Qual è la frutta con meno calorie?

· 8 agosto 2014
Consumare la frutta è importantissimo per l'organismo, in qualsiasi momento del giorno la assumiate.

State seguendo una dieta ipocalorica per dimagrire e nello schema dietetico c’è scritto che potete mangiare un frutto a metà mattina oppure uno a cena? Dovete fare comunque un po’ di attenzione, perché bisogna distinguere tra la frutta con meno calorie e quella che invece non è poi così “dimagrante”.

Perché scegliere la frutta con meno calorie?

Qualsiasi dieta (o perlomeno la maggior parte delle diete efficaci e salutari) permette di mangiare un po’ di frutta durante il giorno. È importante saper scegliere i frutti ideali perché possiate raggiungiate il prima possibile il vostro obiettivo. In che modo? In base alle calorie che ogni frutto apporta.

Esiste una tabella in cui vengono descritti i valori nutritivi di ogni frutto, in modo che possiate scegliere la frutta con meno calorie. Così potrete dimagrire in modo ancora più facile e veloce.

Frutta con meno calorie

La frutta, oltre ad essere ipocalorica, ci offre altri vantaggi, come il fatto di fornirci fibra, antiossidanti, minerali e vitamine. Si consiglia di mangiare tra le due e le tre porzioni di frutta al giorno, distribuite tra colazione, pranzo, cena e spuntini.

Generalmente presentano tutti proprietà dimagranti. Questo perché possiedono poche calorie rispetto al loro volume e peso, danno una sensazione di sazietà (soprattutto se mangiati con la buccia) e tramite la fibra migliorano il transito intestinale ed evitano la stitichezza.

Infine, agiscono come antiossidanti, ovvero riducono la formazione dei radicali liberi, migliorano il metabolismo cellulare e facilitano lo smaltimento dei grassi (o lipolisi).

Frutta

Le proprietà della frutta

Considerando quali sono le proprietà di ogni frutto, sarà più semplice scegliere quelli da mangiare ogni giorno. Nonostante siano tutti ottimi per la salute, bisogna anche dire che ognuno apporta qualcosa di diverso rispetto agli altri.

Una dieta ricca di frutta e di verdura vi aiuterà a perdere peso in modo sano e, soprattutto, a non sentirvi senza forze, stanchi o deboli.

Alcuni suggeriscono di mangiare la frutta lontano dai pasti, poiché dicono che mangiandola alla fine del pasto, gran parte dei suoi nutrienti e delle sue vitamine “si perdono” durante il processo di digestione degli altri cibi o che possa fermentare nello stomaco.

Tuttavia non si tratta di ipotesi verificate e, anche se è vero che le fibre che contengono rallentano leggermente la digestione, questo permette di raggiungere il senso di sazietà più velocemente. Di conseguenza, è possibile consumare frutta sia ai pasti che come spuntino.

Banane, mele e arance

D’altro canto, è bene sapere che la frutta contiene una sostanza conosciuta come fruttosio, che il corpo trasforma in glucosio (ovvero in energia). Per questo, è bene non esagerare con le quantità.

Tra la frutta con meno calorie, ci sono la pera, la mela, il kiwi e il mandarino, in relazione anche ad altri componenti come le proteine, i lipidi e le fibre. L’aspetto migliore è che possiamo disporre di uno di questi frutti in qualsiasi momento dell’anno.

Vi potrebbe piacere anche: Alimenti per una pelle sana

Quante calorie ha la frutta?

Un consiglio è quello di appendere questa lista in un luogo visibile per poter decidere quale frutto mangiare in quantità maggiori e quale in quantità minori, oppure per calcolare le calorie che state assumendo ogni giorno. Il valore si riferisce a una quantità di circa 100 grammi di frutta.

  • Anguria: 16 calorie
  • Pompelmo: 26 calorie
  • Fragole: 27 calorie
  • Nespole: 28 calorie
  • Lamponi: 34 calorie
  • Pesca: 27 calorie
  • Melone: 33 calorie
  • More: 36 calorie
  • Prugna: 42 calorie
  • Ribes: 28 calorie
  • Pera: 35 calorie
  • Mirtilli: 25 calorie
  • Mandarini: 72 calorie
  • Mela: 43 calorie
  • Fichi: 47 calorie
  • Ciliegie: 38 calorie
  • Albicocche: 28 calorie
  • Arancia: 34 calorie
  • Ananas: 40 calorie
  • Kiwi: 44 calorie
  • Uva: 61 calorie
  • Melograno: 63 calorei
  • Mango: 53 calorie
  • Banana: 65 calorie
  • Avocado: 231 calorie

Composizione di frutta

E cosa succede con la frutta secca?

Se volete seguire una dieta ricca di proteine, la frutta secca è l’opzione migliore. Ma bisognerà moderare le quantità, perché a differenza della frutta fresca presenta molte più calorie. La buona notizia è però che il suo potere saziante è molto più alto.

Questa è la tabella dell’apporto calorico della frutta secca (la quantità di riferimento è la stessa della frutta fresca, quindi 100 grammi).

  • Prugna secca: 220 calorie
  • Dattero secco: 253 calorie
  • Fico secco: 277 calorie
  • Uva passa: 283 calorie
  • Castagna: 287 calorie
  • Arachidi: 598 calorie
  • Mandorle: 603 calorie
  • Pinolo: 595 calorie
  • Pistacchio: 608 calorie
  • Nocciola: 655 calorie
  • Noce: 689 calorie

Forse pensate che possa essere troppo per una tale quantità; tuttavia, le proteine e gli acidi grassi che contengono li rendono un’alternativa molto salutare e consigliata per uno spuntino o per completare alcuni piatti.

  • 100 grammi di formaggio cremoso o fresco contengono più di 300 calorie.
  • 100 grammi di arrosto più di 400 calorie.
  • La stessa quantità di insaccati non scende al di sotto delle 300 calorie.
  • Anche 100 grammi di legumi secchi sono intorno alle 300.

Al pari della frutta con meno calorie, il discorso vale anche per le verdure. Le verdure che fanno ingrassare di meno, a parità di quantità, sono la lattuga, il cetriolo, il ravanello e le zucchine.

Immagini per gentile concessione di Sean McEntee, Kim Lowton, Clare Bell, Mario Diogo, Victor, Championship catering, Bogoni e Steve Parker.

Guarda anche