Resilienza: il coraggio che c’è in voi

14 luglio 2016
La resilienza è la capacità di affrontare in modo positivo eventi traumatici, lasciando alle spalle il dolore e guardando al futuro. È una dote che abbiamo tutti e che possiamo sviluppare

Anche se “resilienza” è un termine piuttosto radicato nel campo della psicologia, in realtà le sue origini sono da ricercarsi nel campo della fisica.

La resilienza indica la capacità che ha un materiale di resistere ad un urto o all’aggressione di un agente chimico, e di ritornare alla sua forma originaria senza rompersi.

Questo particolare, che interessa alcuni elementi in fisica, è stato ripreso dalla psicologia positiva per dimostrare che anche le persone possono combattere le avversità, superarle e uscirne anche più forti.

In questo articolo vi invitiamo a scoprire 7 chiavi del successo che vi potranno aiutare a mettere in moto questo meccanismo terapeutico.

Che ci crediate o no, essendo esseri viventi, siamo biologicamente fatti “per sopravvivere” alle intemperie della vita; il nostro cervello può aiutarci in questa fase, in questo rinascere che ci permette di attraversare i momenti bui per poi arrivare alla luce sentendoci meglio.

Consigli per sviluppare la vostra resilienza

Oggigiorno il concetto di resilienza viene applicato ad una moltitudine di campi e discipline. Per quanto riguarda l’economia, può risultare molto utile in tempi di crisi per affrontare le difficoltà che possono presentarsi nelle imprese; in questo caso ogni membro deve essere capace di analizzare la sua propria situazione per applicare nuove strategie di miglioramento.  

A volte, in momenti di crisi, sorgono le migliori opportunità per divenire più forti e questo può valere anche nel campo personale ed affettivo. Vediamo quali sono i fattori che possono aiutarvi.

Leggete anche: Fiducia in sé: iniziate a scommettere su di voi

1. Collegatevi con ciò che vi circonda  

monaco in una grotta a forma di cuore resilienza

Quando vivete momenti di difficoltà, avete la sensazione che il mondo abbia perso tutta la sua sintonia e che tutto vada al contrario di come avevate pensato.

Allora dovete fermarvi un attimo e prendere coscienza del fatto che non siete soli. Imparate a collegarvi con ciò che vi circonda, reggetevi sui buoni amici, sulla vostra famiglia e su quelle persone che sanno ascoltarvi davvero offrendovi il loro aiuto.

Accettare l’aiuto dall’esterno vi permetterà di essere più forti, di sentirvi più sicuri per prendere nuove decisioni e per recuperare la speranza.

2. Il dolore intenso non dura per sempre: vedrete di nuovo la luce 

Nessuno può cambiare ciò che già è accaduto: quel che è stato è stato e avete tutto il diritto di sentirvi abbattuti, adirati, tristi, etc.

Ciò nonostante, dovete tenere in considerazione il fatto che le situazioni complicate non possono durare per sempre, che il dolore non è eterno e che le cose possono migliorare giorno dopo giorno. A volte, nella vita, dovete imparare a “lasciar correre” in quanto bisogna capire che esistono momenti di difficoltà, momenti di opportunità e giorni di autentica felicità.

3. Il cambiamento fa parte della vita 

Questo aspetto si collega a ciò che vi abbiamo spiegato prima: la vita scorre ed è in continuo movimento. Tutto ciò implica cambiamenti inevitabili e aggrapparvi per sempre ai problemi e al dolore è una scelta. Dunque, non fatelo!

Le avversità devono spronarvi ad accendere il vostro spirito innato di adattamento. Risvegliate le vostre emozioni cercando di provare nuove piacevoli sensazioni, accettate il passato ed andate avanti, lasciate che il trascorrere dei giorni vi permetta di vedere nuovi orizzonti.

4. Prefissatevi nuovi obiettivi 

Non si può tornare indietro e non si possono cambiare le cose, dunque l’unica possibilità è accettare e prendersi le proprie responsabilità. Prima di tutto, per combattere le avversità, dovrete prendere una decisione e proporvi un obiettivo semplice e facile da portare a termine.

Inizialmente prefissatevi degli obiettivi più facili e che vi facciano stare bene come fare delle passeggiate, uscire con gli amici o fare un viaggio; solo in seguito potrete optare per qualcosa di più azzardato.

Leggete anche: 8 abitudini per migliorare l’autostima

5. Create un’immagine positiva di voi stessi

donna che vola con cuore resilienza

Già conoscete l’immagine di voi stessi quando soffrivate per aver fallito o per una delusione d’amore. Quest’immagine già vi è familiare, ma ora è il momento di crearne una nuova.

In questi momenti è importante avere fiducia in se stessi, cercare di trovare la via più facile per risolvere i vostri problemi confidando nel vostro istinto. In questo modo, costruirete, poco a poco, la vostra resilienza.

6. Mantenete la prospettiva delle cose 

Anche se vi troverete ad affrontare situazioni dolorose, è importante mantenere il controllo e un’adeguata prospettiva delle cose. Se siete stati abbandonati, non significa che non abbiate il diritto di essere di nuovo felici.

Se soffrite per aver perso qualcuno, non dovete sprofondare nel baratro che vi impedisce di riaccendere il sorriso. Cercate di mantenere una prospettiva positiva e di ascoltare il vostro cuore.

7. Abbiate cura di voi stessi

Avete gli amici, la famiglia e le persone che vi vogliono bene e che sempre saranno a vostra disposizione nel momento del bisogno. Ovviamente le uniche persone che possono davvero aiutarvi siete voi stessi.

Leggete anche: Il sesso e l’amicizia possono essere compatibili

Non dimenticate mai che meritate una seconda opportunità per essere felici, dunque abbiate sempre cura di voi stessi e della vostra salute fisica ed emotiva. Uscite a fare delle passeggiate, seguite una dieta equilibrata, sfogatevi se è necessario e pianificate dei progetti. Non smettete mai di pensare al futuro.

Guarda anche