Vescica iperattiva: 5 alimenti da evitare

· 21 ottobre 2018
Anche se gli alimenti piccanti hanno molteplici benefici, in caso di vescica iperattiva è meglio evitarne il consumo, dato che possono irritare i tessuti e favorire la minzione

Se si soffre di vescica iperattiva si produce un urgente e improvviso bisogno di urinare. È un disturbo provocato dalla contrazione involontaria dei muscoli che circondano questo organo, il quale può produrre perdite incontrollabili di urina (minzione imperiosa).

Soffrire di vescica iperattiva può essere molto imbarazzante, non solo perché è difficile da controllare, ma anche perché la perdita di urina causa vergogna e limita la vita sociale e lavorativa.

L’aspetto più preoccupante è che molti ignorano il problema e, non impegnandosi a trovare un trattamento opportuno, sviluppano un’incontinenza grave o altri problemi simili.

Per questo motivo, è importante conoscere quali misure attuare per tenerla sotto controllo e quali alimenti possono avere effetti negativi se aggiunti alla dieta.

In questo articolo parleremo delle cause principali della vescica iperattiva e dei 5 alimenti che sarebbe meglio evitare per non avere complicazioni.

Quali sono le cause della vescica iperattiva?

L’iperattività della vescica si sviluppa quando i muscoli che circondano questo organo iniziano a contrarsi in maniera involontaria, anche se l’urina accumulata è poca.

Questa contrazione scatena un bisogno urgente di urinare che, molte volte, finisce per provocare perdite indesiderate se il soggetto non va subito in bagno.

Fattori di rischio

La perdita del controllo della vescica può avere cause sconosciute. Tuttavia, ci sono vari fattori che sono stati associati al suo sviluppo:

  • Consumo eccessivo di liquidi
  • Disturbi neurologici
  • Medicinali diuretici
  • Infezioni acute delle vie urinarie
  • Diabete mellito
  • Ingrandimento della prostata
  • Stitichezza
  • Deterioramento della funzione cognitiva a causa dell’invecchiamento
  • Consumo eccessivo di caffeina o alcol
  • Anomalie nella vescica, come tumori o calcoli
  • Liberazione incompleta della vescica
  • Ernia del disco
  • Stress

Vi consigliamo di leggere: Proteggere reni e vescica: 7 alimenti adatti

Sintomi della vescica iperattiva

Vescica iperattiva

La sindrome della vescica iperattiva provoca una serie di cambiamenti nelle abitudini di minzione. I sintomi principali includono:

  • Necessità urgente e improvvisa di urinare
  • Perdite involontarie di urina
  • Andare in bagno più spesso, ad esempio otto o più volte nella giornata
  • Necessità di urinare durante la notte (nicturia)

Quali sono gli alimenti da evitare in caso di vescica iperattiva?

Il consumo eccessivo di alcuni alimenti può essere dannoso per i pazienti con vescica iperattiva, dato che i loro componenti aumentano l’irritazione e l’infiammazione di questo organo.

È molto importante limitarne l’ingestione, almeno durante il trattamento, poiché possono interferire con il processo di guarigione.

1. Pomodoro

Pomodoro

Non possiamo negare che il pomodoro sia uno degli alimenti più nutrienti. Tuttavia, è sconsigliato ai soggetti con problemi alla vescica.

Contiene acidi che irritano i condotti urinari e i tessuti della vescica. L’effetto diuretico aumenta la produzione di urina e può causare maggiori perdite.

D’altra parte, gli effetti possono essere peggiori se il pomodoro viene cotto, in quanto se ne aumenta l’acidità.

2. Caffè

Il caffè, e in generale gli alimenti che contengono caffeina, possono avere effetti dannosi sui soggetti con difficoltà a controllare il bisogno di urinare.

Questo eccitante, infatti, può causare iperattività cerebrale e nervosismo, anche se consumato in piccole dosi.

Queste conseguenze interferiscono con le funzioni della vescica, aumentando la necessità di svuotarla, anche quando non c’è molta urina da espellere.

3. Cibi piccanti

cibi piccanti sconsigliati in caso di vescica iperattiva

Molti condimenti piccanti contengono sostanze nutritive che fanno bene alla salute. Nonostante ciò, sono sconsigliati in caso di problemi alla vescica e alle vie urinarie, a causa dell’irritabilità che possono provocare nei tessuti.

I piatti piccanti scatenano una risposta infiammatoria che può ostacolare il funzionamento della vescica. 

L’ideale sarebbe escludere dalla dieta il peperoncino di cayenna, il chili, la curcuma e tutti i condimenti con questa caratteristica.

Leggete anche: 5 spezie che vi aiuteranno a eliminare le tossine

4. Succhi con acido citrico

Sono deliziosi e rappresentano un’importante fonte di vitamina C. Nonostante ciò, a causa dell’alta concentrazione di acidi, non devono essere consumati da pazienti che soffrono di iperattività della vescica.

La loro composizione, infatti, può aumentare l’irritazione della vescica, incrementando le contrazioni che provocano il bisogno di urinare.

Per di più, hanno un leggero effetto diuretico che può favorire l’impulso di espellere liquidi, e quindi aumentano le perdite.

5. Cibi zuccherati

i dolci possono peggiorare la condizione della vescica iperattiva

Tutti i cibi zuccherati, includendo anche i dolci che contengono dolcificanti artificiali, hanno effetti dannosi per l’organismo se consumati in eccesso.

Gli zuccheri raffinati irritano le mucose del corpo e aumentano gli squilibri nei livelli di infiammazione.

Questo influisce sul controllo delle abitudini di minzione e provoca la comparsa di dolore e bruciore alla vescica. Cercate di evitare i prodotti di pasticceria industriale, i dolci e qualsiasi alimento zuccherato.

Se avete riconosciuto i sintomi della vescica iperattiva, consultate il medico. Anche se ci sono alcuni fattori che è impossibile controllare, esistono terapie e medicinali che aiutano a ridurre questo problema, evitando così che comprometta la propria qualità di vita.

Guarda anche