Quali sono gli orari giusti per i pasti?

12 Aprile 2019
È vero che l'alimentazione dipende dalla disponibilità di orario per ogni persona, ma c'è un'ora raccomandata per ogni pasto del giorno. Soddisfare questo programma vi aiuterà a trarne il massimo vantaggio e a mangiare in modo equilibrato.

Ognuno di noi fa colazione, pranzo e cena in un momento specifico della giornata. A volte, il fine settimana può farci ritardare di più o di meno alcuni pasti. Gli orari per consumare i pasti dipendono in gran parte dalle abitudini di ogni persona, ma ci sono alcuni “principi” che dovrebbero essere rispettati. Quali sono gli orari giusti per i pasti?

Uno di questi fattori è il luogo in cui viviamo. Ad esempio, in Italia di solito si pranza tra le 13 e le 14, mentre in Spagna si mangia tra le 14 e le 15.

Tenendo questi fattori in considerazione, ci si potrebbe chiedere perché c’è un orario giusto per ogni pasto. In base a ciò dipende anche il tipo di alimento da consumare. Vediamo insieme quali sono gli orari giusti per i pasti.

Quali sono gli orari giusti per i pasti?

La colazione, a partire dalle 7

Colazione

Le 7 del mattino sono proprio il momento giusto per consumare la prima colazione. Possiamo anche cominciare a fare colazione alle 8, ma non è consigliato farlo più tardi.

Come dovrebbe essere una buona colazione? Come molti sanno, è il pasto più importante della giornata e deve essere consistente. La colazione perfetta dovrebbe contenere un po’ di frutta, cereali e tutti gli alimenti contenenti calcio. In questo modo, otterrete un pasto completo.

Alcune persone non sono in grado di fare la prima colazione troppo presto perché dicono di avere lo “stomaco chiuso.” In questi casi, si consiglia di prendersi del tempo (andare in bagno, sistemare la camera da letto…) per attivare il corpo e spingerlo a svegliarsi e guadagnare appetito. Bere un bicchiere d’acqua può aiutare.

Leggete anche: Colazione sana: 5 deliziosi frullati alla frutta e non solo

Il momento giusto per uno spuntino: tra le 10 e le 11

Dopo la prima colazione, andiamo in palestra, al lavoro o a svolgere le nostre attività quotidiane. Quando arrivano le 10 o le 11 del mattino, si dovrebbe mangiare qualcosa. Questo è un orario perfetto per mangiare un po’ di frutta, dei cereali o uno yogurt con frutta secca.

Avendo fatto colazione alle 8, per esempio, a metà mattinata ci ritroveremo affamati. Quando si ha fame, si comincia a sgranocchiare qualsiasi cosa e in questo modo si potrebbe cadere in tentazioni non molto sane.

Quindi, mangiare qualcosa a quest’ora del mattino è molto importante perché vi aiuterà a sopportare la fame fino all’ora di pranzo. Inoltre, vi darà anche più energia. Se lo desiderate, potreste concedervi anche una tazza di caffè.

Il pranzo, a partire dalle 13

Pranzo

Non è consigliato mangiare prima delle 13, a meno che, in determinate circostanze, non si può ad un’altra ora. Fino a che ora si può ritardare il pranzo? La risposta è: al massimo fino alle 15.

A pranzo si consiglia di mangiare verdure, proteine, grassi sani, vegetali e carboidrati. Dovrebbe essere un pasto che sazia, ma non troppo pesante. Questo potrebbe essere controproducente e ridurre l’energia.

Terminato il pranzo, possiamo mangiare qualcosa di leggero, come della frutta. Inoltre, è possibile assumere anche una tazza di tè. Gli infusi favoriscono la digestione e lo stomaco si sentirà meglio.

È l’ora della merenda!

La merenda non è solo una cosa da bambini. Anche gli adulti, dopo il pranzo, hanno bisogno della merenda. Lo spuntino pomeridiano, infatti, ci sazia fino all’ora di cena e ci aiuta ad evitare di mangiare qualcosa di poco sano prima del pasto serale.

L’orario giusto per la merenda è compreso tra le 16 e le 17. Se avete mangiato alle 15, potete estendere l’ora della merenda fino alle 18. È importante sapere che tutti questi orari sono flessibili e possono adattarsi al nostro stile di vita.

A merenda potete mangiare della frutta secca, come le noci, perché fornisce una grande energia. Inoltre, se non avete fatto colazione con uno yogurt, la merenda è un buon momento per mangiarlo. Se lo accompagnate con alcune noci, sarà un alimento completo.

La cena, non più tardi delle 21

Orari giusti per i pasti: la cena

L’orario giusto per la cena è compreso a partire dalle 19 o 20 fino alle 21 o 22. Non è consigliabile cenare tardi, a meno che non andiate a letto molto tardi.

È bene ricordare che devono trascorrere almeno due ore dopo cena per andare a dormire. Sicuramente vi è capitato di addormentarvi a stomaco pieno. Cosa succede? Di solito si fa più fatica ad addormentarsi ed è normale sentirsi a disagio. Molto probabilmente, si soffre anche di gas.

Potrebbe interessarvi: Migliorare la digestione: papaya e latte di mandorla

Pertanto, è importante cenare il più presto possibile, per dare al corpo il tempo di digerire. La cena dovrebbe essere sempre piuttosto leggera: la zuppa, il pesce, il petto di pollo e le verdure sono delle buone alternative.

La cena deve anche essere ricca di vitamine e non deve richiedere una digestione pesante. Alcune persone cenano con un bicchiere di latte o un piccolo panino: anche questo è adeguato. Bisogna ricordare che i bisogni di ogni persona sono diversi.

In breve, queste sono solo alcune raccomandazioni, ma tutto dipende dalle esigenze di ognuno. Inoltre, ogni persona ha il proprio lavoro e i propri impegni, che potrebbero richiedere di avere altri orari da dedicare ai pasti. Secondo voi, quali sono gli orari giusti per i pasti? Corrispondono a quelli che abbiamo raccomandato?