Quali sono i sintomi dei calcoli biliari?

· 23 marzo 2014

Sebbene la maggior parte delle persone che soffre di calcoli biliari possa presentare alcuni sintomi, sono stati attestati casi di persone che hanno convissuto con i calcoli alla cistifellea per anni senza lamentare nessun dolore. Spesso, presentandosi all’improvviso, vengono scambiati per problemi di indigestione.

Per questo motivo oggi vi mostriamo quali sono i sintomi dei calcoli biliari, in modo che vi facciate un’idea su come individuare la loro presenza e su quali misure adottare per trattarli, evitando complicanze che potrebbero richiedere un’intervento chirurgico d’emergenza.
I calcoli biliari possono formarsi in particolare per un eccesso di colesterolo o bilirubina nella bile. Queste sono le cause più comuni.

Quali sono i sintomi?

  • Forti dolori sul lato destro del torace.
  • Il dolore potrebbe estendersi alla schiena o alla spalla destra.
  • Dolore addominale abbastanza forte (colica biliare).
  • Vomito ripetuto e abbondante.
  • Eccesso di gas.
  • Rutti e reflussi.
  • Dolore nell’inspirare.
  • Febbre alta e sudorazione.

L’80% delle persone soffre di calcoli biliari e non ne è a conoscenza poiché non presenta nessun tipo di sintomo; si è pertanto di fronte ai calcoli biliari asintomatici.
Un consiglio molto importante che vogliamo darvi è quello di rivolgervi subito al vostro medico se presentate molti di questi sintomi con una certa frequenza e ogni volta di maggiore intensità. Fatelo prima che sorgano delle complicanze perché è molto probabile che abbiate dei calcoli alla cistifellea.

Ricordate, inoltre, che è sempre meglio prevenire che curare e in questo caso a maggior ragione dato che in tale condizione può presentarsi un’emergenza in ogni momento: la capacità della cistifellea, infatti, si riduce a tal punto che si potrebbe soffrire di coliche così forti da essere necessario sottoporre il paziente a un’operazione chirurgica immediata e di natura urgente.

È Molto probabile anche che la cistifellea sia tanto stipata da correre il pericolo di scoppiare. Si tratta di una situazione abbastanza pericolosa in cui, se non si segue il trattamento adeguato, la vita del paziente potrebbe essere a rischio.
Come ultima cosa, e se non è un semplice sospetto, bensì vi sono stati già diagnosticati i calcoli biliari, dovete seguire i consigli del vostro medico parola per parola e dovete seguire una dieta molto controllata per evitare situazioni complicate finché non arriviate al momento dell’operazione, durante la quale vi estrarranno le fastidiose pietre che sono le colpevoli del vostro cattivo stato di salute. State sicuri che quest’intervento vi rimetterà a nuovo e se siete giudiziosi e seguite tutte le raccomandazioni del vostro medico, tutto filerà liscio e non avrete nessun problema.

Guarda anche