5 rimedi naturali per lubrificare le parti intime

27 Ottobre 2017
Anche se questi rimedi possono aiutare a lubrificare le parti intime, sarà comunque conveniente rivolgersi al ginecologo per verificare che la mancata lubrificazione non dipenda da un problema più serio .

Per le parti intime, la perdita della naturale lubrificazione di solito si produce in seguito a cambiamenti ormonali, quasi sempre per la riduzione dei livelli di estrogeni.

Questa condizione altera il naturale pH della flora microbica, un insieme di batteri sani, che proteggono l’area dall’attacco di virus, lieviti e batteri.

Inoltre, la pelle delicata delle parti intime tende a irritarsi producendo sintomi quali, prurito vaginale, cattivo odore e dolore durante i rapporti sessuali. L’aspetto più preoccupante è che aumenta anche il rischio di soffrire di infezioni e, a causa dei sintomi, compromette l’attività sessuale.

Risulta molto importante, dunque, ricorrere ad un trattamento scegliendo ingredienti dalle proprietà lubrificanti per le parti intime.

In questa occasione vogliamo presentare 5 alternative naturali, ideali per ridurre il problema senza dover spendere troppo. Pronte a provarle?

5 rimedi naturali per lubrificare le parti intime

Aloe vera

1. Aloe vera e tea tree oil

Il gel di aloe vera unito ad un po’ di tea tree oil ci offre un lubrificante 100% naturale. È l’ideale per idratare e proteggere le parti intime.

Le sue proprietà antibatteriche e antimicotiche frenano la crescita dei microrganismi infettivi, evitando anche l’alterazione del pH vaginale

Ingredienti

  • 3 cucchiai di aloe vera (45 g)
  • 5 gocce di tea tree oil

Preparazione

Introdurre il gel di aloe vera in un recipiente e quindi mescolarlo con il tea tree oil.

Modalità di applicazione

Sfregare il prodotto nelle aree esterne della vagina e, poi, se necessario, ripeterne l’uso 2 volte al giorno.

Può interessarvi anche: Maschere all’aloe vera per tutti i tipi di pelle

2. Camomilla

Anche l’applicazione della camomilla nelle parti intime può contrastare la perdita di fluidi che provoca prurito e irritazione.

Inoltre, questa pianta possiede proprietà antinfiammatorie e antibatteriche che donano sollievo alla zona senza alterarne la flora naturale.

Ingredienti

  • 3 cucchiai di fiori di camomilla (15 g)
  • 2 tazze d’acqua (500 ml)

Preparazione

  • Aggiungere i fiori di camomilla all’acqua che bolle, quindi mettere il coperchio e lasciare riposare per 20 minuti.
  • Filtrare il liquido e quindi procedere all’applicazione.

Modalità di applicazione

  • Usare l’infuso di camomilla per lavare la zona vaginale almeno 2 o 3 volte al giorno.
  • Quindi, ripetere l’applicazione tutti i giorni.

3. Latte alla curcuma

Curcuma in polvere

La miscela di curcuma e latte offre un rimedio dalle proprietà antibiotiche e lubrificanti. Infatti è l’ideale per proteggere le parti intime dalla presenza di agenti infettivi.

I suoi composti riducono l’infiammazione e inoltre aumentano la produzione dei fluidi naturali 

Ingredienti

  • 1 cucchiaio di curcuma (10 g)
  • 6 cucchiai di latte (60 ml)

Preparazione

Unire entrambi gli ingredienti in un recipiente e mescolarli fino ad ottenere un composto omogeneo.

Modalità di applicazione

  • Sfregare il preparato sulle zone esterne della vagina e lasciare agire per 15 minuti.
  • Sciacquare e ripetere l’applicazione almeno 3 volte alla settimana.

Leggete anche: Curcuma: 8 benefici da conoscere

4. Tè di semi di fieno greco

I semi di fieno greco contengono acidi grassi e antiossidanti che aiutano a promuovere la naturale lubrificazione delle parti intime.

Infatti, stimolano l’attività dei batteri sani e prevengono lo sviluppo di infezioni.

Ingredienti

  • 1 cucchiaio di semi di fieno greco (10 g)
  • 1 tazza d’acqua (250 ml)

Preparazione

  • Aggiungere i semi di fieno greco in una pentola con acqua e lasciar bollire per 5 minuti.
  • Trascorso questo tempo, far riposare a temperatura ambiente finché non sia adatto all’uso.

Modalità di applicazione

  • Lavare le aree esterne delle parti intime con il tè di fieno greco.
  • Applicare tutti i giorni fino a ristabilire il pH.

5. Infuso di calendula

Fiori di calendula

I fiori di calendula possiedono proprietà antinfiammatorie e antisettiche molto efficaci per prevenire le infezioni vaginali.

Infatti, la preparazione dell’infuso di questa pianta ci offre un lubrificante naturale che, dopo essere stato applicato, stimola la produzione di fluidi sani che regolano il pH.

Ingredienti

  • 4 cucchiai di calendula (40 g)
  • 2 tazze d’acqua (500 ml)

Preparazione

  • Mettere a scaldare le tazze d’acqua e, una volta raggiunto il bollore, togliere dal fuoco e aggiungere i fiori di calendula.
  • Far riposare l’infuso per qualche ora oppure metterlo in frigorifero affinché si raffreddi prima.

Modalità di applicazione

  • Fare il bidet con il liquido oppure applicarlo tramite lavanda vaginale.
  • Potete applicarlo tutti i giorni.

Soffrite di secchezza e di irritazione nelle parti intime? Se non riuscite a produrre con facilità i flussi naturali, provate uno di questi rimedi in modo da contrastare i sintomi.

Infine, per risultati ottimali, associate un corretto consumo d’acqua e alimenti sani.