Eliminare il calcare in bagno in modo naturale

6 Febbraio 2021
Per eliminare il calcare dal bagno, potete utilizzare anche dei prodotti facilmente reperibili come l'aceto bianco, il succo di limone e i il bicarbonato di sodio.

Eliminare il calcare con prodotti quali bicarbonato di sodio e succo di limone, è una valida alternativa se non abbiamo a disposizione un prodotto commerciale o vogliamo provare altri modi di pulire.

Il bagno è uno degli ambienti che si sporca più facilmente, dato che è costantemente a contatto con l’acqua e che, solitamente, non è arieggiata come gli altri ambienti. Inoltre, lo sporco si intensifica quando compare il calcare; nemico di lavabi, vasche e box doccia.

D’altronde, a chi non piacerebbe avere un bagno sempre pulito e splendente? Se anche voi siete tra questi, prendete nota dei seguenti consigli per eliminare il calcare dal bagno in modo naturale. Ma prima di tutto, vediamo cos’è il calcare e cosa lo produce.

Cos’è e come si origina il calcare?

Il calcare è costituito da accumuli di calcio, i quali causano le macchie che vediamo nei diversi elementi del bagno.

L’acqua che esce dal rubinetto, contiene diversi minerali come ferro e magnesio, oltre al già citato calcio.

Spesso, questi si accumulano sulle superfici. Da qui hanno origine le macchie bianche o giallognole di cui spesso sono ricoperti i sanitari del nostro bagno.

Un’altra conseguenza di questo accumulo di minerali è l’ossido che è possibile notare in alcune zone del bagno.

Quando il ferro dell’acqua entra a contatto con l’aria, si ossida, lasciando così delle macchie.

Rimedi naturali per eliminare il calcare dal bagno

Come per ogni procedura di pulizia, è possibile eliminare il calcare dal bagno con i prodotti che già si hanno in casa. Sapete di quali si tratta e come utilizzarli? Continuate a leggere per saperne di più.

1. Bicarbonato e aceto o succo di limone

Bicarbonato e limone

Con questi semplici ingredienti e con l’aiuto di una spugna, riuscirete a eliminare il calcare dal vostro lavabo quasi subito. Vi state chiedendo come fare? Seguite i seguenti passaggi:

  • Bagnate una spugna e imbevetela di bicarbonato di sodio. Passatela quindi sulle superfici sporche fino a che l’incrostazione non sia sparita.
  • Risciacquate la spugna e ripetete l’operazione per rimuovere il bicarbonato.
  • Per eliminare le macchie ai bordi del rubinetto, spruzzate dell’aceto o del succo di limone su foglio di carta da cucina.
  • Ricoprite la superficie macchiata con la carta e lasciate agire per tutta la notte. Il mattino seguente, rimuovete le macchie rimaste con una spugna.
  • Potete utilizzare questo procedimento anche per le piastrelle.

Il bicarbonato di sodio è molto utile per la pulizia di qualunque tipo di superficie, in quanto non le danneggia. Oltretutto, così come l’aceto e il limone, ha il vantaggio di eliminare i batteri senza essere tossico. Non deve tuttavia essere utilizzato sull’alluminio, dato che lo corrode.

Vi consigliamo di leggere anche: Pulire il bagno di casa in modo efficace

2. Pulire il WC con l’aceto bianco

La tazza del WC è la parte del bagno più soggetta ai batteri. Per questo motivo, è importante pulirlo regolarmente con i prodotti giusti.

In caso contrario, potrebbe aumentare il rischio di malattie causate da batteri e microrganismi. Se volete eliminare il calcare dal bagno e soprattutto dal WC, ecco qui un metodo efficace.

Anche in questo caso inizieremo usando del succo di limone o dell’aceto, viste le loro proprietà già descritte in dettaglio.

Alcuni preferiscono diluire con l’acqua del WC per potenziare l’effetto di questi liquidi, ma non è obbligatorio farlo. Dovete applicare uno di questi ingredienti e lasciare agire per alcune ore.

Dopodiché, se le macchie sono molto incrostate, potete strofinare con della carta vetrata o con una pezza. E’ possibile che dobbiate riapplicare il prodotto e ripetere la procedura.

Nel caso in cui non dovesse funzionare, potete ricorrere alla pietra pomice. Questa vi permetterà di rimuovere le macchie del WC.

Tuttavia, ricordate di non utilizzarla senza prima averla inumidita, perché potreste danneggiare la porcellana. Strofinate la superficie del water con pazienza e vedrete che presto risolverete il problema.

3. Eliminare il calcare nel WC con la Coca cola

Eliminare il calcare con la coca cola

Per quanto sembri incredibile, è possibile pulire il WC di casa con il contenuto di una lattina di Coca cola. Se avete intenzione di provare, seguite queste istruzioni:

  1. Tirate lo sciacquone fino a quando l’acqua non sarà più pulita possibile.
  2. Spruzzate il contenuto di una lattina di Coca cola nel WC e lasciate agire per circa mezz’ora.
  3. Quindi, pulite con lo scovolino del WC una o due volte, tirando lo sciacquone di tanto in tanto, fino a quando l’acqua non diventi trasparente.

Tenete presente che la Coca cola, nonostante aiuti a disincrostare, contiene grandi quantità di zucchero; il quale tende a lasciare delle zone appiccicose. Per tale ragione è consigliabile, un ha volta utilizzata, di ripulire il tutto con altri prodotti per la pulizia.

4. Eliminare il calcare dagli specchi

Gli specchi del bagno possono sporcarsi e, di conseguenza, macchiarsi con il calcare. Tuttavia, rimuoverlo è abbastanza facile.

Dovete solo diluire dell’aceto con dell’acqua (la proporzione è una parte di aceto ogni quarto di acqua) e spruzzarlo sugli specchi.

Quindi, passate un panno e vedrete che in poco tempo le macchie saranno sparite.

Leggete anche: 5 trucchi per eliminare il calcare dal WC

Un bagno pulito è un ambiente sano

Mantenere la casa pulita non è un compito semplice, però lo sarà sempre meno se lascerete passare troppo tempo.

Provate questi rimedi per eliminare il calcare dal bagno e fate in modo di mantenere i sanitari asciutti e privi di residui di acqua.

Un bagno pulito è un ambiente sano. Per tale ragione, non rinunciate all’igiene, all’ordine e alla ventilazione. La vostra salute ve ne sarà grata.

  • Jones, D. (1995). Hard water. Nature. https://doi.org/10.1038/377106a0
  • Georgiou, D., Bendos, D., Kalis, M., & Koutis, C. (2018). Removal and/or prevention of limescale in plumbing tubes by a radio-frequency alternating electric field inductance device. Journal of Water Process Engineering. https://doi.org/10.1016/j.jwpe.2017.12.013