrario, le persone intelligenti dal punto di vista emotivo studiano bene le situazioni in cui si trovano coinvolte.

La maggior parte delle volte la presunta offesa deriva da altre persone che si trovano in una situazione difficile rispetto ad un determinato tema.

Vi invitiamo a leggere anche: Nessuno dovrebbe essere talmente importante da rovinarci la vita

Saper dire di “no”

Anche se sembra facile, non sempre siamo in grado di rifiutare determinati inviti, richieste, ecc.

Saper dire di “no” è anche una dimostrazione di serenità e, soprattutto, di intelligenza.

Guarda anche