Puntura di pulci: trattamento e prevenzione

2 maggio 2016

Le punture delle pulci  sono davvero fastidiose, più per la persistenza del morso che per questioni estetiche. In questo articolo vi parleremo dei trattamenti per curarle e come prevenirle.

Le punture delle pulci

La reazione abituale della pelle degli esseri umani di fronte alla puntura di una pulce è la formazione di un piccolo cerchio rosso con un punto al centro, un lieve gonfiore e molto prurito.

Le pulci sono parassiti esterni che si alimentano del sangue dei mammiferi, cani e gatti in particolare, ma spesso pungono anche gli uomini. Queste punture possono essere provocate all’altezza delle gambe o delle caviglie. Alcune persone vengono punte più volte dalle pulci, mentre altre (che possibilmente vivono nella stessa casa) sembra non siano il bersaglio preferito di questi parassiti. Questo sembra essere relazionato con la mancanza di vitamine nell’organismo.

Due cose sono fondamentali di fronte alle punture delle pulci: mantenere la parte pulita ed evitare di grattarsi (cosa difficile quando il prurito diventa intenso). Per raggiungere il primo scopo, si deve applicare sulla pelle un antisettico o, semplicemente, sapone con acqua fredda, in quanto l’acqua calda può aumentare il gonfiore. Se non si mantiene la zona pulita e se la persona si gratta, si corre il rischio di aprire la ferita provocando infezioni secondarie.

Trattamenti medici

Se la puntura produce prurito e gonfiore pronunciato, si possono applicare creme come Idrocortisone, un farmaco da banco.

Rimedi fatti in casa

Esistono diversi rimedi naturali per alleviare il prurito provocato dalla puntura della pulce e sono piuttosto conosciuti. Si possono anche usare diversi prodotti naturali che contribuiscono alla salute della pelle.

Un’opzione sarebbe mescolare bicarbonato di sodio con alcune gocce d’acqua per formare un impasto da applicare sulla zona della puntura. Bisogna lasciarlo agire sulla pelle per 15-30 minuti per calmare la sensazione fastidiosa di prurito. Un’altra sarebbe mettere a bollire la buccia di 1 limone in 250 cc d’acqua, lasciare riposare il liquido e successivamente applicarlo con del cotone o con una garza, sulla zona interessata.  

Un altro classico rimedio naturale per eliminare il prurito consiste nel mescolare due cucchiai d’acqua e un cucchiaio d’aceto di mele, conservare il tutto in frigo alcune ore e applicarlo sulla puntura.

Nel caso in cui l’eruzione dovesse essere grave, dovesse prolungarsi nel tempo o dovessero presentarsi altre complicazioni, bisogna consultare un medico in quanto, sebbene le punture delle pulci in generale non provochino gravi conseguenze, possono talvolta causare reazioni allergiche. Le pulci, inoltre, possono arrivare a trasmettere malattie pericolose come il tifo o la peste bubbonica.

Trovare la soluzione definitiva

cane

Infine, l’esito del trattamento contro punture delle pulci, ovvero il sollievo ottenuto per il prurito, non sarà mai la soluzione definitiva al problema.

Per evitare le punture, bisogna eliminare le pulci, esistono diversi prodotti per combatterle e il vostro veterinario può consigliarvi il miglior rimedio per i vostri animali domestici. Fin quando non vi prenderete grande cura dei vostri amici a quattro zampe, ci saranno anche le pulci perché sono l’habitat naturale di questi parassiti.

Immagini per gentile concessione di luis perez ed Harry Plotter.

Guarda anche