Piante per abbassare il colesterolo alto nel sangue

· 21 Dicembre 2018
Alcune piante medicinali, unite a una dieta salutare, attività fisica e controllo dello stress, possono essere di grande aiuto per abbassare il colesterolo.

Se soffriamo spesso di colesterolo alto, dobbiamo trovare un trattamento adeguato. Non possiamo prenderlo alla leggera, in quanto da esso dipende la nostra salute cardiovascolare. In questo articolo vi parliamo di alcune piante per abbassare il colesterolo alto.

Bisogna tenere conto anche di altri fattori come una dieta salutare, esercizio fisico, buone abitudini e una buona dose di emozioni positive ogni giorno. In caso contrario le piante per abbassare il colesterolo alto avranno scarsa efficacia.

Piante per abbassare il colesterolo alto

colesterolo nel sangue

Alcune piante medicinali possono aiutarci ad abbassare i livelli di colesterolo cattivo in maniera naturale e senza effetti collaterali. Allo stesso tempo, dobbiamo ridurre il consumo di alimenti di origine animale e aumentare quello di vegetali.

È fondamentale ridurre anche gli acidi grassi trans, abbondati nei prodotti processati come margarina, salse, crema, gelati, fritture, ecc.

Infine, bisogna tenere conto dell’influenza del sistema nervoso. In questo senso, lo stress è un fattore determinante, poiché incide negativamente sulle funzioni epatiche. 

1. Tè verde

Il tè verde è una bevanda ancestrale consumata in molte culture per apportare al fisico grandi benefici medicinali. Il suo alto potere antiossidante lo rende una bevanda eccellente per prevenire l’invecchiamento. Per di più, il suo contenuto di catechina aiuta ad abbassare i livelli di colesterolo cattivo (LDL).

Vi consigliamo di bere una o due tazze di tè verde al giorno. Meglio assumerlo lontano dai pasti, dato che rende più difficile il processo di assorbimento del ferro presente negli alimenti. Dobbiamo anche sottolineare che contiene caffeina, anche se in minor quantità che nel tè nero.

Leggete anche: 5 alimenti per combattere i grassi saturi

2. Foglie di carciofo

Infusione delle foglie di carciofo

Il carciofo è un ortaggio molto salutare che apporta numerosi benefici al fegato. L’infuso delle sue foglie è un rimedio dal sapore forte e amaro, ma efficace per abbassare il colesterolo alto.

Si tratta di un buon trattamento per migliorare tutte le funzioni digestive e depurare l’organismo dalle tossine. In questo modo possiamo migliorare la nostra salute e prevenire disturbi cronici gravi.

3. Zenzero

Lo zenzero non può mancare in una dieta salutare, in quanto apporta una grande quantità di benefici. Oltre a ridurre il colesterolo alto, facilita la digestione, combatte la ritenzione idrica e ci aiuta a perdere peso.

Possiamo usare lo zenzero fresco o secco per preparare infusi o per aggiungerlo a qualsiasi ricetta, dolce o salata. Il risultato è maggiore sapore e succosità a qualsiasi piatto. Possiamo anche trovarlo deidratato o in confettura per averlo sempre a portata di mano.

4. Dente di leone

Tra le piante per abbassare il colesterolo, non possiamo non citare il dente di leone. È una pianta medicinale dall’alto potere disintossicante, ottima per fegato e reni. Un’opzione ideale per depurare l’organismo e prevenire qualsiasi disturbo.

Contiene inositolo, un componente  che abbassa il colesterolo alto e previene i suoi effetti negativi nelle arterie. Possiamo assumerlo in infuso o crudo, in insalata per esempio.

Lo sapevate? Studio afferma che il dente di leone potrebbe aiutare a trattare l’eczema

5. Zafferano

Zafferano secco

Lo zafferano è un rimedio per abbassare il colesterolo poco conosciuto, ma molto efficace. Questa pianta è molto popolare come colorante, ma se ne possono fare altri usi.

Il componente responsabile delle sue virtù curative è il pigmento che riceve il nome di crocetina. Consumarlo ogni giorno ci permetterà di nutrire i capillari sanguigni e prevenire l’arteriosclerosi. In questo modo, ci assicureremo una buona salute cardiovascolare.

6. Cardo mariano

L’ultima delle piante per abbassare il colesterolo alto è il cardo mariano. Questa pianta medicinale è uno dei migliori trattamenti per il fegato. Infatti ne facilita le funzioni, contribuisce a rigenerarlo in caso di cirrosi, epatite, fegato grasso, ecc.

Il consumo di cardo mariano in infusione o come integratore regola anche i livelli di trigliceridi nel sangue e riduce qualsiasi processo infiammatorio. Conviene assumerlo una o due volte all’anno durante un periodo di tre mesi per depurare il sangue e prevenire qualsiasi disturbo.