Ricette per shampoo naturali e fatti in casa

· 16 agosto 2014

Non tutti i prodotti di bellezza fanno bene al corpo, a causa dei loro componenti chimici. Se per esempio avete la pelle molto sensibile, è probabile che vi causino irritazione, arrossamento, ecc. Per quanto riguarda gli shampoo, bisogna fare molta attenzione perché il cuoio capelluto è ancora più delicato della pelle del viso ed è esposto a molti agenti nocivi. A seguire vi presentiamo degli ottimi shampoo naturali con cui prendervi cura dei vostri capelli

Che cosa bisogna sapere sugli shampoo biologici?

Prima di tutto è bene ricordare qual è lo scopo dello shampoo: lasciare i capelli puliti ed eliminare forfora, grasso, ecc. Dovrebbero anche servire a potenziare le qualità naturali di capelli e cuoio capelluto, ma non sempre è così. E la ragione sono proprio i componenti chimici con cui sono prodotti.

Avete notato qualche volta che quando smettete di utilizzare uno shampoo anti-forfora questa ricompare? O che se finite il balsamo i vostri capelli diventano subito opachi? Questo può essere dovuto, secondo gli esperti, agli ingredienti con cui sono prodotti: questi infatti non attaccano direttamente il problema, ma lo mascherano per un periodo limitato di tempo. Per poter avere dei capelli sani tutto l’anno, quindi, un’idea eccellente è quella di produrre da soli i nostri articoli per l’igiene personale, come lo shampoo. Con gli ingredienti naturali si possono produrre shampoo biologici che non danneggiano i capelli né la pelle, e, inoltre, farete un favore all’ambiente perché non getterete prodotti chimici nello scarico.

Alcuni consigli sul lavaggio dei capelli:

  • Non dovete lavarli tutti i giorni, magari a giorni alterni (un giorno sì e uno no)
  • Non usate troppa quantità di prodotto, meglio versarne un po’ nella mano e poi spargerlo
  • Approfittatene per fare un breve e delicato massaggio al cuoio capelluto quando applicate lo shampoo
  • Non usate l’acqua troppo calda e, quando finite, fate un ultimo risciacquo con acqua fredda

capelli

Ricette per shampoo fatti in casa

I seguenti shampoo fatti in casa, naturali o biologici, sono davvero ottimi per i capelli, sono perfettamente efficaci e riusciranno a far sì che poco a poco i vostri capelli e la vostra pelle tornino ad essere belli e in salute. È bene tenere in conto che durante i primi giorni potreste sentire un po’ di prurito o vedere un po’ di forfora: ma non vi preoccupate, si tratta di una reazione normale del cuoio capelluto per tornare alla normalità. Se questi sintomi si presentano per più di 15 giorni, un caso molto raro, consultate un dermatologo.

  • Shampoo di arancia e saponaria: avrete bisogno di mezzo litro di infuso di saponaria, due cucchiai di succo d’arancia e due tuorli d’uovo. Sbattete i tuorli e aggiungete gli altri due ingredienti. Mettete il tutto in un recipiente e conservatelo in frigorifero. Usatelo come d’abitudine per lavare i capelli, li lascerà molto setosi.
  • Shampoo al sandalo: gli ingredienti sono 25 grammi di fiori secchi di camomilla, 25 grammi di radice di saponaria sminuzzata, 250 ml di acqua calda, 20 gocce di olio naturale di sandalo. Mettete i fiori e la radice in un recipiente e versate l’acqua calda, mischiate bene e lasciate riposare per una notte, il giorno dopo scolate e aggiungete l’olio di sandalo.

capelli

  • Shampoo alla lavanda: è l’ideale per i capelli biondi. Avrete bisogno del succo di due limoni, due cucchiai di acqua alla lavanda e due uova. Mischiate tutti gli ingredienti e applicate direttamente sui capelli con un leggero massaggio. Sciacquate e ripetete l’applicazione, lasciando agire per 15 minuti. Poi sciacquate bene e applicate un balsamo.
  • Shampoo all’acqua di rose: per i capelli mori o castani. Mettete due cucchiai di aceto, due cucchiaiate di acqua di rose e due uova in un contenitore. Mischiate tutto e applicate realizzando un massaggio al cuoio capelluto. Sciacquate e ripetete. Lasciate per 15 minuti, sciacquate bene e applicate il vostro balsamo o, per migliori risultati, un balsamo fatto in casa.
  • Shampoo all’ortica e rosmarino: è l’ideale per chi soffre di caduta dei capelli o capelli deboli. In una padella di acciaio inox mettete due manciate di saponaria e una tazza e mezza di acqua. Fate bollire e lasciate per altri 10 minuti sul fuoco. Poi coprite e lasciate raffreddare. Scolate il liquido e mettetelo in una bottiglia con un tappo. A parte, realizzate un infuso con mezzo cucchiaio di rosmarino fresco, una manciata di ortiche e una tazza di acqua bollente. Lasciate riposare per mezz’ora, scolate e versate nella bottiglia con la saponaria. Mischiate bene e applicatelo sui capelli o come shampoo oppure per risciacquare.

capelli

  • Shampoo di cocco e uovo: ideale per i capelli secchi. Ripetete la prima parte del procedimento anteriore con la saponaria. Poi, sciogliete due cucchiai di olio di cocco a bagnomaria e aggiungete il liquido scolato con la saponaria, insieme al tuorlo di un uovo e a 3 gocce di cognac. Girate costantemente. Lasciate raffreddare e applicate sul cuoio capelluto inumidito. Lasciate agire per cinque minuti e sciacquate con abbondante acqua tiepida.
  • Shampoo alle erbe: un’altra opzione per i capelli secchi o danneggiati. Fate bollire 15 grammi di radice di finocchio e 15 grammi di sambuco o trifoglio in una tazza con acqua, per 10 minuti. Scolate e aggiungete mezza tazza di sapone neutro grattugiato. Lasciate raffreddare e riponete in un recipiente chiuso. Applicate come uno shampoo tradizionale.
  • Shampoo alla papaya o all’aloe vera: sbucciate una papaya grande e tagliatela a fette. Poi passatela nel frullatore. Aggiungete un cucchiaio di gel di aloe vera, mezza tazza di shampoo per bambini, mezza cucchiaiata di olio di oliva e una cucchiaiata di succo di limone. Usate come d’abitudine per lavare i capelli a giorni alterni.

Immagini per gentile concessione di Dean Wissing, msafari 2425, viviandnguyen e Bev Sykes.

Guarda anche