Aceto di mele sulla pelle: tutti i benefici

· 4 Dicembre 2015
Per non incorrere in una reazione allergica, è molto importante diluire l'aceto con acqua. Applicatelo la sera, in modo da evitare il contatto con il sole, poiché può macchiare la pelle

Oltre a essere ideale sull’insalata o per le pulizie di casa, è molto utile come trattamento di bellezza. Vi piacerebbe conoscere i benefici dell’aceto di mele sulla pelle? Allora continuate a leggere!

Vi parleremo di come pulire il viso, degli effetti dell’aceto sulla pelle in generale e sui capelli. Non restate mai a corto di questo elisir naturale!

Aceto di mele sulla pelle del viso: a cosa serve?

Utilizzare l’aceto di mele sulla pelle del viso è un’ottima idea. Ecco i benefici di questa sana abitudine.

Elimina le macchie causate dall’età

Questo si deve al fatto che contiene potenti sostanze che aiutano a eliminare le cellule morte e lasciano la cute fresca e giovane. Invece di comprare prodotti di bellezza costosi e che non hanno effetti a breve termine, provate a usare l’aceto di mele.

I suoi alfa-idrossiacidi tolgono anni al nostro viso. Dovete solo versare un cucchiaio di aceto di mele in ½ bicchiere d’acqua. Imbevete un batuffolo di cotone e passatelo sulla pelle pulita. Lasciate agire per 30 minuti. Realizzate questo trattamento tutti i giorni per 6 settimane.

Riduce l’acne e i punti neri

viso femminile con acne

L’aceto di mele riporta equilibrio nel pH della pelle, evitando che diventi troppo grassa. Riducendo l’eccesso sebo sul viso previene la comparsa dei tanto odiati brufoli. L’acido malico che contiene, inoltre, contrasta le infezioni causate dall’acne e schiarisce la macchie che lascia.

Oltre a questo, apre i pori e permette alla pelle di “respirare” meglio.

Leggete anche: Cure naturali per l’acne su schiena, spalle e petto

È un tonico perfetto per il viso

Inumidite un batuffolo di cotone con la soluzione formata da un cucchiaio d’aceto e due tazze d’acqua. Tutte le sere prima di andare a dormire, applicatela sul viso pulito e asciutto. Non risciacquate.

Non preoccupatevi per il forte odore, perché sparirà subito (non sarete un’insalata che cammina).

Rende la pelle più soda e stimola la circolazione del sangue nel viso.

Altri consigli per usare l’aceto di mele sulla pelle

aceto di mele e mele rosse

Un elisir che va diluito

Innanzitutto dovete sapere che l’aceto di mele sulla pelle non si applica puro, ma è necessario diluirlo in acqua. In caso contrario, può macchiare oppure provocare una reazione allergica.

Per iniziare, la proporzione è di una parte di aceto per tre parti d’acqua. Ad esempio, per preparare un litro di lozione, userete 250 ml d’aceto e 750 ml d’acqua.

Man mano che passa il tempo, potete aumentare la quantità d’aceto, ma non usatelo mai senza averlo diluito. Prima di procedere all’applicazione, agitate bene il recipiente poiché gli ingredienti spesso si separano. Potete aggiungere altri prodotti, come:

  • tè verde
  • olio essenziale di amamelide
  • gel di aloe vera

Qualche precauzione da adottare

Prima di applicarlo sul viso, dovete verificare che non vi produca nessuna reazione allergica o prurito. Per esempio, potete provare sul mento oppure sulla mano. Lasciate passare alcuni minuti e, se non succede nulla, applicate su tutto il viso.

A seguire, imbevete un batuffolo di cotone, in modo che l’applicazione sia più facile. Alcune donne usano l’aceto di mele per rimuovere il trucco ogni sera.

La prima volta che applicate l’aceto sul viso, è bene risciacquarvi con acqua tiepida dopo 5 minuti. La volta successiva, potete lasciarlo senza sciacquare oppure aumentare il tempo di applicazione.

È importante ricordare che i trattamenti a base di aceto di mele si realizzano la sera. Questo perché, se l’aceto entra in contatto con i raggi del sole, può macchiare la pelle oppure alterare la sensibilità della cute.

Potete usarlo come lozione rinfrescante se versate la miscela in un flacone con nebulizzatore e la applicate su tutto il viso. Fate attenzione agli occhi, perché può bruciare molto. Un’altra idea è aggiungere un po’ di aceto alla vostra crema idratante.

Vi consigliamo di leggere: Cosa succede quando si beve aceto di mele e miele di mattina?

Perché non approfittare delle bontà dell’aceto sul resto del corpo?

L’aceto di mele è meraviglioso e non serve solo per il viso. Ad esempio, se avete acne sulla schiena, potete usarlo come tonico. Applicatelo con un nebulizzatore dopo la doccia.

Altri usi dell’aceto sulla pelle:

Come dopo sole

donna si spalma la crema sulle guance

L’aceto funziona da tonico dopo l’esposizione ai raggi solari. Applicatelo sulle zone arrossate per prevenire la formazione di vescicole e favorire la cicatrizzazione.

Per eliminare i peli incarniti

In questo caso si può usare l’aceto non diluito, sfregandolo con del cotone sulla zona interessata. Le proprietà antinfiammatorie e l’azione dell’acido acetico, aiuteranno ad ammorbidire i peli e a toglierli con più facilità.

Per combattere la forfora

Massaggiate il cuoio capelluto prima di fare il bagno per eliminare le squame di pelle morta. Potete aggiungerne un po’ anche al vostro shampoo abituale. Non dimenticate di sfregare con i polpastrelli, mai con le unghie.

Leggete anche: Trattamenti antiforfora: 5 ricette da preparare in casa

Per alleviare gli ematomi

Dal momento che l’aceto ha proprietà antinfiammatorie aiuta la pelle in caso di ematoma; migliorando inoltre la circolazione sanguigna, accelera la guarigione.

Versate un po’ d’aceto non diluito su un batuffolo di cotone e applicatelo come cataplasma sull’ematoma. Lasciate agire un’ora e poi applicate una crema a base di arnica.

Per alleviare le punture di zanzara

zanzara sulla pelle

In estate le zanzare sono un vero tormento. Gli acidi contenuti nell’aceto aiutano a calmare il prurito. Godrete anche delle sue proprietà antinfiammatorie in grado di ridurre il gonfiore e accelerare la guarigione.