Prevenire una cardiopatia è possibile?

La paura di soffrire di una malattia cardiaca affligge gran parte della popolazione. Per questo potrebbe essere utile capire come prevenirla.
Prevenire una cardiopatia è possibile?

Ultimo aggiornamento: 08 aprile, 2021

Prevenire una cardiopatia è possibile fino a un certo punto. Il rischio non si può eliminare del tutto, ma possiamo adottare alcune misure per ridurre la possibilità di soffrire di queste gravi malattie cardiovascolari.

La mortalità per queste patologie è in forte discesa negli ultimi anni, tuttavia rappresentano ancora la causa di morte più frequente. Le due malattie più comuni sono la malattia cerebrovascolare e la cardiopatica ischemica.

Quali sono le malattie cardiovascolari?

Per sapere come prevenire una cardiopatia, dobbiamo prima sapere di cosa si tratta. Le cardiopatie sono un insieme di patologie che rientrano nella categoria delle malattie cardiovascolari.

  • Malattia cerebrovascolare: colpisce i vasi sanguigni del cervello.
  • Cardiopatia coronaria: interessa i vasi sanguigni che irrorano il muscolo cardiaco. È conosciuta anche come sindrome coronaria acuta.
  • Trombosi: è la formazione di coaguli nei vasi sanguigni. Se il coagulo rimane in loco si parla di trombo, ma se si stacca e si sposta verso un altro punto del sistema circolatorio si parla di embolo.
  • Arteriopatia: diversi quadri clinici che colpiscono le arterie.
  • Altre cardiopatie: troviamo quelle di origine reumatica e congenite. Le prime derivano da una complicazione della febbre reumatica e le seconde sono presenti dalla nascita.
Uomo con dolore al cuore.

Fattori di rischio delle cardiopatie

Per capire come prevenire le cardiopatie è importante conosce i fattori di rischio. Questi ultimi si dividono in non modificabili e modificabili. Li descriviamo nelle righe che seguono.

Fattori di rischio non modificabili

I fattori di rischio non modificabili sono quelli su cui non possiamo intervenire. L’età, per esempio, è un fattore che non può essere modificato, così come il sesso e l’appartenenza ad un determinato gruppo etnico.

È stato scientificamente dimostrato che le persone con più di quaranta anni corrono un rischio maggiore, così come gli uomini più delle donne. Un altro fattore di rischio non modificabile è la genetica, ovvero i precedenti in famiglia di patologie cardiache.

Fattori di rischio modificabili

Possiamo intervenire su questi fattori cambiando lo stile di vita o assumendo dei farmaci. Di questi parleremo più nel dettaglio, e sono il tabacco, il diabete e il colesterolo.

Quali malattie trattare per prevenire una cardiopatia?

Ipertensione

Alcune malattie e condizioni fisiche favoriscono la comparsa delle cardiopatie. Per prevenire un evento cardiovascolare maggiore, a volte è necessario controllare in maniera rigorosa queste situazioni che possono essere fatali.

Tra queste vi è l’ipertensione arteriosa. Si tratta di una malattia silenziosa che con il passare del tempo riduce l’afflusso di sangue al cuore che si sforza di più durante la contrazione e il rilassamento. 

Il risultato finale può essere un infarto acuto del miocardio. Per i soggetti ipertesi risulta fondamentale mantenere la pressione entro i giusti valori. 

Diabete mellito

Il diabete mellito è un’altra malattia che va tenuta sotto controllo per prevenire una cardiopatia. In caso di diabete il glucosio è presente nel sangue in quantità maggiori. Questo aumento danneggia le arterie per cui i diversi organi ricevono meno sangue.

Colesterolo alto

I soggetti adulti sani devono verificare almeno una volta all’anno i livelli di colesterolo nel sangue; i controlli dovranno essere più frequenti per le persone a rischio cardiovascolare.

Quando il colesterolo è alto si deposita nelle arterie e forma delle placche, che non solo riducono l’ossigenazione dei tessuti, ma possono anche rompersi. La rottura delle placche è alla base della genesi degli infarti.

Per tutte queste situazioni è richiesto intervento medico per monitorare la situazione. A volte con medicinali e altre con nuove abitudini di vita.

Potrebbe interessarvi: Aterosclerosi: sintomi e trattamento

Colesterolo alto nelle arterie.

Cambiare le abitudini per prevenire una cardiopatia

Nonostante i farmaci siano un valido aiuto per prevenire le malattie cardiovascolari, il paziente deve necessariamente impegnarsi a seguire uno stile di vita più sano. 

Gli studi scientifici hanno dimostrato che le seguenti misure sono capaci di ridurre notevolmente il rischio cardiovascolare:

  • Abbandonare il fumo: tutti sanno ormai che il tabacco causa mortalità cardiovascolare e polmonare.
  • Dimagrire: l’obesità e il sovrappeso si associano a ipertensione arteriosa, diabete e aumento del colesterolo.
  • Sport: un allenamento della durata di 40 minuti per tre volte alla settimana, a giorni alterni, riduce le possibilità di una cardiopatia.
  • Dieta salutare: la cosiddetta dieta mediterranea è una valida opzione per il controllo dell’ipertensione, del diabete e del colesterolo.

Conclusioni su come prevenire una cardiopatia

Prevenire una cardiopatia è possibile migliorando il proprio stile di vita. Sebbene sia impossibile modificare alcuni fattori, come l’età e il sesso, possiamo intervenire su altri.

Smettere di fumare, seguire un’alimentazione sana e fare attività fisica in maniera regolare sono indicazioni fondamentali per la prevenzione di queste patologie.

Potrebbe interessarti ...
Infarto nella donna: come riconoscere i sintomi
Vivere più saniLeggilo in Vivere più sani
Infarto nella donna: come riconoscere i sintomi

Diversi studi mostrano che i sintomi dell'infarto nella donna, differiscono leggermente da quelli dell'uomo. Ne parliamo in questo articolo.



  • Achiong Alemañy, Mercy, et al. “Riesgo cardiovascular global y edad vascular: herramientas claves en la prevención de enfermedades cardiovasculares.” Revista Médica Electrónica 38.2 (2016): 211-226.
  • Brotons, Carlos, et al. “Adaptación española de la Guía Europea de Prevención Cardivascular.” Revista Española de Salud Pública 78 (2004): 435-438.
  • Habibović, M., Broers, E., Piera-Jimenez, J., Wetzels, M., Ayoola, I., Denollet, J., & Widdershoven, J. (2018). Enhancing Lifestyle Change in Cardiac Patients Through the Do CHANGE System (“Do Cardiac Health: Advanced New Generation Ecosystem”): Randomized Controlled Trial Protocol. JMIR research protocols7(2), e40.
  • Revista Española de Cardiología. Epidemiología de las enfermedades cardiovasculares y factores de riesgo en atención primaria. Vol. 58. Núm. 4.páginas 367-373 (Abril 2005).
  • Vega Abascal, Jorge, Guimará Mosqueda, Mayra, & Vega Abascal, Luis. (2011). Cardiovascular risk, a useful tool for prevention of cardiovascular diseases. Revista Cubana de Medicina General Integral27(1), 91-97.
  • Vintró, Ignacio Balaguer. “Control y prevención de las enfermedades cardiovasculares en el mundo.” (2004): 487-494.