Rimedi per prevenire i calcoli alla cistifellea

29 giugno 2016
Con alcuni ingredienti presenti in tutte le cucine, potete realizzare dei rimedi molto efficaci per evitare i calcoli alla cistifellea o favorirne l'espulsione. Provateli!

I calcoli biliari (o calcoli alla cistifellea) sono cristalli che si formano proprio all’interno di quest’organo e che possono avere le dimensioni di un granello di sabbia o di palline da golf.

Si producono a causa di molti fattori, in particolare a causa delle alterazioni nei livelli di colesterolo (una delle sostanze presenti nella bile), di predisposizioni genetiche e cattive abitudini di vita.

In generale, il colesterolo, essendo insolubile, tende a precipitare e formare dei calcoli, ma i sali biliari si preoccupano di evitarne la cristallizzazione. Tuttavia, quando è presente un’alterazione, il colesterolo si solidifica, dando vita ai calcoli biliari.

In altri casi, si formano a seguito della distruzione dei globuli rossi del sangue, il che altera la bilirubina e il calcio.

Tralasciando le cause, i calcoli alla cistifellea sono un problema piuttosto grave, che va trattato il prima possibile. Tra i sintomi ricordiamo il dolore addominale, la febbre e nausea e vomito costanti.

È fondamentale rivolgersi al medico il prima possibile per capire qual è la dimensione dei calcoli e il trattamento da seguire.

Inoltre, è bene tenere in considerazione una serie di rimedi naturali la cui composizione nutrizionale evita la comparsa dei calcoli o ne facilita l’espulsione. Scoprite quali sono!

Succo e aceto di mele

Sidro per eliminare calcoli alla cistifellea

Sia il succo naturale di mela sia l’aceto di mele contengono quantità significative di acido malico e limonoide, due sostanze che contribuiscono ad ammorbidire i calcoli biliari più ostinati.

L’alto contenuto di fibra e antiossidanti riduce i livelli di colesterolo nel sangue, un fattore chiave per prevenire la formazione dei calcoli.

Ingredienti

  • 5 mele
  • 1 cucchiaio di aceto di sidro di mele (10 ml)

Come si prepara?

  • Lavate bene le mele, mettetele nel frullatore ed estraetene il succo.
  • Aggiungete un cucchiaio di aceto di mele e bevete il tutto a digiuno.
  • Ricorrete a questo rimedio per qualche mese, per eliminare i calcoli già presenti, oppure includetelo nella dieta come forma preventiva.

Vi consigliamo di leggere anche: Come depurare il fegato e la cistifellea e prevenire i calcoli biliari

Succo di pera

Questo frutto delizioso contiene una grande quantità di pectina, un tipo di fibra solubile in acqua a cui si attribuiscono effetti di protezione contro la formazione dei calcoli nella cistifellea.

Questo tipo di fibra favorisce l’eliminazione dell’eccesso di colesterolo dal sangue, quindi anche la prevenzione di questo problema e di altre malattie cardiovascolari.

Ingredienti

  • 4 pere
  • ½ bicchiere di acqua (100 ml)
  • 1 cucchiaio di miele d’api (25 g)

Come si prepara?

  • Lavate e tagliate a pezzetti le pere per frullarle più facilmente.
  • Aggiungete mezzo bicchiere di acqua e azionate il frullatore per qualche istante.
  • Dolcificate con un cucchiaio di miele d’api e bevete il succo appena fatto.
  • Bevetene fino a 3 volte al giorno, minimo 4 volte alla settimana.

Curcuma

Curcuma per eliminare calcoli alla cistifellea

La curcuma è un spezia dalle proprietà antiossidanti ed antinfiammatorie, valorizzata fin dall’antichità per quanto riguarda il trattamento di molte malattie.

Includerla regolarmente nella dieta comporta l’eliminazione degli eccessi di sali, acidi e colesterolo, il che contribuisce a prevenire la formazione dei calcoli alla cistifellea.

La curcuma è conosciuta anche per le sue proprietà disintossicanti, perciò è fondamentale per rimuovere i rifiuti del fegato e degli altri organi depurativi del corpo.

In quanto agli scopi medicinali, si consiglia di consumare fino a 150 mg di curcuma ad ogni pasto. Questa spezia può essere assunta tramite integratori o direttamente spolverizzata sulle pietanze.

Tè alla menta

Le foglie di menta contengono una sostanza attiva chiamata terpene, legata alla riduzione delle dimensioni dei calcoli biliari.

Gli oli naturali della menta aumentano il flusso dei succhi biliari, migliorando la digestione e creando un equilibrio con le sostanze che li compongono.

Ingredienti

  • 1 manciata di foglie fresche di menta
  • 2 tazze di acqua (500 ml)

Come si prepara?

  • Mettete le foglie di menta in una casseruola con due tazze d’acqua e fate bollire a fuoco lento per 5 o 10 minuti.
  • Filtrate l’infuso e bevetelo tre volte al giorno.

Vi consigliamo di leggere anche: Menta, anice e cannella contro i dolori alla bocca dello stomaco

Succo di limone e olio di oliva

Succo-di-limone-olio-di-oliva-per-calcoli-alla-cistifellea

Il limone è un agrume che offre un apporto significativo di vitamina C che aiuta a dissolvere i depositi che danno luogo alla formazione di calcoli nella cistifellea.

Le proprietà antiossidanti del limone prevengono le infezioni alla cistifellea e favoriscono la pulizia del fegato, oltre a stimolarne il buon funzionamento.

Il limonoide, uno dei composti prodotti naturalmente dal limone, ha dato ottimi risultati per quanto riguarda l’eliminazione dei calcoli più piccoli.

Ingredienti

  • 2 cucchiai di succo di limone fresco (20 ml)
  • 1 cucchiaio di olio di oliva (15 g)

Come si prepara?

  • Mescolate il limone con l’olio di oliva e consumate il tutto a digiuno per 40 giorni.
  • Trascorso questo periodo di trattamento, riposate un paio di settimane e poi riprendete.

Ciascuno di questi rimedi può essere considerato un metodo di prevenzione contro i calcoli alla cistifellea. Tuttavia, è fondamentale tenere in considerazione che gli effetti e i sintomi dipendono molto dalla dieta seguita e dalle abitudini di vita.

Guarda anche