Come preparare il kefir con acqua di cocco

· 4 giugno 2017
Anche se è possibile preparare il kefir con acqua di cocco commerciale, per ottenere il massimo dei benefici conviene estrarre direttamente l'acqua dalle noci di cocco

Il kefir è un prodotto probiotico risultato di un processo di fermentazione che permette la crescita di una serie di batteri che fanno bene alla salute.

I granuli di kefir hanno un aspetto simile al cavolfiore, ma sono molto più morbidi e gelatinosi, oltre ad avere numerose proprietà medicinali.

I principali microrganismi che contiene sono il batterio Lactobacillus acidophilus e il lievito Kluyveromyces marxianus, ma possono variare in base alla regione e al metodo di coltura.

La ricetta tradizionale prevede l’uso di latte vaccino e il prodotto assume una consistenza e un sapore simile a quelli dello yogurt.

Tuttavia, è possibile preparare il kefir anche con acqua di cocco. In questo modo si può ottenere una dose extra di minerali essenziali in cambio di una diminuzione delle calorie.

A seguire vogliamo condividere con voi il metodo di preparazione del kefir all’acqua di cocco così che possiate godere dei suoi meravigliosi benefici.

Provatelo!

Kefir con acqua di cocco per migliorare la salute

Il kefir all’acqua di cocco è un alimento fermentato che si prepara con acqua di cocco biologica non riscaldata e non lavorata.

La combinazione di questo probiotico latticino con gli elettroliti e i nutrienti dell’acqua di cocco regala un ottimo alleato per promuovere il benessere di tutto il corpo.

Durante il processo di preparazione, gli zuccheri naturali si trasformano in batteri lattici. Una volta assorbiti, apportano molti benefici all’intestino.

  • Contiene minerali essenziali come il potassio, il sodio e il magnesio, necessari per la corretta idratazione delle cellule e per un buon rendimento muscolare e cerebrale.
  • D’altra parte, queste sostanze favoriscono anche il buon funzionamento del sistema renale, facilitando l’eliminazione delle tossine e dei metalli che formano sassolini e ostruzioni nei condotti renali.
  • Gli antiossidanti contribuiscono a migliorare il flusso sanguigno nel corpo, ottimizzando il processo di ossigenazione cellulare e il funzionamento cardiaco.
  • Di fatto, grazie all’apporto di vitamina E e di acidi grassi, il kefir è un ottima soluzione per controllare i livelli di colesterolo e la pressione arteriosa elevata.
  • I batteri sani regolano la flora intestinale, rafforzando le difese e aumentando la capacità di reazione in presenza dei microrganismi dannosi che attaccano il corpo.

Volete saperne di più? Leggete anche: Uno studio afferma che i probiotici potrebbero combattere il cancro al seno

Come si prepara il kefir con acqua di cocco?

Per trarre beneficio dal kefir di acqua di cocco, vi basta seguire alcuni semplici consigli per prepararlo comodamente a casa.

Assicuratevi di estrarre l’acqua direttamente dalle noci di cocco, in quanto le versioni commerciali non hanno le stesse proprietà.

Ingredienti

Strumenti

  • Recipiente di vetro

Preparazione

  • Mettete i granuli di kefir in un recipiente di vetro e poi versatevi l’acqua di cocco.
  • Chiudete il recipiente e lasciatelo in un luogo fresco e buio per 48 ore.
  • Trascorso questo periodo di tempo, noterete che i granuli di kefir sono risaliti in superficie.
  • Filtrate l’acqua con un colino e conservate i granuli in frigorifero per ripetere il procedimento.
  • Dopo due giorni, consumate il kefir fermentato oppure aprite il recipiente per evitare che scoppi a causa dell’accumulo di gas che si producono durante la fermentazione.

Modalità di consumo

  • Potete ingerire il kefir all’acqua di cocco da solo o in combinazione con frutta secca o bacche per rendere il sapore più gradevole.
  • L’ideale è consumarlo a digiuno in modo che le sue proprietà nutrizionali agiscano nel corso di tutta la giornata.
  • Potete anche consumarne una piccola porzione nei momenti di stanchezza o fame ansiosa.

Vi invitiamo a leggere anche: Frutta essiccata: rinforza le ossa e combatte la stanchezza

Da non dimenticare!

I granuli di kefir si possono riutilizzare ogni volta che lo desiderate, dato che la fermentazione li mantiene in perfette condizioni.

Perciò, una volta terminato di preparare la bevanda, seguite questi consigli:

  • Mettete i granuli in mezzo litro d’acqua con due cucchiai di zucchero.
  • Lasciate riposare da 2 a 4 giorni, togliendo il coperchio di tanto in tanto e filtrando l’acqua.
  • Recuperate i granuli e combinateli ancora una volta con acqua di cocco.

Come potete notare, preparare a casa il kefir all’acqua di cocco è molto semplice e apporta grandi benefici.

Procuratevi tutti gli ingredienti e seguite questa semplice ricetta per cominciare a godere delle proprietà del kefir fin da subito.

Anche se gli effetti di questo prodotto non sono immediati, con il passare dei giorni vi sentirete bene.

Guarda anche