5 rimedi alle erbe per combattere i dolori ai reni

8 agosto 2017
Possiamo usufruire delle proprietà di alcune piante naturali per alleviare il dolore ai reni. Ciò nonostante, se è troppo intenso, dovrete rivolgervi ad uno specialista per ricevere una diagnosi adeguata

Avete mai avvertito dolore ai reni? È un problema molto comune che può presentarsi in qualsiasi momento della vita.

I reni sono organi viali posizionati nella parte bassa della schiena. La loro funzione principale è quella di filtrare il sangue per eliminare le sostanze di scarto tramite l’urina. In tal modo si evita la formazione di calcoli, la ritenzione idrica e altri problemi.  

Un’altra delle funzioni dei reni è misurare e mantenere in equilibrio i composti chimici presenti nel sangue, come il potassio, il fosforo e il sodio.

Quando si avverte dolore ai reni, significa che c’è qualcosa che ne sta alterando l’attività e bisogna depurarli.

Se avvertite dolore ai reni, provate uno dei seguenti rimedi alle erbe:

1. Basilico

Il basilico è una pianta aromatica che si utilizza per la preparazione di condimenti come il pesto. Oltre ad essere ideale come ingrediente per le ricette italiane, presenta numerose proprietà per la salute:

  • È utile durante i processi influenzali, poiché aiuta ad espellere il muco dai bronchi.
  • Abbassa la febbre se unito al cardamomo.
  • Allevia la tosse e il mal di gola.

È sufficiente assumere un po’ di basilico sotto forma di tisana, aggiungere un po’ di miele, e assumerla per 6 mesi. In questo modo direte addio al dolore ai reni ed eliminerete i calcoli che si sono formati.

Nel caso in cui abbiate già sofferto di problemi ai reni, potete includere il basilico in maniera sporadica nei vostri piatti per prevenire futuri disturbi.  

Leggete anche: Rimedi per prevenire i calcoli alla cistifellea

2. Tè al dente di leone

Il dente di leone è un noto diuretico naturale. Agisce come depurativo e disintossicante dei reni, eliminando al tempo stesso la ritenzione idrica.

In luce di quanto appena detto, questa pianta è consigliata in caso di infezioni urinarie e quando si soffre di dolore ai reni per via dei calcoli.

Apporta anche altri benefici, infatti ristabilisce l’equilibrio chimico dopo l’eccessiva eliminazione dei minerali tramite l’urina.

Per godere delle sue proprietà, provate il seguente frullato verde, con sedano e prezzemolo.

Ingredienti

  • 1 cucchiaino di dente di leone essiccato (5 g)
  • 1 bicchiere d’acqua (200 ml)
  • 2 gambi di sedano
  • 5 rametti di prezzemolo
  • Il succo di 1 arancia o pompelmo

Preparazione

Frullate tutti gli ingredienti fino ad ottenere una bevanda omogenea, e assumete immediatamente.

3. Sedano

Il sedano possiede molteplici benefici per l’organismo:

  • Apporta vitamine (B1, B2, B6, B9, A, E e C), minerali (come lo zinco, il calcio e il magnesio), bioflavonoidi ed enzimi che aiutano a preservare una buona salute renale.
  • Facilita l’eliminazione dei liquidi, pertanto dovreste prenderlo in considerazione se avete notato un certo gonfiore alle gambe e ad altre zone del corpo. In caso di eccessiva ritenzione idrica, il funzionamento dei reni si altera e possono insorgere diverse malattie.
  • Favorisce la rimineralizzazione, la depurazione e la disintossicazione del sangue, ed aiuta ad ottenere l’equilibrio necessario.
  • È ricco di fibre, dunque riduce il colesterolo nel sangue e favorisce la circolazione, di conseguenza migliora la funzione renale.

Vi consigliamo di assumere un paio di gambi di sedano ogni giorno. Provate con diverse ricette, per non stancarvi del sapore. Una buona opzione è preparare un frullato.

Ingredienti

  • 1 mela verde
  • 2 rametti di prezzemolo
  • 1 cucchiaino di menta fresca (5 g)
  • 2 gambi di sedano

Preparazione

Frullate tutti gli ingredienti e assumete questa bevanda a colazione, 3 volte alla settimana.

4. Ortica

Tra le proprietà dell’ortica, ricordiamo quella diuretica, che favorisce l’eliminazione dei “sassolini” che si formano nei reni e nella vescica.

Questo permette la disinfiammazione dell’apparato urinario.

Essendo una pianta dall’elevato contenuto di potassio, favorisce l’eliminazione la ritenzione idrica senza mettere a rischio l’equilibrio chimico dell’organismo. 

L’ortica pulisce e riduce il dolore ai reni, oltre a favorire la naturale espulsione dei calcoli.

Vi consigliamo di preparare un tè con le sue foglie. Ricordate di fare attenzione quando la raccogliete, poiché contiene sostanze orticanti.

Ingredienti

  • 2 cucchiaio di foglie di ortica (20 g)
  • 1 litro d’acqua

Preparazione

  • Fate scaldare l’acqua e una volta raggiunto il bollore, aggiungete le foglie di ortica.
  • Lasciate riposare la tisana e poi bevetela, se possibile tutti i giorni.

5. Prezzemolo

In caso di dolore ai reni, il prezzemolo è un’ottima opzione, perché è antiossidante ed elimina l’effetto dei radicali liberi.

È anche una pianta ricca di calcio, fosforo, ferro e vitamina C.

Il prezzemolo possiede anche proprietà diuretiche, le quali favoriscono:

  • L’eliminazione dei liquidi.
  • La depurazione del sangue.
  • La pulizia dell’intestino.
  • L’eliminazione dei calcoli renali.

Leggete anche: 5 trattamenti naturali per rassodare la pelle del viso

Approfittate dei rimedi alle erbe per combattere i calcoli renali

Queste erbe possono aiutarvi a ridurre il dolore ai reni e ad evitare la comparsa dei calcoli. Scegliete l’opzione che più vi piace e includetela nella vostra dieta.

Oltre ad assumere queste erbe, vi consigliamo di farvi visitare dal vostro medico per scartare l’esistenza di gravi problemi ai reni.      

Questi vi darà alcune delucidazioni per preservare la salute e ridurre i disturbi a questi organi.

Guarda anche