Pulire il fegato e la cistifellea con olio di oliva e pompelmo

Quando il fegato e la cistifellea sono già intossicati, oltre a seguire una dieta sana ed equilibrata, occorre una cura supplementare.

Il fegato compie una funzione molto importante per la nostra salute: si occupa di filtrare il sangue, liberandolo dalle tossine, dai virus e dai batteri. Svolge, inoltre, un ruolo fondamentale nei processi metabolici e nel sistema immunitario.

Per questa ragione, il suo buon funzionamento è fondamentale nella prevenzione delle malattie e nei disturbi di varia natura, che possono invece comparire quando il corpo non ha più la capacità di eliminare in modo adeguato le tossine.

Per agevolare il lavoro del fegato, l’ideale è ricorrere ad una pulizia del fegato e della cistifellea. Il suo scopo è liberare il corpo dalle sostanze di scarto accumulate nel tempo e garantire una condizione epatica ottimale.


Funzioni del fegato

Quando il fegato è debilitato, comincia ad avere difficoltà nello svolgere il proprio lavoro e le sue funzioni vitali tra cui:

  • Combattere le infezioni.
  • Produrre enzimi e proteine essenziali.
  • Secernere la bile per aiutare la digestione.
  • Assorbire e immagazzinare elementi nutritivi essenziali come le vitamine A, D, E e K.
  • Produrre e regolare gli ormoni.
  • Eliminare le sostanze di scarto dal sangue.

Leggete anche: Curare il fegato e depurare il sangue con la barbabietola

Quali sono le possibili cause di un danno epatico?

Bere-alcol-in-eccesso-500x334

Il nostro organismo lavora 24 ore al giorno per eliminare le sostanze tossiche e di scarto che arrivano ai diversi organi del corpo come conseguenza del nostro stile di vita e dei radicali liberi.

Il fegato è uno degli organi maggiormente coinvolti in questa funzione. Un suo sovraccarico può comportare seri danni e alterare il suo funzionamento.

Tra le cause principali di danni a carico del fegato troviamo: 

  • Uso e abuso di droghe.
  • Accumulo di tossine assorbite attraverso la pelle, la respirazione o per via alimentare.
  • Malattie autoimmuni come l’epatite non infettiva, cancro o epatite virale.
  • Fattori ambientali

In che cosa consiste la pulizia del fegato e della cistifellea con olio di oliva e pompelmo?

Modificare le nostre abitudini, adottare un’alimentazione più sana, aumentare il consumo di acqua e fare regolare attività fisica sono alcuni tra i passi più importanti per favorire la pulizia del fegato e prevenirne i danni. Tuttavia, quando il fegato e la cistifellea sono già intossicati, è necessario adottare misure più drastiche e affiancare la dieta ad una cura disintossicante.

La combinazione di olio di oliva e pompelmo agisce come tonico e depurativo epatico e biliare.

Proprietà dell’olio di oliva

10-proprietà-dell'olio-di-oliva-500x334

Questo prezioso alimento, tipico della dieta mediterranea, è un protettore naturale del fegato. Grazie alle sue forti proprietà antiossidanti frena l’azione delle tossine derivate dall’esposizione all’inquinamento e alle sostanze chimiche presenti nell’ambiente.

L’olio di oliva allevia l’infiammazione e aiuta a proteggere le cellule epatiche.

Leggete anche: 10 usi dell’olio di oliva che forse non conoscete

Proprietà del pompelmo

pompelmo-500x365

È il frutto diuretico per eccellenza, oltre ad essere ricco di vitamina C, beta-carotene e bioflavonoidi, antiossidanti che aiutano il corpo a liberarsi dagli scarti.

Il succo naturale di pompelmo stimola la produzione di enzimi che disintossicano il fegato, ostacolano l’azione dei radicali liberi e prevengono le malattie croniche e i tumori.

Come si esegue questa pulizia?

La ricetta seguente vi darà l’effetto desiderato solo se affiancata ad un piano alimentare salutare e alla riduzione di tutti i fattori che possono essere causa di intossicazione.

olio-di-oliva-e-pompelmo-500x227

Ingredienti:

  • ½ pompelmo rosa
  • ¼ di un limone piccolo
  • 1 spicchio d’aglio piccolo
  • 1 o 2 cucchiai di olio extra vergine di oliva (25 o 50 g)

Preparazione

  • Tagliate in due parti il mezzo pompelmo, privo della buccia.
  • Tagliate nello stesso modo il quarto di limone. Mettetelo nella centrifuga insieme al pompelmo, l’aglio fatto a pezzetti e l’olio d’oliva.
  • Frullate gli ingredienti a velocità bassa, fino ad ottenere una miscela omogenea. Fatela riposare un’ora.
  • Trascorso questo tempo, mangiate un cucchiaio di questa miscela o diluitela in acqua.

Modalità d’uso

  • Questa cura disintossicante è molto breve, si può fare per due giorni, massimo tre.
  • Assumete un cucchiaio di questa miscela la mattina e uno la sera. Potete completare l’azione depurativa con tisane a base di erbe, brodo di verdura e frullati naturali.