Ridurre l’incontinenza urinaria con 5 sane abitudini

26 Giugno 2019
L'alimentazione e alcuni esercizi possono essere d'aiuto nel trattamento dell'incontinenza urinaria. Sebbene sia consigliabile seguire trattamenti specifici, queste semplici abitudini possono alleviarne il fastidio.

Conoscete le 5 buone abitudini per ridurre l’incontinenza urinaria? L’incontinenza è un disturbo caratterizzato dalla perdita del controllo della vescica. Può essere di natura lieve, quando le perdite di urina sono minori, oppure grave, quando la vescica si svuota completamente.

Sebbene il trattamento possa variare in funzione della causa, esistono alcune abitudini di base in grado di ridurne il fastidio. Continuate a leggere per scoprire le 5 buone abitudini per ridurre l’incontinenza.

5 buone abitudini per ridurre l’incontinenza urinaria

La perdita del controllo della vescica può essere causata da diversi problemi di salute. L’incontinenza urinaria, di fatto, non è una malattia in sé, ma piuttosto un sintomo. Le perdite di urina avvengono all’improvviso e possono verificarsi a causa di un colpo di tosse, di uno starnuto o di un qualunque sforzo.

In alcuni casi si sviluppano forme più gravi di questo disturbo, per le quali il soggetto, ricevuto lo stimolo di urinare, non è in grado di raggiungere il bagno in tempo. A ogni modo, indipendentemente dalla causa o dalla gravità, possiamo mettere in pratica queste semplici abitudini per trattare l’incontinenza urinaria. Scopritele!

1. Apportare delle modifiche all’alimentazione

Cibi piccanti
Il consumo di determinati cibi piccanti e zuccherini aumenta la voglia di urinare.

Uno dei segreti per affrontare l’incontinenza urinaria è quello di migliorare l’alimentazione. Anche se in tanti forse lo ignorano, alcuni cibi estremamente irritanti possono avere un effetto negativo su questo disturbo.

Sarà quindi necessario ridurre o eliminare i cibi piccanti e acidi e ad alto contenuto di zucchero. È anche preferibile evitare il caffè e qualsiasi fonte di caffeina.

Leggete anche: Prevenire l’incontinenza urinaria: 5 consigli

2. Allenare la vescica

L’allenamento vescicale raggruppa delle semplici tecniche in grado di rafforzare i muscoli coinvolti nella minzione. L’obiettivo è quello di stabilire uno schema orario per lo svuotamento della vescica. La prima tecnica consiste pertanto nella programmazione di orari fissi per andare in bagno.

L’ideale sarebbe riuscire a trattenere il più possibile lo stimolo a urinare, fino a quando il corpo si abitua ai tempi stabiliti per svuotare la vescica. È importante che ciò avvenga gradualmente: iniziare andandoci ogni ora, poi dopo due ore, fino a raggiungere intervalli di 4 ore senza perdite.

Un’altra semplice tecnica consiste nel rafforzare la capacità di trattenere l’urina. In questo caso, si ritarda di qualche secondo la minzione quando arriva lo stimolo urgente ad andare in bagno. All’inizio si ritarda di 5 minuti, poi 10 e così via fino a quando non si sente di avere più controllo sulla vescica.

3. Esercizi per il pavimento pelvico per ridurre l’incontinenza urinaria

Esercizi di Kegel per ridurre l'incontinenza urinaria
Gli esercizi di Kegel sono noti per il loro effetto sull’incontinenza urinaria poiche allenano il pavimento pelvico.

Gli esercizi di rafforzamento del pavimento pelvico sono la migliore risorsa per trattare l’incontinenza urinaria. Sono spesso la prima opzione di trattamento proposta in caso di perdite lievi. I più noti sono i cosiddetti esercizi di Kegel, la cui pratica può essere svolta quotidianamente anche a casa.

Come si eseguono?

  • Contraete e rilassate i muscoli del pavimento pelvico per 5/10 secondi. Quindi, fate una pausa della stessa durata. I muscoli del pavimento pelvico sono gli stessi che usiamo per bloccare il flusso di urina a metà. Se non sapete come fare, provate voi stessi a bloccare la minzione quando siete al bagno.
  • Possono essere altrettanto di aiuto altre attività, come il ponte o il sollevamento del bacino. Tuttavia, dovrete prestare attenzione a contrarre i muscoli giusti.

Può interessarvi anche: Esercizi per l’incontinenza urinaria della donna

4. Evitare il fumo

Il fumo può compromettere la funzione nervosa della vescica. A causa del suo alto contenuto di sostanze tossiche, può causare un indebolimento dei muscoli del pavimento pelvico. In particolare, l’effetto della nicotina può causare contrazioni eccessive della vescica, il che si traduce in un improvviso bisogno di urinare.

Va anche ricordato che il fumo può causare un problema di tosse cronica, che influisce anche sulla perdita di urina. Quando si tossisce, aumenta la pressione addominale sul pavimento pelvico, che produce una contrazione della vescica e dell’uretra.

5. Evitare le bevande alcoliche per ridurre l’incontinenza urinaria

Bevande alcoliche
Le bevande alcoliche esercitano un’azione negativa sulla minzione, indebolendo le pareti del sistema urinario.

Il consumo eccessivo di bevande alcoliche è correlato all’indebolimento e all’irritazione delle pareti della vescica, degli ureteri e dei reni. In caso di incontinenza urinaria, è sempre meglio evitare l’assunzione di questa bevanda.

L’alcol stimola in eccesso la vescica e diminuisce la capacità di trattenere l’urina. Inoltre, essendo disidratante, aumenta il rischio di infezioni urinarie. Raccomandiamo, pertanto, di evitarlo completamente in caso di sintomi di incontinenza e, al contrario, aumentare il consumo di acqua.

Infine, ricordate sempre di consultare il vostro medico nel caso riscontriate i sintomi di questo disturbo. Prima si ottengono diagnosi e trattamento, migliore sarà la prognosi.

  • Imamura, M., Williams, K., Wells, M., & Mcgrother, C. (2015). Lifestyle interventions for the treatment of urinary incontinence in adults. Cochrane Database of Systematic Reviews. https://doi.org/10.1002/14651858.CD003505.pub5
  • Le, N. B. P. (2014). Urinary incontinence. In Urology at a Glance. https://doi.org/10.1007/978-3-642-54859-8_37
  • Gleason, J. L., Richter, H. E., Redden, D. T., Goode, P. S., Burgio, K. L., & Markland, A. D. (2013). Caffeine and urinary incontinence in US women. International Urogynecology Journal and Pelvic Floor Dysfunction. https://doi.org/10.1007/s00192-012-1829-5
  • Kargar Jahromi, M., Talebizadeh, M., & Mirzaei, M. (2014). The Effect of Pelvic Muscle Exercises on Urinary Incontinency and Self-Esteem of Elderly Females With Stress Urinary Incontinency, 2013. Global Journal of Health Science. https://doi.org/10.5539/gjhs.v7n2p71
  • M., M. (2018). Nonsurgical treatment methods in urinary incontinence. Gineco.Eu. https://doi.org/10.18643/gieu.2016.39
  • Kolcaba, K., Dowd, T., Winslow, E. H., & Jacobson, A. F. (2011). Kegel Exercises. American Journal of Nursing. https://doi.org/10.1097/00000446-200011000-00048
  • Bump, R. C., & McClish, D. K. (1992). Cigarette smoking and urinary incontinence in women. American Journal of Obstetrics and Gynecology. https://doi.org/10.1016/S0002-9378(11)91691-3