7 rimedi naturali contro le varici

5 luglio 2016
Per prevenire la comparsa delle vene varicose o un loro peggioramento, dobbiamo evitare la vita sedentaria e, per quanto possibile, intervenire nelle fasi iniziali.

Le vene varicose o varici sono dovute ad una dilatazione delle vene che non consente il reflusso del sangue al cuore; colpisce soprattutto gli arti inferiori.

Si verificano in presenza di un’alterazione che impedisce al sangue di circolare in modo corretto. In questo articolo vi parliamo dei migliori rimedi naturali per trattare le varici.

Perché compaiono le varici?

Le vene varicose si producono quando le valvole venose non chiudono bene e il tessuto si dilata a causa dell’accumulo di sangue. I fattori di rischio per questa patologia, che di solito colpisce le donne adulte, sono:

Leggete anche: 4 rimedi erboristici che aiutano a ridurre varici e vene varicose

Obesità

Se le gambe hanno una maggiore presenza di grasso, richiedono un maggiore flusso di sangue da parte delle arterie, che in seguito deve essere frenato dalle vene. Questo porta ad un sovraccarico e al cedimento precoce del tessuto.

Sedentarietà

donna-seduta-su-due-sedie varici

Stare seduti molte ore al giorno impedisce al ritorno venoso e ai muscoli delle gambe di funzionare in modo ottimale. Il sangue si accumula e provoca un sovraccarico valvolare che porta alla comparsa delle varici.

Stare in piedi

Stare troppo tempo seduti o troppe ore in piedi altera la funzione muscolare e impedisce il completo ritorno del sangue, che si trova a dover contrastare la forza di gravità.

Contraccettivi

La pillola causa ritenzione idrica e insufficienza alle valvole delle vene. Le donne che fanno uso di contraccettivi notano spesso cambiamenti nelle gambe e la comparsa di varici “reticolari”.

Predisposizione

varici

Possono essere familiari o personali e riguardare casi precedenti di varici, trombosi venosa profonda o altri disturbi degli arti inferiori.

Altri fattori di rischio

Fumo, ipertensione e colesterolo alto possono essere cause dirette o indirette di varici e altri disturbi venosi.

I migliori rimedi per le vene varicose

È fondamentale “attaccare” le varici nella fase iniziale, quando le vene cominciano leggermente a dilatarsi.

In questo modo eviterete che, peggiorando gradualmente, arrivino alla fase 2 (disagio, pesantezza e fitte), 3 (alterazione della cute e sofferenza del tessuto sottocutaneo) e 4 (forte dolore e infezioni).

I trattamenti naturali più efficaci nella fase iniziale sono:

Mirtilli

Mirtilli varici

Questo piccolo frutto stimola la circolazione sanguigna grazie alle sue proprietà vasodilatatrici, rafforzanti e anti-emorragiche. I mirtilli sono, inoltre, ricchi di vitamina P e bioflavonoidi.

Potete mangiarli crudi come dessert o spuntino oppure preparare un infuso con un cucchiaio di frutti secchi per ogni tazza di acqua. Bevetene fino a 2 tazze al giorno.

Aloe vera

È un rimedio molto efficace e noto alle persone che soffrono di varici. Un buon trattamento consiste nell’aprire longitudinalmente la foglia di aloe, appoggiare la parte interna direttamente sulla zona interessata oppure estrarre il gel e spalmarlo sulla gamba.

Alcune persone preferiscono mescolare l’aloe ad una carota grattugiata e alcune cucchiaiate di aceto di mele. In questo caso, potete usarlo come impacco, da far agire per una ventina di minuti.

Leggete anche: Esercizi per stimolare la circolazione delle gambe

Equiseto

Infuso-di-equiseto varici

Sono molte le erbe che possono aiutare ad ottenere una migliore circolazione del sangue e, di conseguenza, ridurre le vene varicose.

Ad esempio, l’equiseto o coda cavallina ha molte proprietà utili per la salute delle vene e delle arterie e aiuta a ridurre la comparsa delle vene varicose in fase iniziale.

Non è però consigliato alle donne in gravidanza, con problemi cardiaci o tromboflebite.

Calendula

Un’altra erba che può aiutare a migliorare la salute delle gambe è la calendula. Ha la capacità di rafforzare le vene contro le alterazioni causate dal passare del tempo.

L’infuso di calendula ripara i tessuti danneggiati, riduce il gonfiore delle gambe e allevia il dolore.

In negozio potete trovare anche la crema a base di calendula oppure prepararla voi stessi. Come?

Pestate un paio di fiori in poca acqua, quindi mescolateli con un po’ di crema neutra. Applicate ogni sera prima di andare a dormire senza risciacquare.

 Oli essenziali

Olio-essenziale-di-menta varici

I massaggi sono una buona terapia quando le gambe fanno male a causa delle varici oppure per evitare che la pigrizia e trascorrere troppe ore fermi indeboliscano il nostro corpo. Il movimento deve essere circolare: iniziate dalle caviglie e salite fino alle cosce.

Potete, ad esempio, utilizzare olio di oliva per facilitare la circolazione del sangue e prevenire l’ostruzione delle vene. Intiepiditelo leggermente prima di applicarlo.

Cipresso

La corteccia di questo albero ha molte proprietà efficaci per il trattamento di varie malattie del sistema circolatorio e, naturalmente, per le varici.

Ingredienti:

  • 2 cucchiai di foglie e corteccia di cipresso (20 gr)
  • 1 litro di acqua

Preparazione: 

  • Mettete a scaldare l’acqua e quando arriva a bollore, aggiungete le foglie e la corteccia di cipresso.
  • Lasciate bollire per una decina di minuti. Filtrate e fate raffreddare.
  • Bevetene 7 cucchiai al giorno.
  • Potete usare questo decotto anche per via topica, imbevendo un batuffolo di cotone e tamponando la zona interessata.

Ippocastano

Al momento è considerato uno dei migliori rimedi naturali per le varici. Si usa anche in caso di flebite perché stimola la circolazione del sangue.

Ha la capacità di ristabilire la funzione delle vene e delle valvole venose.

Ingredienti:

  • 5 cucchiai di corteccia di ippocastano (50 gr)
  • 1 litro di acqua

Preparazione:

  • Mettete a bollire l’acqua, quindi aggiungete la corteccia di ippocastano. Lasciate in infusione per dieci minuti.
  • Trascorso questo tempo, filtrate l’infuso e una volta intiepidito, bevetelo.
  • Ripetete tutti i giorni, la mattina o prima di andare a dormire.
Guarda anche